Il Bari è alla ricerca del riscatto, ma il Novara è imbattuto nelle ultime 4 trasferte…

La presentazione del match tra pugliesi e piemontesi



Tifosi del BariCon una grande voglia di riscatto, il Bari (46 punti) affronta il Novara (45) nel posticipo serale della 32^ giornata di B.
I biancorossi partono con i favori del pronostico, considerato che i piemontesi rendono decisamente poco fuori casa, proprio come la formazione di Colantuono. Il Novara, infatti ha conquistato finora solo 13 punti nelle 15 trasferte giocate, solo 1 in più del Bari.
Addirittura, la squadra di Boscaglia ha fatto registrare 6 sconfitte nelle prime 6 trasferte della stagione, poi ha migliorato questo trend davvero disastroso ed attualmente è imbattuto nelle ultime 4 partite esterne (vittorie e Latina e Ascoli e pareggi a Salerno e Avellino).
A guardare le cifre, Bari e Novara appaiono due squadre “gemelle”: hanno vinto entrambe 12 partite su 31, hanno conquistato 17 punti nelle 10 giornate del girone di ritorno, hanno mandato in gol 14 giocatori a testa. Per il resto le differenze sono minime, come il bilancio dei gol segnati e gol subìti (Bari 35 contro 34 e Novara 36 contro 33), il numero dei pareggi (Bari 10 e Novara 9) e quello delle sconfitte (Bari 9 e Novara 10).
Il Bari, completamente “rivoluzionato” a gennaio, ha accusato nelle ultime settimane un calo di rendimento, rimediando, dopo una serie positiva di ben 9 turni, 2 sconfitte nelle ultime 3 partite ed è scivolato al 6° posto, con un grave ritardo accumulato nei confronti delle prime 3 della classifica.
Il Novara, invece, non è cambiato molto dopo la riapertura del mercato. Ha perso 2 centrocampisti, Faragò e Viola, passati al Cagliari e al Beneveto, il difensore Romagna, al Brescia, e l’attaccante Menconi, in prestito al Trapani. Sono arrivati a centrocampo Cinelli, dal Chievo via Cesena, e in difesa Lancini e Chiosa, ex Bari.
Capocannoniere dei piemontesi è Galabinov (10 reti compreso l’unico rigore concesso a favore), seguito da Sansone (5), altro ex biancorosso l’anno scorso. Dopo Faragò (4) seguono Casarini e Viola (3), Macheda e Adorjan (2) e infine Calderoni, altro ex, Di Mariano, Kupisz,  Lancini, Lukanovic, Scognamiglio e Troest, tutti con 1 rete all’attivo.
Nel girone di andata sulla panchina del Bari sedeva Stellone: fu la penultima trasferta per lui, perché fu esonerato all’indomani della sconfitta di Latina, sette giorni dopo.  La gara fu decisa dal gol realizzato dopo 38’ da Faragò, ceduto a gennaio al Cagliari. La squadra biancorossa fu schiacciata nella propria metà campo per tutto il primo tempo dalla manovra aggressiva dei piemontesi, guidati in cabina di regia da Faragò, Viola, ceduto al Benevento sempre a gennaio, e Casarini. La reazione di Moras e compagni non fu sufficiente a riequilibrare il risultato.  
I precedenti tra pugliesi e piemontesi a Bari sono nettamente a favore dei biancorossi che hanno ottenuto 13 successi e 5 pareggi contro solo 4 vittorie degli azzurri in 6 partite in serie A, 15 in serie B, compreso il preliminare dei play-off dell’estate scorsa, e 1 in Coppa Italia.
La gara sarà diretta dal signor Fabrizio Pasqua, 35 anni, della sezione di Tivoli, ma nato a Nocera Inferiore (Salerno), al 5° campionato di serie B. In questa stagione ha già diretto 2 gare dei biancorossi, concluse entrambe in parità, Brescia-Bari (1-1) il 30 settembre e Bari-Spezia (1-1) il 13 novembre. Nella scorsa stagione, il 5 febbraio 2016, fu l’arbitro della sciagurata sconfitta in casa contro il Crotone per 2-3. Con Pasqua il Bari non ha mai vinto, facendo registrare  in 11 partite  solo 5 pareggi e 6 sconfitte. Complessivamente l’arbitro di Tivoli ha diretto 81 gare in B con il seguente bilancio: 31 vittorie in casa, 27 pareggi e 23 vittorie esterne, 21 rigori concessi e 25 espulsioni. Il bilancio riferito invece a questa stagione è il seguente: 5 vittorie per le squadre di casa, 4 per quelle in trasferta e 4 pareggi, 2 rigori e 2 espulsi.
L’incontro sarà trasmesso  solo da Sky Sport sul canale Sky Calcio 1 HD (n. 251). Un’altra possibilità di visualizzazione sarà fornita anche agli abbonati al pacchetto Sky Calcio “diretta streaming” tramite l’applicazione Sky Go, disponibile per pc, tablet e smartphone. Fischio d’inizio alle ore 20.30 allo Stadio “San Nicola”.





About Peppino Accettura 352 Articoli
Il nostro collaboratore più navigato. Giornalista Pubblicista dal 1970 ed esperto soprattutto di statistiche e materie economiche.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*