LA PRESENTAZIONE DELLA GARA, ARBITRO E PRECEDENTI – Bari: una vittoria contro il Potenza per incrementare il vantaggio…



Chiudere in bellezza il 2021, un anno che potrebbe essere ricordato a lungo in virtù della splendida cavalcata che ha portato la squadra a concludere il girone di andata con un margine di vantaggio molto consistente sugli inseguitori più immediati.

Mignani ha fatto capire chiaramente che la squadra non deve cullarsi sugli allori e deve continuare sempre a giocare con la stessa attenzione e molta concentrazione. Il tecnico si aspetta una grande prestazione contro una formazione che non è mai riuscita a schiodarsi dalle ultime posizioni della classifica.

Giocheranno anche i diffidati che sono 8, oltre all’indisponibile Di Cesare, praticamente una intera squadra. Sicuramente qualcuno di loro prenderà la quinta ammonizione e salterà la partita a gennaio contro il Monterosi.

All’andata, il Bari, in vantaggio con Scavone, fu raggiunto dal gol di Salvemini. Ma la squadra biancorossa era ancora un cantiere di lavori in corso, quasi tutti i giocatori avevano fatto una preparazione fisica affrettata e incompleta ed erano in arrivo alcuni elementi diventati titolari fissi.  

Il Potenza è alla terza stagione in serie C, dopo aver conquistato nel 2018 il primo posto nel girone H. Nel campionato 2018-19 si classificò al quinto posto e partecipò ai play-off. Dopo aver eliminato Rende e Virtus Francavilla, non riuscì a superare il Catania. L’anno successivo finì in 4^ posizione, dietro Reggina, Bari e Monopoli, nel campionato sospeso a causa del Covid ed ai play-off eliminò Catanzaro e Triestina ma poi si scontrò con la Reggio Audace, bloccata sullo 0-0 ma meglio classificata, che avrebbe poi vinto la finale promozione contro il Bari. Dal campionato scorso è iniziata la fase discendente. La squadra lucana si è classificata al 13° posto, quindi fuori dalla lotta per la promozione e con appena 7 punti in più rispetto alla zona play-out.  Quest’anno sta andando ancora peggio. I rossoblu sono in piena zona retrocessione diretta. La scelta di privilegiare i giocatori stranieri non ha premiato la società: i 7 uomini in rossoblu sono il portiere rumeno Marcone, il centrocampista USA Nigro, il francese Baclet, l’uruguaiano Sepe, il portoghese Costa Pereira e gli argentini Banegas e Guaita.

Il problema principale del Potenza è l’attacco. La squadra rossoblu è in coda alla graduatoria secondo la capacità di andare in gol. Le marcature all’attivo sono appena 15, peggio ha fatto solo la Vibonese con 13 e non è un caso che i calabresi siano in ultima posizione, ancora più sotto dei lucani. Nonostante la presenza in rosa di numerosi attaccanti, sono stati i centrocampisti a realizzare più della metà delle reti all’attivo. Infatti sul primo scalino dei cannonieri (si fa per dire) con appena 2 gol segnati sono 4 centrocampisti, Coccia, il portoghese Costa Pereira, Ricci e Zampa, ed 1 solo attaccante, Salvemini (1 rigore). A quota 1 sono altri 5 giocatori,  la punta argentina Banegas, il centrocampista Zagaria e i difensori Matino, Piana e l’uruguaiano Sepe.

 La sfida tra Bari e Potenza non ha una tradizione molto lunga, solo 5 partite, 2 in serie B e 3 in C. Il bilancio è favorevole ai biancorossi con 4 vittorie e 1 sconfitta, 6 gol all’attivo e 3 al passivo. Il primo confronto, allo Stadio della Vittoria, risale a 51 anni fa, in serie B, precisamente al 28 marzo 1965 e si risolse con un successo di stretta misura dei biancorossi con gol del brasiliano Bruno Siciliano. Con lo stesso risultato e gol vincente di Mujesan finì anche la seconda gara, due anni più tardi. Le successive 3 gare si sono giocate tutte in serie C: i biancorossi hanno vinto le prime due mentre l’ultima, lo scorso 8 marzo, ha visto il successo dei lucani con una doppietta del francese Baclet. E’ stata l’ultima sconfitta interna per il Bari.  

La gara sarà diretta dal sig. Francesco Carrione, iscritto alla sezione di Castellammare di Stabia. E’ alla quarta stagione in Lega Pro, dopo aver diretto 51 gare in serie D. Anche in serie C ha arbitrato finora 51 partite e il suo ruolino presenta  254 cartellini gialli, 10 espulsioni per doppia ammonizione e 2 per rosso diretto e 21 rigori concessi. Particolare curioso: ha fatto registrare il maggior numero di vittorie esterne, ben 19, contro 17  pareggi e soltanto 15 successi delle formazioni di casa. Non ha precedenti con il Bari; sono invece 3 le presenze con il Potenza, tutte sul campo lucano e tutte finite in parità. I collaboratori designati sono gli assistenti Antonio Piedipalumbo di Torre Annunziata e Marco Carelli di Campobasso e quarto ufficiale è Mattia Pascarello di Nocera Inferiore.

L’incontro sarà trasmesso  in diretta TV da  SKY SPORT (canale 252)  ed ELEVEN  SPORT e in radiocronaca diretta da RADIOBARI. Il fischio d’inizio allo stadio  “San Nicola”  è fissato alle ore 21.





About Peppino Accettura 405 Articoli
Il nostro collaboratore più navigato. Giornalista Pubblicista dal 1970 ed esperto soprattutto di statistiche e materie economiche.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*