LA PRESENTAZIONE DELLA GARA, ARBITRO E PRECEDENTI – Il Bari a Castellammare alla ricerca di continuità…



Con la trasferta di Castellammare di Stabia comincia per il Bari un mini ciclo di 4 gare contro formazioni della parte più bassa della classifica: dopo i campani, toccherà a Vibonese, Fidelis Andria e Latina. Il girone di andata si concluderà invece affrontando a dicembre 3 degli inseguitori più vicini, Avellino, Taranto e Palermo.

E’ evidente la necessità, da parte dei biancorossi, di conquistare il maggior numero possibile di punti nel mese di novembre con la speranza di incrementare o almeno conservare il vantaggio e incontrare così con tranquillità gli avversari più pericolosi.

Dopo la convincente prestazione offerta contro il Catanzaro, la squadra di Mignani a Castellammare deve confermare quanto di buono ha mostrato contro i giallorossi e dare continuità sia nel rendimento che nei risultati.

Non sarà facile perché non scenderà in campo Maita, finora il pilastro principale del centrocampo, e perché la squadra biancorossa ritroverà un campo in erba sintetica, anche se più largo di quello di Francavilla. Ma Antenucci e compagni hanno tutti i mezzi per imporsi ad ogni tipo di avversario.

In estate la Juve Stabia è stata affidata a Novellino coltivando non poche ambizioni di classifica. Il tecnico ha blindato la difesa, tanto che alla 7^ giornata la squadra era in quarta posizione, staccata solo di 4 punti dalle capoliste Bari e Monopoli ed aveva subìto soltanto 3 reti. Poi si è verificato il tracollo, con 2 sconfitte consecutive e forti contrasti tra il tecnico e la società, che ha deciso di esonerarlo, affidando provvisoriamente la panchina al suo vice Imbimbo. Altra sconfitta a Monopoli e poi è stato scelto Sottili, che ha esordito con la vittoria sul Messina ma la settimana scorsa non ha potuto evitare la sconfitta a Torre del Greco.

Comunque il nuovo allenatore, terzo della stagione, ha inserito alcuni giovani promettenti, come Sarri, Stoppa e Della Pietra ma soprattutto ha cercato di cambiare la mentalità ai giocatori, modificando l’atteggiamento eccessivamente prudenziale mostrato finora. Tre vittorie in 12 partite sono davvero troppo poche per una formazione che è partita con le ambizioni di disputare i play off con l’intenzione di ben figurare.

La squadra gialloblu ha segnato solo 12 gol in queste prime 12 giornate. E’ una delle formazioni meno prolifiche: peggio hanno fatto solo in 4. Poche reti realizzate e pochi giocatori in gol, soltanto 6, quasi tutti attaccanti. Il cannoniere è Eusepi (4 gol), seguito a quota 2 dalla coppia composta da Bentivegna e dal quasi 40enne Evacuo (1 rigore). Con 1 rete all’attivo sono in 3, il centrocampista Berardocco (1 rig.) e gli attaccanti Panico e Stoppa. Va conteggiata anche l’autorete a favore di Ferrani del Picerno.

Sono davvero pochi, soltanto 4, i precedenti tra Juve Stabia e Bari. La prima trasferta in Campania dei biancorossi risale infatti giusto a 10 anni fa, il 22 ottobre 2011, e finì 1-0 per le “vespe” L’anno successivo, sempre a ottobre, il giorno 13, fu un’altra sconfitta per 2-1 del Bari, sempre guidato da Torrente. Il gol del provvisorio pareggio fu segnato da Caputo. Dopo poco più di un anno, il 7 dicembre 2013, finalmente si interruppe la serie negativa: in panchina sedeva Alberti e Marotta riagguantò il pareggio a metà ripresa. Tutte queste gare si disputarono in campionati di serie B. Nel torneo scorso, questa volta in C, il Bari è tornato a far visita ai campani: era il 3 marzo scorso e i biancorossi vinsero per 2-0 con una doppietta di Marras. Complessivamente, il Bari a Castellammare di Stabia ha ottenuto 1 vittoria, 1 pareggio e 2 sconfitte, realizzando 4 gol e subendone altrettanti.

La gara sarà diretta dal sig. Niccolò Marini, iscritto alla sezione di Trieste. Trentaduenne, è considerato uno dei “fischietti” più esperti della categoria, considerato che è giunto alla sesta stagione nella CAN di Lega Pro, dopo aver diretto 26 partite di campionato in serie D. Il suo ruolino nella categoria attuale registra, su 70 gare arbitrate, 28 vittorie in casa, 20 pareggi e 22 successi per le squadre in trasferta, 320 cartellini gialli, 20 espulsioni per doppia ammonizioni e 9 per rosso diretto e 24 rigori concessi. In 4 occasioni ha decretati due massime punizioni nell’arco dei novanta minuti e poco più di un anno fa, il 17 ottobre 2020, nella gara Lecco-Carrarese 0-0, nel girone A, ha stabilito un vero e proprio record, estraendo ben 11 volte il cartellino giallo! I precedenti con la Juve Stabia sono  3: 28 ottobre 2017 Juve Stabia-Rende 1-0, 7 ottobre 2020 Catania-Juve Stabia 1-0 e 13 febbraio 2021 Juve Stabia-Avellino 0-1. Marini ha invece diretto il Bari 2 volte: 11 novembre 2020 Potenza-Bari 1-4 e 23 maggio 2021 Feralpi Salò-Bari 1-0 nel turno di andata dei play off per la promozione. I collaboratori designati sono Riccardo Vitali di Brescia e Roberto Terenzio di Cosenza, assistenti, e Aleksander Djurdjevic di Trieste, quarto ufficiale.

L’incontro sarà trasmesso  in diretta TV da SKY SPORTS (canale 254), ANTENNA SUD ed ELEVEN  SPORTS e in radiocronaca diretta da RADIOBARI. Il fischio d’inizio allo stadio  “Romeo Menti” (dimensioni m. 105 x 65, capienza 6.000 posti,  superficie in erba sintetica) è fissato alle ore 14.30. 





About Peppino Accettura 395 Articoli
Il nostro collaboratore più navigato. Giornalista Pubblicista dal 1970 ed esperto soprattutto di statistiche e materie economiche.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*