Bari-Latina 3-1, le pagelle dei biancorossi: Botta piede fatato, Celiento qualche incertezza…



Missione compiuta. Il Bari ha concluso il mini ciclo delle 3 partite contro avversari di bassa classifica con 9 punti all’attivo ed ha guadagnato già qualche punto su alcuni di loro.

Sono infatti al momento 2 le lunghezze recuperate nei confronti di Monopoli, Catanzaro e Avellino.Occorre attendere ora i risultati dello scontro diretto tra Turris e Avellino e delle trasferta del Palermo a Picerno e del Catanzaro a Monterosi per avere un’idea precisa della situazione alla vigilia della trasferta di Avellino.

Diamo un voto ai giocatori del Bari scesi in campo contro il Latina.

FRATTALI
7,5semaforo_verde
  Ha compiuto due veri e propri miracoli sui duei tiri indirizzati nello specchio della porta da Carissoni e Carletti. Il secondo soprattutto è stato un rigore in movimento ma il portiere si è davvero superato. Nulla da fare sul diagonale molto angolato di Di Livio. STREPITOSO
PUCINO
6,5semaforo_verde
  Ha sfruttato lo spazio libero lasciato a metà campo a causa dell’arretramento continuo dei centrocampisti avversari per spingere sulla fascia destra, collaborando con i compagni nella costruzione delle azioni e aggirando la difesa sull’esterno. CONTRASTA E RIPARTE
CELIENTO
6semaforo_verde
  E’ stata una prestazione leggermente inferiore allo standard consueto. Ha cercato di chiudere su Di Livio in occasione del pareggio ma era in ritardo ed è stato incerto nel contrasto aereo con Carletti che fortunatamente non è riuscito a sfruttare la palla gol. QUALCHE INCERTEZZA
TERRANOVA
6,5semaforo_verde
  La sua presenza genera sempre tranquillità e sicurezza nella difesa. Svolge il suo compito sempre con grande naturalezza . LEADER
MAZZOTTA
6,5semaforo_verde
  Ha spinto con continuità sulla fascia sinistra, non trascurando il controllo di Ercolano sempre pronto alle ripartenze. Ha lasciato il campo in anticipo accusando un affaticamento muscolare. SPINTA COSTANTE
RICCI
S.V.semaforo_giallo
  E’ subentrato all’infortunato Mazzotta quando mancava un quarto d’ora più recupero e si è subito inserito nella difesa.  
SCAVONE
6,5semaforo_verde
  Nel primo tempo è rimasto imbrigliato nel folto centrocampo laziale. Nella ripresa il suo rendimento è salito notevolmente ma ha rimediato un cartellino giallo che gli farà saltare la trasferta di Avellino, essendo diffidato. DINAMICO E FISICO
MALLAMO
6,5semaforo_verde
  Mignani lo ha inserito al posto di Scavone probabilmente perché sarà suo il ruolo di mezzala ad Avellino. H fornito un apporto positivo in mezzo al campo e si è pure spinto un paio di volte fin dentro l’area di rigore nerazzurra. FA DA COLLANTE
MAITA
7semaforo_verde
  Confermato nel ruolo di playmaker, è stata l’anima del centrocampo, impegnandosi nell’interdizione e nella costruzione del gioco. Si è anche spinto in avanti e a metà del primo tempo, sfruttando una palla persa da Amodio, è arrivato al tiro dal limite ma il portiere gli ha negato il gol con una prodezza. SPUNTI DI PREGIO
D’ERRICO
6semaforo_verde
  Non è stato trascinante come al solito in quanto non ha trovato gli spazi utili a metà campo. Ha provato anche ad invertire la posizione con Scavone, passando a destra. Anche fisicamente non è apparso al top. NON TROVA LA POSIZIONE
BIANCO
S.V.semaforo_giallo
  E’ subentrato a D’Errico per rinforzare il reparto arretrato e resistere al forcing fibale del Latina. Obbiettivo raggiunto.  
BOTTA
8semaforo_verde
  E’ stata forse la sua migliore prestazione in maglia biancorossa. Ha cercato di sfondare al centro, poi si è spostato su tutto il fronte dell’attacco, mettendo in mostra dei tocchi di alta classe. Ha effettuato un cross morbido e preciso al millimetro per Paponi per il 2-1, dopo essere uscito dalla marcatura contemporqanea di 3 avversari e aver sterzato, spiazzando altri 2 nerazzurri! PIEDE FATATO
ANTENUCCI
7,5semaforo_verde
  E’ arrivato al quarto gol realizzato nelle ultime 3 settimane ed è stato sicuramente il più facile, dato che il portiere gli ha regalto il pallone sul piede, ma l’attaccante è stato bravo a seguire l’azione di Paponi e farsi trovare pronto al momento giusto. Prezioso il suo continuo movimento tra la metà campo e l’area avversaria. MESTIERE E PERSONALITA’
BELLI
S.V.semaforo_giallo
  Ha rilevato Antenucci poco dopo l’inizio del recupero finale.                                                                   
PAPONI
7semaforo_verde
  Ha fatto da spalla ad Antenucci ed ha rappresentato pure un costante pericolo per la difesa laziale, realizzando il raddoppio su assist di Botta con una prodezza da attaccante vero. PROVVIDENZIALE
MARRAS
6,5semaforo_verde
  Mignani lo ha inserito a metà della ripresa con l’obbiettivo di tenere impegnata la difesa e possibilmente creare la superiorità, saltando l’uomo. L’attaccante, molto veloce, ha sfruttato una ripartenza di Maita per siglare il gol della sicurezza. DA’ VIVACITA’
Allenatore: M.MIGNANI
7semaforo_verde
  Per la prima volta ha confermato in blocco gli undici della formazione iniziale della domenica precedente.Inizialmente la squadra ha incontrato qualche difficoltà a imporre la sua maggiore qualità tecnica ad un Latina aggressivo che non merita la posizione che occupa. Il Bari appare in crescita e il fatto che gli ultimi 6 gol su azione siano stati realizzati dagli attaccanti conferma che la squadra ha ritrovato il giusto equilibrio tra i reparti. UNA SQUADRA DI CARATTERE
Arbitro: Sig. A. FIERO
7semaforo_verde
  La direzione dell’arbitro toscano è stata intelligente : ha lasciato giocare, intervenendo solo se necessario allo scopo di favorire il gioco. Giuste le ammonizioni, 5 ai giocatori e 1 all’allenatore nerazzurro, e nessun errore significativo. PRESTAZIONE PULITA





About Peppino Accettura 405 Articoli
Il nostro collaboratore più navigato. Giornalista Pubblicista dal 1970 ed esperto soprattutto di statistiche e materie economiche.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*