Terranova: «Nulla da dire se non solo assumerci le nostre responsabilità! Non basta chiamarsi Bari, ma serve cattiveria e fame…»

Le dichiarazioni dell'attaccante biancorosso al termine del derby perso 3-0 contro la Virtus Francavilla



Al termine del derby giocato al “Giovanni Paolo II” tra Bari e la Virtus Francavilla, perso senza alibi dai biancorossi per 3-0, a presentarsi davanti ai microfoni dei giornalisti per i biancorossi è stato Emanuele Terranova che ha così commentato quanto accaduto in campo: «Quando si perde per 3-0, non c’è nulla da dire o da spiegare! Ci si può solo assumere le proprie responsabilità. Bisogna capire che se non ti cali in questa realtà, non ci metti corsa, fame e cattiveria agonistica e non vinci i contrasti, non vai da nessuna parte. Anche se ti chiami Bari o Terranova. Oggi loro ci hanno messo queste cose ed hanno vinto, mentre noi no. Abbiamo perso una partita che sarebbe potuta essere importante per portarci a più 7 sulla seconda. Non siamo riusciti a farlo, ma le grandi squadre si vedono nel momento di difficoltà. Sabato prossimo giocheremo un’altra partita tosta, contro il Catanzaro secondo, e dimostreremo ciò che abbiamo fatto in queste giornate e di essere un vero gruppo. E’ facile parlare dopo le vittorie…».

Secondo il difensore centrale 34enne bisogna ora ripartire rimboccandosi le maniche: «Dopo questa prestazione, dobbiamo subire il colpo e da domani bisognerà analizzare gli errori per poi quindi ripartire più forti di prima. Siamo tutti colpevoli, dalla difesa al centrocampo, per finire agli attaccanti. Abbiamo sbagliato l’approccio alla partita e non sarebbe dovuto accadere. Saremmo dovuti entrare in campo con determinazione e più cattiveria rispetto a loro altrimenti, in caso contrario, è normale che perdi le partite. Spero che questo colpo ci possa servire da lezione. Da domani penseremo subito al Catanzaro. Non dobbiamo pensare a nessuno se non a noi stessi e non dobbiamo guardare gli altri risultati. Noi siamo il Bari, siamo avanti e abbiamo 4 punti dalla seconda».

Il numero #26 dei galletti si è congedato dai microfoni della stampa ammettendo che ultimamente la squadra stia subendo un po’ troppe reti: «Abbiamo subito 7 gol nelle ultime 4 partite e questo è un dato di fatto. Sono tanti e quindi ci devono preoccupare e sarebbe controproducente il contrario. Se li abbiamo subiti, vuol dire che qualcosa bisogna migliorare e rivedere tante cose, a partire da noi difensori e a finire agli attaccanti. Da domani bisognerà lavorare a testa bassa e pedalare».





About Redazione barinelpallone 3428 Articoli
La redazione racconta con passione e professionalità le vicende calcistiche di Bari e provincia. Testata Giornalistica "Barinelpallone", Reg. Trib. Bari R.G. n. 4697/12-11-2015 (Reg. Stampa n.18). Dir. Resp.: dott. T. Di Lernia

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*