Paganese-Bari 1-2, le pagelle dei biancorossi: Ricci spina nel fianco, Celiento in affanno…


Continua il momento favorevole per il Bari.

In una giornata ricca di incontri testa-coda, i galletti sono riusciti a mantenere invariato il distacco nei confronti di Avellino, Turris, Palermo e Catanzaro, tutte vittoriose, ed hanno guadagnato 2 lunghezze nei confronti di Monopoli e V. Francavilla.

Intanto ha preso avvio il “ciclo terribile” che impegna tutte le squadre in 8 partite da giocare in soli 28 giorni, un tour de force reso necessario dal recupero delle 2 giornate rinviate per Covid all’inizio di febbraio. Si attendono sorprese!

Diamo un voto ai giocatori del Bari scesi in campo contro la Paganese.

FRATTALI
6,5semaforo_verde
  Senza colpe sul gol di Castaldo, che ha ripreso la sua ribattuta sul tiro a sorpresa di Tomassini. E’ stato pronto a respingere anche la conclusione di Manarelli dopo il fallo su Diop in area. Ha capito da che parte tirava il rigore l’attaccante campano che ha dovuto allargare la battuta, cogliendo il palo. Raggiunta la 5^ ammonizione, salterà la prossima trasferta. SEMPRE ATTENTO
BELLI
6,5semaforo_verde
  Non ha fatto rimpiangere lo squalificato Pucino. Si è proiettato spesso in avanti ma senza esagerare, evitando di lasciare scoperta la sua fascia. CONCEDE POCO
CELIENTO
5,5semaforo_rosso
  Non è stata una giornata positiva per la difesa biancorossa, troppo spesso in difficoltà di fronte alle percussioni degli attaccanti campani. Ha rimediato grazie al mestiere. IN AFFANNO
TERRANOVA
5,5semaforo_rosso
  Deve ritrovare la condizione fisica e psicologica di dicembre. Allora non passava nessuno, questa volta si è fatto anticipare senza scusanti dal 40enne Castaldo che, prima del riposo, ha riaperto una gara dominata dai biancorossi. DISTRATTO
RICCI
7semaforo_verde
  Una piacevole sorpresa. Si è fatto trovare prontissimo alla chiamata di Mignani per sostituire l’indisponibile Mazzotta ed ha fornito un contributo determinante alla manovra offensiva della squadra con le ripetute discese irresistibili. SPINA NEL FIANCO
MAITA
6semaforo_verde
  Scontato il turno di squalifica, è tornato ad occupare il ruolo di mediano ma il suo apporto non è apparso efficace come nelle precedenti occasioni. INTERMITTENTE
MAIELLO
7semaforo_verde
  Appena arrivato, è sceso in campo nel ruolo di playmaker davanti alla difesa e in fase di regia. Si è adattato subito e ha illuminato il gioco della squadra, mettendosi in evidenza anche nei prodigiosi recuperi difensivi. DI CATEGORIA SUPERIORE
GIGLIOTTI
S.V.semaforo_giallo
  Ha sostituito Maiello quando mancavano poco più di 10′ alla fine ed ha preso subito una grande botta involontaria da Frattali. Nulla di grave per fortuna.  
SCAVONE
6semaforo_verde
  Ha collaborato a centrocampo con Maiello e Maita svolgendo un lavoro di grande quantità più che di qualità. Soprattutto nella ripresa ha badato soprattutto a contenere le sfuriate dei giocatori campani. LAVORO OSCURO
DI CESARE
S.V.semaforo_giallo
  Ha sostituito l’esausto Scavone all’inizio del recupero finale, ma il ritorno in campo del capitano è davvero una grande notizia!  
MALLAMO
6,5semaforo_verde
  Ha ricevuto l’incarico di sostituire Botta nel ruolo di trequartista e si è disimpegnato in maniera molto positiva, muovendosi in verticale per tutto il campo. Purtroppo è uscito al riposo per una forte botta alla coscia sinistra. Grazie al gol del raddoppio, é il tredicesimo marcatore biancorosso della stagione. INFATICABILE
SIMERI
6semaforo_verde
  E’ subentrato all’infortunato Mallamo ma in 45 minuti è riuscito a mettersi in evidenza solo in un paio di occasioni. In pieno recupero ha avuto in contropiede la palla del 3-1 ma il portiere biancazzurro gli ha negato il gol con una prodezza. NON PUNGE
CHEDDIRA
6,5semaforo_verde
  Ha sempre tenuto impegnata la difesa campana con le sue discese basate sulla travolgente velocità. Deve mantenere una maggiore freddezza a conclusione dei suoi spunti. COMBATTIVO
ANTENUCCI
6,5semaforo_verde
  Questa volta non si è lasciato ipnotizzare da Baiocco ed ha spiazzato il portiere con un’esecuzione perfetta del rigore. Ha sfiorato anche il raddoppio. Continua il duello a distanza con Moro (13 a 20), anche lui a segno dal dischetto. GLACIALE
DI GENNARO
S.V.semaforo_giallo
  Ha sostituito nel finale Antenucci ed ha infoltito il centrocampo biancorosso.                                         
Allenatore: M.MIGNANI
6,5semaforo_verde
  Il Bari doveva vincere ed ha raggiunto l’obbiettivo sia pure con una certa fatica, dopo aver fallito più di un’occasione per arrotondare il punteggio. Il tecnico ha dovuto sostituire un buon numero di assenti e lo stesso problema si proporrà per mercoledì, a causa delle squalifiche di Frattali e Ricci e dell’infortunio di Mallamo. C’é da vedere chi arriverà a Bari nelle ultime ore del mercato. VITTORIA SOFFERTA MA IMPORTANTE
Arbitro: Sig. M.GIORDANO
6,5semaforo_verde
  L’arbitro (nato a Manfredonia e iscritto alla sezione di Novara da 13 anni) nel primo tempo ha lasciato giocare. Nella ripresa il gioco è diventato più duro ed ha messo mano ai cartellini gialli, arrivando alla fine a quota 9. Sul rigore per il fallo su Diop, probabilmente ha atteso gli sviluppi del successivo tiro in porta di Mannarelli per l’eventuale vantaggio venuto a mancare per la respinta di Frattali. AUTOREVOLE





About Peppino Accettura 580 Articoli
Il nostro collaboratore più navigato. Giornalista Pubblicista dal 1970 ed esperto soprattutto di statistiche e materie economiche.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*