Bari-Teramo, le pagelle dei biancorossi: Antenucci undici e lode, Folorunsho deludente…



BARI – Passato in vantaggio in apertura, il Bari non ha saputo chiudere la partita e nel recupero finale ha subìto il pareggio, peraltro abbastanza meritato, del Teramo.


Ora il vantaggio della Reggina è salito a 10 punti ma è aumentato anche quello di Ternana e Potenza.

Ma come mai calabresi e lucani negli ultimi 180′ hanno segnato gol a raffica (6 la Reggina e 5 il Potenza) e i biancorossi non sono andati oltre 1 gol a partita?

Diamo un voto alla prestazione dei galletti dopo il pareggio contro gli abruzzesi.

FRATTALI
6semaforo_verde
  Facile la parata sull’unico tiro in porta (di testa) di Minelli. Ha visto sibilare vicino ai pali un paio di conclusioni da lontano ed ha rimediato un’ammonizione inutile per perdita di tempo. CONCENTRATO
BERRA
6semaforo_verde
  Ha giocato una partita essenzialmente difensiva, frenando le continue offensive degli abruzzesi, soprattutto nel secondo tempo. PREZIOSO
SABBIONE
6,5semaforo_verde
  E’ stato impegnato per 90 minuti a marcare gli attaccanti avversari: è intervenuto a difesa dell’area sempre con tempestività e potenza, soprattutto nell’anticipo di testa. NON REGALA NIENTE
DI CESARE
6semaforo_verde
  Ha spazzato l’area biancorossa con grande decisione, preferendo i rinvii di testa anziché di piede, per evitare le tante pozzanghere. Difettoso in qualche disimpegno. CONCRETO
PERROTTA
6semaforo_verde
  Si è battuto come un leone per coprire la fascia sinistra dalle incursioni di Mungo ma anche dell’italo-portoghese Costa Ferreira. Non ha colpa sull’autogol perché è stato colpito dal rinvio difettoso di Ferrari. REATTIVO
HAMLILI
5,5semaforo_rosso
  Su quel terreno molto pesante, ha evitato di lasciare la zona di centrocampo per chiudere i varchi alla manovra avversaria. E’ apparso in difficoltà contro il gioco degli abruzzesi, fatto di tanti passaggi corti e serrati. SCARICO
FOLORUNSHO
5semaforo_rosso
  Vivarini lo ha inserito al posto di Hamlili per dare maggior peso al centrocampo barese, ma il 21enne italo-nigeriano non è stato all’altezza delle aspettative. DELUDENTE
BIANCO
7semaforo_verde
  E’ diventato un punto fermo della squadra. Agisce davanti alla difesa ma si spimge anche in avanti con accortezza e razionalità. GRANDE PERSONALITA’
SCHIAVONE
6,5semaforo_verde
  Il suo apporto da mezz’ala ormai è insostituibile nell’economia del gioco biancorosso. E’ evidente che ha ancora ampi margini di miglioramento. Ha persino tentato il gol con un calcio ad effetto direttamente dalla bandierina, costringendo il portiere a salvare sulla linea. SALE IN CATTEDRA
CORSINELLI
S.V.semaforo_giallo
  Ha preso il posto di Schiavone un minuto prima del 90′.                                                                                                         
TERRANI
6,5semaforo_verde
  Si è mosso con agilità sorprendente sul quel terreno impossibile, allargandosi spesso sulla sinistra e sfruttando gli spazi che è riuscito ad aprire. Ha cercato senza fortuna di segnare con conclusioni da fuori area. FRIZZANTE
SCAVONE
6semaforo_verde
  E’ subentrato a Terrani quando mancava poco più di quarto d’ora alla fine. E’ rientrato dopo un infortunio e non ha potuto fornire la stessa vivacità del trequartista titolare. EVANESCENTE
SIMERI
6semaforo_verde
  Si batte a tutto campo contro gli avversari. Non trova il gol ma ha fatto un assist eccellente ad Hamlili, non sfruttato. Finisce per commettere qualche erorre ma è la spalla ideale per Antenucci. GLI MANCA IL GOL
NEGLIA
S.V.semaforo_giallo
  Ha rilevato Simeri nei minuti finali ma non ha avuto la possibilità di mettersi in evidenza.                                                                                       
ANTENUCCI
7semaforo_verde
  Con la sua acrobazia ha segnato l’undicesima rete e tiene il passo del capocannoniere del girone Corazza. E’ stato come al solito l’attaccante più pericoloso dei biancorossi. Auguriamoci che sia sempre in salute. UNDICI E LODE
FERRARI
S.V.semaforo_giallo
  Vivarini lo ha mandato in campo al posto di Antenucci nel finale, sperando di mettere a frutto la sua superiorità fisica, ma l’argentino è stato coinvolto nell’autogol, mandando la palla a sbattere su Perrotta.  
Allenatore: VIVARINI
5,5semaforo_rosso
  Il Bari non perde da 11 partite ma vince troppo poco per compiere passi importanti nella classifica. Sul terreno reso assai pesante dalla pioggia forse il tecnico ha atteso troppo tempo per i cambi, che peraltro non si sono dimostrati particolarmente efficaci. Comunque l’imperativo é uno solo: non mollare! DELUSO DALLA SQUADRA
Arbitro: Sig. PASHUKU
6,5semaforo_verde
  Non è stato facile arbitrare sul terreno inzuppato dalla pioggia caduta pressoché incessantemente con contrasti molto frequenti tra i giocatori. La terna se l’è cavata bene e il direttore di gara ha mostrato autorevolezza e precisione, distribuendo 7 cartellini gialli e spegnendo prontamente ogni accenno di zuffa in campo. AUTOREVOLE





About Peppino Accettura 246 Articoli
Il nostro collaboratore più navigato. Giornalista Pubblicista dal 1970 ed esperto soprattutto di statistiche e materie economiche.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*