Mallamo: «La vittoria ci è sfuggita negli ultimi minuti, però era importante portare a casa punti! La nostra è stata una prova di maturità, ma ora testa al Taranto…»



Al termine del match giocato al “Partenio Lombardi” tra Avellino e Bari, a presentarsi davanti ai microfoni dei giornalisti per i biancorossi è stato Alessandro Mallamo che ha così commentato quanto accaduto in campo: «E’ stata una partita dura perché loro l’hanno interpretata mettendoci molto furore agonistico, pressandoci bene e non consentendoci di fare la nostra solita circolazione del pallone. Poi la gara si è incanalata nel verso giusto e siamo riusciti ad andare in vantaggio. Purtroppo la vittoria ci è sfuggita negli ultimi minuti, però quando giochi contro un avversario tosto, è importante portare a casa punti».

Secondo il centrocampista nativo di Vizzolo Predabissi, l’avversario è stato molto ostico da affrontare: «L’Avellino è una delle squadre costruite per stare nella parte alta della classifica. Ci sono però varie squadre che possono stare lì davanti. Adesso pensiamo alle ultime due partite e cerchiamo di concludere il girone d’andata nel migliore dei modi».

Il 22enne biancorosso ci ha poi tenuto a sottolineare la prova della squadra: «Quando giochi su questi campi è sempre difficile. Cercano di complicarti le cose in tutti i modi, sia dal punto di vista calcistico che da quello mentale. Siamo stati bravi a mantenere la calma e a non reagire alle provocazioni. Da questo punto di vista, sicuramente è stata da parte nostra una prova di maturità».

L’ex Atalanta ha anche spiegato l’azione del vantaggio: «Cerco sempre di inserirmi negli spazi da mezzala. Poi è stato bravo Mirco a mettere dentro la palla giusta ed io sono riuscito a procurarmi il rigore. Se il fallo c’è stato? Penso sia irrilevante parlarne dopo la partita! A volte gli arbitri sbagliano in tuo favore, altre volte in tuo sfavore. Va bene così. Fare gol? E’ una cosa sulla quale devo sicuramente lavorare perché alla fine è quello che fa la differenza».

Il numero #99 dei galletti si è congedato dai microfoni della stampa con una battuta sul pareggio irpino e sulla sua presunta irregolarità: «Vista dal campo, è stata un’azione veloce e quindi il fuorigioco poteva esserci o meno. Riguarderò l’azione e vedremo. Quello che è successo in campo è ormai andato e ora dobbiamo pensare solo alla prossima partita e cioè al derby contro il Taranto».





About Redazione barinelpallone 3478 Articoli
La redazione racconta con passione e professionalità le vicende calcistiche di Bari e provincia. Testata Giornalistica "Barinelpallone", Reg. Trib. Bari R.G. n. 4697/12-11-2015 (Reg. Stampa n.18). Dir. Resp.: dott. T. Di Lernia

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*