D’Orazio: «Presto arriverò alla forma migliore. Il calcio di Auteri mi piace molto. Sono un giocatore generoso…»



Ha avuto un ottimo avvio di stagione, condito anche da un gol. Tommaso D’Orazio è tra i giocatori del Bari che più hanno impressionato, cavalcando la fascia con dinamicità e propositività. Intervenuto ai microfoni di RadioBari, la radio ufficiale del club, il calciatore abruzzese ha analizzato il momento della squadra per poi estendere la discussione a 36′ gradi.

«La scorsa settimana – si legge sul sito ufficiale della società – approfittando della pausa dovuta al Trapani, ci siamo allenati in maniera intesa. Siamo un pò imballati, ma è normale, abbiamo lavorato molto. A livello personale non sono ancora al massimo, ma credo di poter arrivare presto alla forma migliore. Il Mister? Lo conoscevo per averlo incrociato negli anni passati. Ha un’idea di calcio che mi piace molto, si sposa con la mia: squadra offensiva, che spinge molto, con esterni a tutta fascia, partecipi nel gioco, che devono essere efficaci sia in spinta che in copertura. Noi dobbiamo seguire le indicazioni e impegnarci al massimo. Sono un giocatore generoso, che sa sacrificarsi per i compagni».

Quanto ai suoi compagni, il 30enne di Guardiagrele è estremamente soddisfatto dell’ambiente trovato: «Ho trovato un gruppo assai professionale che mi ha accolto come meglio non poteva e non è la solita frase fatta. Dal più esperto al più giovane mi hanno fatto subito sentire a mio agio. Ho subito stretto un buon legame con Matteo Ciofani, abruzzese come me, ci siamo capiti al volo». 

Il numero #15 dei galletti non si illude del primato in classifica e pensa già al prossimo avversario: «Siamo all’inizio, la classifica conta nulla al momento, il campionato è lungo e difficile. E’ presto per fare valutazioni, ma il nostro inizio è stato sicuramente positivo. Ora pensiamo alla sfida contro il Monopoli, squadra attrezzata e di categoria. Non sottovalutiamo nessuno, non è nel nostro credo. Il calendario è assai intenso, ci aspettano partite importanti, ma il nostro obiettivo è scendere in campo ogni volta per vincere».

L’ex Cosenza ha infine parlato della sua nuova città: «Bari è una città che vale la pena di essere scoperta, in attesa di conoscere dal vivo i nostri tifosi, non vedo l’ora, saranno un’arma decisiva. Il tifo, nel calcio, è la parte principale; non vedo l’ora di ritrovare quella tifoseria che ho tanto ammirato al San Nicola».





About Redazione barinelpallone 2918 Articoli
La redazione racconta con passione e professionalità le vicende calcistiche di Bari e provincia. Testata Giornalistica "Barinelpallone", Reg. Trib. Bari R.G. n. 4697/12-11-2015 (Reg. Stampa n.18). Dir. Resp.: dott. T. Di Lernia

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*