Serie C (gir.C), giudice sportivo: Ciofani del Bari in diffida…



In relazione alla 17a giornata del Girone C del campionato di serie C il Giudice Sportivo Not. Pasquale Marino, assistito da Irene Papi e dal Rappresentante dell’A.I.A. Sig. Roberto Calabassi, ha reso note le proprie decisioni.

Per quanto riguarda il Bari, l’ammonizione ricevuta nel corso del match contro l’Avellino da Matteo Ciofani rappresenta la IV infrazione per il giocatore biancorosso che entra quindi in regime di diffida. Un eventuale prossimo cartellino giallo causerebbe la squalifica di un turno del numero #13 dei galletti.

I cartellini rimediati contro gli irpini da Lollo e D’Ursi, rappresentano invece rispettivamente la loro III e II infrazione stagionale. Contro il Palermo non ci sarà nuovamente Adriano Montalto che ha ancora da scontare l’ultima delle due giornate di squalifica inflittegli la settimana scorsa.

Nel seguito riportiamo le decisioni relative alle squadre del girone C.

SQUALIFICHE CALCIATORI
4 giornate: PIZZELLA ANTONIO (AVELLINO), perché al termine della gara rientrando negli spogliatoi spingeva con una spallata un assistente arbitrale la cui caduta veniva impedita solo dalla presenza di altre persone.
1 Giornata: ALOI SALVATORE e CIANCIO SIMONE (AVELLINO), CIGAGNA EMANUELE (PAGANESE), RICCI MANUEL (POTENZA), FALLETTI DOS SANTO CESAR ALEJANDR (TERNANA), TASCONE SIMONE (TURRIS), STATELLA GIUSEPPE (VIBONESE), BENSAJA NICHOLAS (VITERBESE).

AMMENDE
€ 2.000,00 CATANZARO perché persone non identificate, ma riconducibili alla società, rivolgevano all’arbitro reiterate frasi offensive.
€ 1.500,00 POTENZA perché persona non identificata, ma riconducibile alla società, assumeva un comportamento offensivo verso il quarto ufficiale di gara.





About Redazione barinelpallone 3000 Articoli
La redazione racconta con passione e professionalità le vicende calcistiche di Bari e provincia. Testata Giornalistica "Barinelpallone", Reg. Trib. Bari R.G. n. 4697/12-11-2015 (Reg. Stampa n.18). Dir. Resp.: dott. T. Di Lernia

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*