Bari-Turris, le pagelle dei biancorossi: D’Ursi generoso, Montalto sprecone…



BARI – L’anno nuovo non poteva cominciare peggio per i colori biancorossi.

Il Bari è stato bloccato sul pareggio da una Turris aiutata dall’arbitro e dalla fortuna (sotto forma di 3 traverse e un salvataggio sulla linea a portiere battuto) e la Ternana ha potuto riportare a 8 punti il vantaggio grazie alla incredibile capacità del Monopoli di sbagliare addirittura 2 calci di rigore in 90 minuti.

E’ comunque apparso evidente che la capolista, dopo il riposo, non é più quella corazzata travolgente e irresistibile di prima, ma é anche vero che occorre capire perché i galletti hanno pareggiato 3 delle ultime 4 partite.

Diamo un voto ai giocatori del Bari scesi in campo contro la Turris.

FRATTALI
6semaforo_verde
  Si è fatto sorprendere in controtempo dal colpo di testa di Giannone, ma questi era comunque a 5-6 metri dalla porta. Nella ripresa il portiere ha salvato il pareggio, in collaborazione con Sabbione, sulla conclusione ravvicinata di Signorelli. Per il resto non é mai stato impegnato. INOPEROSO
CIOFANI
5,5semaforo_rosso
  E’ retrocesso nuovamente nel ruolo di difensore centrale per sostituire l’indisponibile Celiento: gli é sfuggito Giannone sul gol. Nel finale è passato sulla fascia sinistra per frenare l’azione dell’argentino Da Dalt, il migliore della sua squadra. Ammonito, sarà squalificato. DISTRATTO
SABBIONE
6semaforo_verde
  Ha controllato un cliente difficile come Pandolfi e se l’è cavata bene. L’attaccante corallino non è mai stato pericoloso in zona di tiro ed ha dovuto spesso girare al largo dell’area barese per trovare spazio. EFFICACE
DI CESARE
6,5semaforo_verde
  Il capitano rappresenta l’anima della squadra. Ha lasciato spesso la difesa per spingersi in avanti fin dentro l’area di rigore avversaria, ha segnato un gol che l’arbitro colpevolmente non ha visto ed ha avuto alcuni spunti irresistibili ma poco fortunati. Anche lui, ammonito, salterà la prossima gara. TRASCINATORE
SEMENZATO
6semaforo_verde
  Inizialmente si è schierato sulla fascia destra, non è stato molto brillante ma anche sfortunato perché l’arbitro non ha visto il “mani” di Lorenzini sul suo tiro poco prima del pareggio. Nella ripresa si è spostato a sinistra dopo l’ingresso di Andreoni ed è stato molto più positivo. MEGLIO NELLA RIPRESA
CANDELLONE
S.V.semaforo_giallo
  A un quarto d’ora dalla fine Auteri lo ha inserito al posto di Semenzato ma l’attaccante si è fatto notare solo per un colpo di testa abbondantemente fuori.  
LOLLO
5,5semaforo_rosso
  Ha sostituito Maita, colpito purtroppo dal Covid. Non ha ancora la visione di gioco del compagno ed è stato efficace solo in fase di interdizione. Non appare al mpomento ion grado di offrire lo stesso rendimento dell’ex catanzarese, la cui assenza purtroppo si prolungherà. DISCONTINUO
BIANCO
5,5semaforo_rosso
  E’ subentrato a Lollo nell’ultimo quarto d’ora, nella speranza di dare ordine e lucidità alla manovra biancoorssa, alla disperata ricerca del gol in una metà campo, quella campana, affollattissima. Niente da fare. POCO LUCIDO
DE RISIO
6semaforo_verde
  Orfano del compagno di reparto Maita, si è assunto l’onere di sostituirlo nella fase di costruzione del gioco, ma ha stentato ad assumere il ruolo di regista. Ha pure cercato senza fortuna la conclusione dalla lunga distanza. IMPRECISO
D’ORAZIO
6semaforo_verde
  Ha vivacizzato nel primo tempo le azioni sulla fascia sinistra e già dopo 61 secondi si è procurato il calcio di rigore. Ha un’autononia ancora limitata e Auteri dopo un’ora lo ha sostituito. ISPIRATO
ANDREONI
6semaforo_verde
  Ha giocato solo l’ultima mezzora ma il suo rientro dopo la lunga assenza è un fatto positivo. Ha lasciato intravedere la sua capacità di proiettarsi sulla fascia destra e crossare in area. E’ sulla strada del pieno recupero. IN RIPRESA
MARRAS
6,5semaforo_verde
  Si è letteralmente scatenato svariando su tutto il fronte dell’attacco e cercando sempre la profondità. Nell’uno contro uno ha spesso messo in difficoltà gli avversari, buttando tanti palloni in area ma le sue conclusioni verso la porta (solo un paio) non sono state efficaci. SPINA NEL FIANCO
ANTENUCCI
6semaforo_verde
  Nessuno avrebbe scommesso sul suo secondo errore consecutivo dal dischetto: ha calciato malissimo. Così si è dissolta la speranza di una vittoria quasi scontata. Nella ripresa è tornato l’attaccante che conosciamo ed ha imperversato, concludendo 6 volte a rete senza però mettere a frutto almeno 3 palle-gol. IMPREVEDIBILE
D’URSI
6,5semaforo_verde
  Auteri gli ha confermato la fiducia e questa volta ha avuto ragione perché l’attaccante napoletano ha siglato il pareggio con un euro-gol che ha lasciato di stucco il portiere. Si è mosso molto a tuttocampo, raddoppiando soprattutto a sinistra con D’Orazio. GENEROSO
MONTALTO
5semaforo_rosso
  Siamo ancora a chiederci come abbia potuto calciare tanto debolmente, tutto solo, sulla respinta del portiere che aveva a fatica deviato la fucilata di Antenucci. Da lui (ha sostituito D’Ursi nell’ultima mezzora) è lecito attendersi di più. SPRECONE
 
Allenatore: AUTERI
6semaforo_verde
  Nella prima mezzora il Bari sbaglia un rigore, Di Cesare segna un gol fantasma e la Turris passa in vantaggio. Nonostante la sfortuna, la squadra non si è smontata ed ha cercato con caparbietà prima il pareggio e poi, inutilmente, la vittoria. Tante le occasioni sprecate, ma appare sempre più evidente la necessità di qualche ritocco, anche per disporre di cambi efficaci.Intanto già a Bisceglie Il tecnico avrà il problema di sostituire i 2 difensori squalificati. APPROCCIO CHOC
Arbitro: Sig. LONGO
5semaforo_rosso
  E’ stata pessima la direzione dell’arbitro calabrese che ha commesso più di un errore, anche a causa della scarsa collaborazione del primo assistente De Pasquale. Il gol non visto di Di Cesare, susseguente alla traversa interna colpita, e il netto fallo di mani non rilevato di Lorenzini, che si é accovacciato sul pallone davanti alla porta sul tiro di Semenzato, sono stati determinanti per fissare il risultato. L’arbitro ha badato soprattutto a distribuire ammonizioni senza risparmio: sono stati ben 7 i cartellini gialli. OTTENEBRATO





About Peppino Accettura 371 Articoli
Il nostro collaboratore più navigato. Giornalista Pubblicista dal 1970 ed esperto soprattutto di statistiche e materie economiche.

4 Comments

  1. Ripeto la sfortuna la fa da padrone, dopo che Antenucci sbaglia un’altro rigore, dopo tre traverse, un gol validissimo annullato a Di Cesare e gol sbagliati… Devo dire che è l’anno della Ternana, la dea bendata è schierata con gli umbri, dopo 2 rigori sbagliato dal Monopoli di cosa stiamo parlando. Ora la società se vuole andare in B, io sono del parere che nonostante gli 8 punti di vantaggio la Ternana si può ancora raggiungere, però la società si deve dare una mossa, intervenire subito nel mercato di gennaio acquistando tre elementi di valore, primo suggerirei una torre in attacco, una punta complementare ad Antenucci troppo solo in attacco, una punta forte di testa che crea spazi per il bomber barese, io vedrei bene Ciofani che ora gioca nella Cremonese e fratello di Ciofani che gioca a Bari, secondo un trequartista che spacchi in due le partite, bravo nel calciare le punizioni, io suggerirei Di Gennaro ex Cagliari, oggi svincolato ed infine un terzino che possa giocare sul centro sinistra, ovvero Giovanni Di Noia barese doc che ora milita nel Chievo i giochi non sono ancora fatti, comunque vedo una Ternana in affanno.. E tutto è possibile sperando che a fine gennaio il pubblico possa tornare a tifare nello stadio. Presidente se ci sei batti un colpo!

  2. Buongiorno Peppino, Auteri non merita un sei, non mi faccio ingannare dalle occasioni che sono state numerose, rispetto alle ultime uscite. La verità è, lo ripeto da inizio campionato, che questa squadra non ha un anima. Ad un Marras particolarmente ispirato non è corrisposto un attacco lucido. Tante volte è accaduto che sui spioventi in aria c’era solo un attaccante che andava a saltare. Non parliamo dei cambi che, ancora una volta non hanno permesso un cambio di marcia,anzi. Non parliamo della scelta di escludere giocatori come Hamlili e Simeri, fondamentali lo scorso campionato, messi proprio da parte quest’anno.

Rispondi a Marco Milillo Annulla risposta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*