LA PRESENTAZIONE DELLA GARA E PRECEDENTI – Bari: per difendere il terzo posto è necessario battere la Vibonese…



La vittoria a Vibo Valentia è sicuramente nei programmi che i biancorossi di Carrera hanno tracciato dopo la conquista dei 3 punti contro la Paganese. Lo ha confermato anche Bianchi nei giorni scorsi, quando ha dichiarato che l‘obbiettivo della squadra è quello di raccogliere per intero i 15 punti ancora disponibili prima dell’inizio dei playoff.

Del resto per il Bari il bottino pieno è indispensabile per difendere dal Catanzaro il terzo posto appena riconquistato e alimentare le residue speranze di avvicinare anche l’Avellino, in seconda posizione.

Oltre che sperare nelle disgrazie altrui (i campani giocano sul campo della Ternana che vorrà festeggiare la matematica promozione e i calabresi ospitano il Bisceglie che vuole evitare la retrocessione), i biancorossi devono pensare a fare la loro parte, guadagnando i punti necessari ed evitando i passi falsi.

Al mister biancorosso tocca trovare le giuste sollecitazioni per mostrare sul campo un approccio determinato e convincente, tale da consentire di controllare la gara e possibilmente chiuderla in breve tempo. 

La Vibonese è squadra  da non sottovalutare: è specialista in pareggi, avendone collezionati ben 16 in 31 partite. In casa ha battuto 3 squadre, la Paganese, il Potenza e domenica scorsa il Teramo, è stata sconfitta da Juve Stabia, Ternana e Virtus Francavilla ed ha chiuso le altre 9 gare in parità. Dopo il successo sul Potenza, il 15 dicembre, è iniziata una lunghissima serie negativa senza vittorie durata tre mesi e mezzo fino al 3-1 sul Teramo. Nel corso del periodo-no a Galfano sulla panchina è subentrato Giorgio Roselli, ex biancorosso e compagno di squadra di Carrera.

Il cannoniere della squadra è Vincenzo Plescia, cresciuto nel settore giovanile del Palermo e arrivato quest’anno alla società calabrese in prestito dal Renate:  ha segnato 11 gol (1 rig.), più di un terzo di tutte le reti all’attivo dei rossoblu (31). Nettamente staccati nella classifica dei goleador seguono a quota 3 due attaccanti, Parigi (1 rig.) e Berardi, quest’ultimo titolare nella nazionale di San Marino. Con 2 reti ciascuno vengono  altri 2 attaccanti, La Ragione (1 rig.) e Spina, e 2 centrocampisti, il marocchino Laaribi e l’ex biancorosso Statella. Infine, sono in 5 ad aver realizzato 1 rete ciascuno: i centrocampisti Ambro, Pugliese (1 rig.) e Tumbarello e i difensori Mattei e Redolfi. I calabresi hanno usufruito di una autorete proprio domenica scorsa, autore lo slovacco Lasik del Teramo.

Il Bari non ha mai giocato in casa della Vibonese ma l’ha ospitata 2 volte, nella stagione passata e nel campionato in corso, sempre nel  girone di andata. L’anno scorso infatti il torneo fu sospeso dopo l’11^ giornata di ritorno e la trasferta di Vibo Valentia era in programma per i biancorossi alla 13^ giornata. A novembre del 2019 era finita 2-2, con gol dopo 4’ di Antenucci, ribaltamento del risultato da parte dei calabresi nel giro di 5 minuti, dal 60’ al 65’ e infine pareggio di Terrani al 69’. Scesero in campo 5 degli attuali biancorossi, Frattali, Sabbione, Di Cesare, Perrotta e Antenucci, mentre restarono in panchina Marfella e Bianco. Tre mesi e mezzo fa, il 13 dicembre, i rossoblu tornarono al “San Nicola” e bloccarono il Bari sullo 0-0., grazie anche ad un pizzico di fortuna e una prodezza del portiere Leonardo Marson che neutralizzò un rigore di Antenucci. Questa volta la squadra di Carrera restituisce la visita ai calabresi.

La gara sarà diretta dal sig. Marco Ricci, iscritto alla sezione di Firenze. E’ nato il 1° gennaio 1988 ed ha esordito in Lega Pro il 3 settembre 2017 arbitrando Arzachena-Viterbese (1-3) nel girone A. E’ un “veterano” in quanto il suo ruolino presenta, su 53 partite di campionato dirette, una leggera prevalenza di vittorie per le squadre di casa, 21, contro 17 successi per le formazioni in trasferta e 15 pareggi, 245 cartellini gialli, 4 espulsioni per doppia ammonizione e ben 9 per rosso diretto e 18 rigori concessi. In questa stagione è alla 14^ designazione: 3 sono state nel girone A (2 vittorie interne e 1 esterna), 5 nel girone B (1 successo interno, 2 fuori casa e 2 pareggi) e pure 5 nel girone C, tra cui Bari-Avellino 4-1 (con 6 ammoniti, un rigore trasformato da Antenucci, autore di una doppietta, e altre 2 marcature di Marras e Celiento). Le altre gare dirette sono state Bisceglie-Palermo 2-1, V.Francavilla-Potenza 2-1, Casertana-Foggia 0-2 e Juve Stabia-Ternana 0-3. Non ha altri precedenti con il Bari ed ha arbitrato due partite dei calabresi nel campionato scorso, Vibonese-Rende 3-0 e Vibonese-Catanzaro 0-0.

L’incontro sarà trasmesso  in diretta TV  da ELEVEN  SPORTS  e in radiocronaca da RADIONORBA. Il fischio d’inizio allo stadio  “Luigi Razza” è fissato alle ore 15.  





About Peppino Accettura 352 Articoli
Il nostro collaboratore più navigato. Giornalista Pubblicista dal 1970 ed esperto soprattutto di statistiche e materie economiche.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*