Un Bari dai due volti ad Ascoli! In vantaggio per 2-0, i galletti si fanno raggiungere nella ripresa…



Nella ventunesima giornata del campionato di serie B, il Bari pareggia ad Ascoli per 2-2, dopo essersi ritrovato in vantaggio di 2-0 al termine del primo tempo. Ai primi 45 minuti giocati con discreta padronanza e decisione, i pugliesi fanno seguire una ripresa sottotono che consente ai padroni di casa di rimontare. Una prova quindi in chiaroscuro dei biancorossi che conquistano comunque un buon punto, in attesa di tempi migliori.

FORMAZIONI
Mister Marino recupera Menez dopo la squalifica, ma deve fare a meno degli infortunati Di Cesare, Aramu, Maiello, Diaw e Koutsoupias. Il modulo adottato è il 4-3-3 e al centro della difesa, davanti a Brenno, ci sono Matino e Vicari, mentre sulle fasce agiscono Dorval (preferito ancora a Pucino) e Ricci. Nel fulcro del centrocampo si piazza Benali, affiancato da Maita ed Edjouma. Nel tridente offensivo trovano spazio Kallon, Nasti e Sibilli. Il nuovo acquisto Puscas parte dalla panchina.
Mister Castori deve rinunciare allo squalificato Bellusci e davanti a Viviano piazza i centrali Vaisanen, Botteghin e Quaranta, mentre la cabina di regia del centrocampo è affidata a Di Tacchio, affiancato da Valzania e Masini. Sulle corsie laterali agiscono Falzerano e Falasco, mentre la coppia offensiva è composta da Mendes e Rodriguez.

LA GARA
Primo tempo –
Parte bene l’Ascoli e già al 3’ Brenno deve intervenire di pugni su una girata di Rodriguez, servito dalla torre di Vaisanen. Il Bari non resta a guardare e subito dopo è Falasco ad atterrare Edjouma: inizialmente l’arbitro fa correre, ma dopo il supporto del VAR decreta il rigore e dal dischetto trasforma Sibilli. I padroni di casa accusano il colpo e al 20’ subiscono il raddoppio. Kallon triangola con Nasti e mette al centro per Eddjouma: il numero 25 biancorosso colpisce al volo di piatto ed insacca. I marchigiani provano a reagire con un colpo di testa di poco al lato di Valzania al 28’. Superata la mezzora, Brenno deve ancora sventare senza incertezze  la minaccia causata da un’inzuccata di Botteghin, mentre poco prima dell’intervallo è Masini a calciare di prima intenzione al lato.
Secondo tempo – Ad inizio ripresa, dopo un’incursione pericolosa di Sibilli, Falzerano effettua un rasoterra telefonato bloccato senza problemi da Brenno. Al 7’ Brenno è davvero super mettendoci una pezza per ben due volte, prima sul cross di Nestorovski e poi sulla successiva conclusione di Celia. Al 10’ Edjouma lancia Nasti che conclude alla grande impegnando severamente Viviano, abile a deviare in angolo. Dopo una rovesciata infruttuosa in piena area di Nestorovski, Marino inserisce Puscas e Pucino al posto di Kallon e Nasti. L’attaccante appena tesserato dai galletti si mette subito in mostra calciando al lato sull’assist di Maita, ma al 24’ Pucino interviene in area col gomito ai danni di D’Uffizi e per l’arbitro ci sono gli estremi del penalty. Dal dischetto è precisissimo Mendes che dimezza lo svantaggio riaprendo il match. Lulic prende il posto dello stanco Edjouma, ma ormai i bianconeri sono motivatissimi e centrano il pari al 34’ con Menes che sbuca alle spalle di Matino e raccoglie il passaggio di D’Uffizi, deviato da Vicari, per trafiggere ancora Brenno. Marino richiama in panchina l’infortunato Vicari e Dorval per inserire Zuzek e Menez, ma ormai la frittata è fatta. Nel recupero i pugliesi provano a insistere per ritornare in vantaggio, senza però riuscirci.

Tabellino
ASCOLI-BARI 2-2
ASCOLI
(3-5-2): Viviano; Vaisanen, Botteghin, Quaranta; Falzerano (dal 45′ st Adjapong), Valzania (dal 1′ st Nestorovski), Di Tacchio (dal 33′ st Giovane), Masini, Falasco (dal 1′ st Celia); Mendes, Rodriguez (dal 16′ st D’Uffizi). A disposizione: Vasquez, Bolletta, Rossi, Miaga, Milanese, Manzari, Streng. Allenatore: F.Castori.
BARI
(4-3-3): Brenno; Dorval (dal 39′ st Menez), Matino, Vicari (dal 39′ st Zuzek), Ricci; Maita, Benali, Edjouma (dal 32′ st Lulić); Kallon (dal 15′ st Puscas), Nasti (dal 15′ st Pucino), Sibilli. A disposizione: Pissardo, Acampora, Astrologo, Bellomo, Morachioli, Achik. Allenatore: P.Marino.
ARBITRO
: sig. D.Ghersini della sez. di Genova. Assistenti: sig. M.Passeri della sez. di Gubbio e sig. D.Fontemurato della sez. di Roma 2.
RETI
: al 9′ pt Sibilli (B), al 20′ pt Edjouma (B), al 27′ st Mendes rig. (A), al 34′ st Mendes (A).
AMMONITI
: Falasco, Masini, Botteghin e Masini (A); Nasti, Edjouma, Kallon, Benali e Dorval (B).
NOTE
: cielo sereno, terreno in ottime condizioni; spettatori: 8.000 (di cui: 900 tifosi ospiti); angoli: 12-4 per l’ Ascoli; recuperi: 4′ pt e 6′ st.






About Tommaso Di Lernia 726 Articoli
E' il Direttore Responsabile della Testata. Giornalista Pubblicista dal 2002 e tifoso da sempre "unicamente" del Bari. Citazione preferita: "Chi non si aspetta l'inaspettato, non scoprirà la verità" [Eraclito].

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*