Corsinelli: «Per primeggiare, devi battagliare! Nello spogliatoio si respira una bella aria. Sono onorato di essere a Bari e contro la Reggina…»

Le dichiarazioni del difensore toscano ai microfoni di Telebari



E’ una sorta di jolly che potrà consentire a mister Cornacchini di trovare valide alternative tattiche in campo. Francesco Corsinelli è approdato a Bari con la giusta mentalità e, nel corso di un suo intervento su Telebari, ha avuto modo di parlare di sé, della squadra e del campionato del Bari.


«Ho giocato in difesa come terzino destro e sinistro e a centrocampo – ha chiarito il calciatore di Pietrasanta – per me, a dir la verità, è indifferente dove mi schierano perché mi piace mettermi a disposizione della squadra e del mister. Su qualsiasi posizione sulle fasce mi mettano, posso dare il meglio di me ovunque».

Il ruolo principale del giocatore toscano (terzino destro) crea però inevitabilmente una concorrenza con l’altro compagno di reparto Filippo Berra, ma per lui questo non rappresenta un problema: «La competizione fa bene per esprimere il meglio di noi stessi e per far si che si stia sempre sul pezzo. E’ giusto che chi poi sta meglio giochi la domenica. Tra noi non c’è però rivalità e spesso siamo insieme anche fuori dal campo».

La chiacchierata è poi continuata spostando l’obiettivo sul campionato. «Abbiamo sudato per avere la meglio sul Rieti – ha ammesso il 21enne riferendosi al successo di domenica scorsa nel Lazio – essendo noi reduci da una sconfitta nel turno precedente. La conquista dei tre punti in un match così complicato è stata un’autentica liberazione e ci ha dato maggiore tranquillità. Del resto non è facile giocare ovunque in questo girone. Tutti ci daranno battaglia perché siamo una squadra che cerca di fare gioco. E’ complicato affrontare avversari non abituati a gestire la palla che, quando si chiudono, rendono difficile il trovare spazi. In Serie C, per primeggiare, devi battagliare. Il bel calcio è tanta roba, ma a volte serve concretezza e dimostrare che sei più forte degli altri. Daremo comunque sempre il massimo per fare più punti possibili e vincere il campionato».

Quanto al clima del gruppo e sul suo approdo in biancorosso, l’ex Piacenza non ha dubbi: «Nello spogliatoio si respira una bella aria. Abbiamo tutti le stesse ambizioni e lo stesso obiettivo di vincere il campionato. Durante gli allenamenti siamo sereni e ognuno vuole dare il massimo la domenica. Per me è un privilegio ed un onore essere qui. Tanti giocatori di serie C sarebbero venuti di corsa a Bari. Il Presidente ha investito tanto e ci sono obiettivi importanti non solo in questa categoria».

Il numero 16 dei galletti ha poi affrontato il tema del prossimo impegno contro la Reggina: «E’ una bella sfida tra 2 organici importanti. Noi siamo consci della nostra forza e di quelle che sono le nostre qualità, per cui li affronteremo più agguerriti che mai per cercare di vincere». Corsinelli si è quindi congedato dai telespettatori parlando dei supporter baresi: «E’ bello sentire che i tifosi ti stanno vicino e ti danno il loro supporto ogni domenica. Anche quando ci alleniamo all’antistadio, spesso vengono e ti sostengono. E’ bello che ci siano anche tanti bambini che ti chiedono l’autografo. Cosa ho visto nei dintorni? Ho visitato la città e sono stato anche a Polignano. Mi trovo bene qui anche perché sono un uomo di mare e non potevo capitare in un posto migliore».





About Tommaso Di Lernia 377 Articoli
E' il Direttore Responsabile della Testata. Giornalista Pubblicista dal 2002 e tifoso da sempre "unicamente" del Bari. Citazione preferita: "Chi non si aspetta l'inaspettato, non scoprirà la verità" [Eraclito].

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*