D’Errico superstar e il Bari vola! I biancorossi vincono a Catanzaro e sono con un piede in serie B…



Nella 31esima giornata del campionato di Serie C, il Bari batte in trasferta il Catanzaro per 2-1 e piazza probabilmente l’allungo vincente in classifica portandosi a +10 sui calabresi secondi. Antenucci su rigore e soprattutto D’Errico, autore di un gol da favola, regalano ai galletti tre punti pesantissimi che permette loro di sentirsi con un piede in serie B a sette giornate dal termine e con un calendario non proibitivo davanti a sè. I pugliesi meritano il successo giocando con giudizio, pazienza e soffrendo da grande squadra. Mercoledì sera ospiteranno la Juve Stabia e poi faranno visita alla Vibonese, per poi giocare ancora al “San Nicola” il derby contro la Fidelis Andria. Tre impegni non proibitivi che potrebbero davvero sancire un verdetto che sembra ormai molto probabile.

LE FORMAZIONI
Mister Mignani deve fare a meno dello squalificato Celiento e degli infortunati Frattali e Pucino: a difendere la porta pugliese c’è quindi Polverino, Belli e Ricci agiscono sulle fasce difensive, mentre Gigliotti e Terranova si piazzano al centro del reparto arretrato. Il play di centrocampo è Maiello, supportato dalle mezzali Maita e D’Errico, mentre Botta prende il posto di Galano a giostrare sulla trequarti, al servizio della coppia offensiva formata da Antenucci e Cheddira.
Mister Vivarini conferma il suo solito 3-5-2 nel quale Martinelli, Fazio e Scognamillo rappresentano la linea difensiva. La mente del centrocampo è Sounas, affiancato da Cinelli e Verna, mentre Bayeye e Vandeputte occupano le corsie esterne. La coppia d’attacco è costituita da Vazquez e Biasci.

LA GARA
Primo tempo
– L’approccio del Bari alla gara è quello giusto e al 5’ in area calabrese Antenucci non trova la conclusione vincente a pochi passi dalla porta, su assist di Gigliotti. La risposta dei padroni di casa arriva al quarto d’ora quando Biasci conclude col mancino da dentro l’area, ma la sfera termina sull’esterno della rete. Al 22’ il match si sblocca: sugli sviluppi di un corner di Vandeputte, Fazio penetra prepotentemente in area e di testa arriva puntuale all’appuntamento col pallone, firmando il vantaggio giallorosso. Alla mezzora i galletti hanno un’occasione clamorosa per pareggiare. D’Errico si mette in evidenza sulla sinistra e crossa al centro: Antenucci si fa respingere sulla linea da Scognamillo il tiro a botta sicura e subito dopo è Cheddira a non inquadrare clamorosamente lo specchio della porta da posizione invitantissima. Al 37’ il numero 11 biancorosso lascia partire un destro dal limite che per poco non sorprende Nocchi. Al 41’ Bayeye atterra Ricci in area e per l’arbitro è rigore: dal dischetto Antenucci si conferma cecchino infallibile e il pareggio è servito.
Secondo tempo – Dopo l’intervallo il Bari presenta in campo Galano e Mazzotta al posto di Botta e Belli. Pronti via e gli ospiti passano in vantaggio: D’Errico si muove bene al limite dell’area e di destro pesca dal cilindro un tiro a giro che si insacca all’incrocio dei pali. Entra anche Di Cesare al posto di Ricci e i giallorossi sprecano con Vandeputte di testa un’ottima opportunità per riequilibrare il risultato. Al 10’ Cheddira spreca una colossale palla gol. L’attaccante conclude un contropiede in superiorità numerica mandando alto sulla traversa, ma ai suoi lati ci sono smarcati Antenucci e Galano che avrebbero potuto fare davvero male. Al quarto d’ora i calabresi sfiorano il 2-2 con una gran botta di Vandeputte dalla distanza che Polverino devia in angolo. Galano si blocca per dei problemi muscolari e al suo posto mister Mignani inserisce Mallamo. Su punizione di Vandeputte, Scognamillo alza troppo la mira incornando male la sfera, mentre alla mezzora è bravo Polverino a uscire di pugni ed evitare guai peggiori. Nel Catanzaro entra anche l’ex Cianci. Allo scadere Scavone prende il posto di Antenucci e Gatti gira in area, ma Polverino si supera sfoderando in volo un intervento in angolo da grande portiere. Non bastano ai giallorossi più di 5 minuti di recupero per ritrovare il pareggio e il Bari trionfa insieme ai 500 tifosi arrivati al “Ceravolo”.

Tabellino
CATANZARO-BARI 1-2
CATANZARO (3-5-2): Nocchi; Martinelli (dal 1′ st Gatti), Fazio, Scognamillo; Bayeye, Cinelli (dal 30′ st Maldonado), Sounas (dal 37′ st Cianci), Verna (dal 23′ st Carlini), Vandeputte; Vazquez, Biasci (dal 23′ st Iemmello). A disposizione: Romagnoli, Branduani, Rolando, Welbeck, Bombagi, Bjarkason, Tentardini. Allenatore: V.Vivarini.
BARI (4-3-1-2): Polverino; Belli (dal 1′ st Mazzotta), Terranova, Gigliotti, Ricci (dal 5′ st Di Cesare); Maita, Maiello, D’Errico; Botta (dal 1′ st Galano, dal 17′ st Mallamo); Antenucci (dal 45′ st Scavone), Cheddira. A disposizione: Plitko, Misuraca, Daddario, Bianco, Paponi, Simeri. Allenatore: M.Mignani.
ARBITRO: sig. E.Feliciani della sez. di Teramo. Assistenti: sig. C.Cataldo della sez. di Bergamo e Sig. F.Cortese della sez. di Palermo.
RETI: al 22′ pt Fazio (C), al 42′ pt Antenucci rig. (B), al 1′ st D’Errico (B).
AMMONITI: Fazio e Scognamillo (C); Polverino e Di Cesare (B).
NOTE: cielo sereno, terreno in buone condizioni; angoli: 6-2 per il Catanzaro; recuperi: 2′ pt e 5′ st; spettatori: 7.614 circa (di cui 500 tifosi ospiti).





About Tommaso Di Lernia 654 Articoli
E' il Direttore Responsabile della Testata. Giornalista Pubblicista dal 2002 e tifoso da sempre "unicamente" del Bari. Citazione preferita: "Chi non si aspetta l'inaspettato, non scoprirà la verità" [Eraclito].

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*