Primavera – Bari tutto cuore e grinta: Ascoli battuto 3-2. Lella decisivo, ok Petruccetti

Vittoria chiave in ottica playoff per i baby biancorossi, a segno anche Maffei. Applaude Giancaspro: "Maturano anche loro, li vedo bene"



Share

BITETTO (BA) – Prosegue il momento positivo del Bari-baby di mister Stefano De Angelis. A Bitetto i biancorossi hanno superato l’Ascoli per 3-2: un punteggio maturato al termine di una gara pirotecnica e ricca di colpi di scena. Tre punti importanti che non significano solo il 5° risultato utile consecutivo, ma anche un messaggio positivo in ottica playoff. I marchigiani nel corso del campionato hanno mostrato di essere una delle formazioni più apprezzate. Applausi e consensi anche da parte di Grosso e soprattutto Giancaspro, ospiti d’eccezione. “Sono dei bei peperini questi ragazzi – confida il presidente biancorosso – li vedo bene ed in crescita, maturano anche loro”.

PRIMO TEMPO – Squadre schierate a specchio (4-3-3 per entrambe), si duella molto a centrocampo nel primo quarto d’ora. Poi è Petruccetti a salire in cattedra: azione da manuale sul gol del vantaggio. Lancio chirurgico di Cabella in area di rigore per il numero 9 biancorosso, poi abile a superare Colantonio in area con un pregevolissimo pallonetto. Uno schema perfetto. Replica l’Ascoli al 30′ con un tiro-cross a giro di Tassi (pallone fuori di pochissimo), poi costretto a capitolare ancora al 42′. Dagli sviluppi di una ripartenza pugliese è ancora Petruccetti a confezionare in area un assist preciso per Maffei, bravo a trafiggere il portiere bianconero da pochissimi passi. Poco dopo sfiora il terzo gol Manzari (43′).

SECONDO TEMPO – Dal possibile tris al materializzarsi di un incubo il passo è breve. L’Ascoli dispone ancora della forza necessaria per rimettersi in partita e ci riesce: dopo 5 giri di lancette Clerici serve in area Zimbardi, che batte in diagonale ed indisturbato Zinfollino. Espulso poco dopo per proteste mister De Angelis, che poi segue la gara (e dà indicazioni ai suoi) dalla tribunetta centrale. Brividi al 24′ con la difesa biancorossa costretta ad un doppio salvataggio su tiro ancora di Zimbardi e poi di Tassi. E’ il preludio al pareggio, che arriva appena due minuti dopo. Punizione a giro che permette l’inserimento di Buonavoglia, che confeziona il 2-2. Gli ospiti credono di poter completare l’opera, ma al 38′ Buonavoglia spreca una ghiotta occasione davanti a Zinfollino. La punizione (per gli ascolani) ed il sospiro di sollievo (per i biancorossi) si danno appuntamento al 43′: un gran tiro al volo di Lella, al termine di un’azione movimentata, centra prima il palo interno e poi gonfia la rete. E’ il tripudio all’Antonucci, grande festa al termine dei 3′ di recupero concessi dall’arbitro.

Primavera 2 Tim 2017/18

Campo ‘Antonucci’ Bitetto (BA)

BARI-ASCOLI 3-2

Marcatori: 26’pt Petruccetti (B), 42’pt Maffei (B), 5’st Zimbardi (A), 26’st Buonavoglia (A), 43’st Lella (B)

Bari (4-3-3): Zinfollino; Dentamaro, Di Cosmo, Salines, Tedone; Tuttisanti (36’st Schirone), Cabella, Lella; Petruccetti (30’st Coratella), Manzari, Maffei. All. De Angelis

A disp: Artal, Giosu, Pesce, Viola, Afonso, Romanazzo, Chinapah, De Leonardi, Petrosino, Di Stefano

Ascoli (4-3-3): Colantonio; Ricciardi, Vignati, Perri, Da Col (1’st Invernizzi); Clerici, De Angelis, Mataloni (44’st Minchillo); Zimbardi, Tassi, D’Agostino (19’st Buonavoglia). All. Di Mascio

Ammoniti: Zinfollino, Lella (B), Ricciardi (A)

Espulsi:

Recuperi: 1’pt; 3’st.





About Domenico Brandonisio 2279 Articoli
Collaboratore ed aspirante Pubblicista. Si occupa di qualsiasi argomento attinente al calcio di Bari e Provincia

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*