ECCELLENZA – Omnia Bitonto, tris al Novoli per continuare la rincorsa ai playoff

Gli omniani vincono sulla terra battuta del “Totò Cezzi” grazie alle reti di Fiorentino, Dellino e Picci. Domenica scontro diretto in chiave playoff contro l’Avetrana



Novoli-O.BitontoIl feeling col Salento continua. Seconda vittoria consecutiva in trasferta per l’Omnia Bitonto, corsara ancora una volta in Salento: gli uomini di mister de Candia espugnano il “Totò Cezzi” di Novoli battendo i rossoblu di casa per 3-0. Nella città della “focara”, tre punti pesanti per l’Omnia per continuare a restare aggrappata al treno playoff. Un successo costruito grazie alle reti di due centrocampisti, Fiorentino Dellino, protagonisti con delle conclusioni dalla distanza. Poi il sigillo finale di Picci. Per i bitontini gara senza grossi affanni, eppure le premesse non erano facili, tra assenze, campo in terra battuta, condizioni climatiche e un avversario assetato di punti per la salvezza. Ma l’Omnia dimostra solidità di gruppo e compattezza di squadra, fattori che nelle ultime settimane spesso si stanno vedendo dalle parti del clan omniano. Elementi fondamentali in una corsa playoff che vede l’Omnia sempre più coinvolta e vicina alla zona che conta. Ma serve proseguire su questa strada, dando continuità ai quattro risultati utili consecutivi (tre vittorie ed un pari) che hanno impreziosito quest’ultimo periodo.

LA PARTITA
Assenze pesanti per mister Pasquale de Candia, costretto a rinunciare a Zotti e Cardinale, ai box per infortunio. Rientra Montrone dalla squalifica, torna dal 1’ Ladogana: Lizzano tra i pali; linea difensiva composta dal trio Montanaro – Montrone – Anaclerio; a metà campo, Fiorentino e Dellino nel mezzo, Lavopa e Turitto ad agire sugli esterni; in avanti Ladogana a supporto di Picci e Patierno. Il Novoli di mister Schito replica con Melissano in porta, difesa a tre con Nacci – Potì – De Giorgi A.; a centrocampo, sugli esterni, pronti ad abbassarsi sulla linea difensiva, Cicerello e Rubino, con centrali Cocciolo affiancato da Marasco e Gogovski. In avanti, Martena a supporto di Mazza.
Prime fasi di studio del match, con l’Omnia che prova subito a prendere confidenza con la terra battuta novolese, resa via via sempre più viscida dalla fitta pioggerellina che si abbatte sulla cittadina della “focara”. Primo tentativo della partita, la conclusione di Cicerello, sugli sviluppi di un’azione da calcio d’angolo, palla sopra la traversa. Risposta bitontina, col cross di Lavopa dalla sinistra e la torsione di Picci di testa in area di rigore, para comodo Melissano. Ci prova al quarto d’ora ancora il Novoli con Nacci, sempre su azione dalla bandierina, colpo di testa che non inquadra lo specchio. Al 23’ si sblocca il risultato, con l’Omnia che si porta in vantaggio. L’azione si sviluppa sulla sinistra tra Lavopa e Patierno, che serve centralmente, al limite dell’area di rigore, Fiorentino, bravo a saltare un avversario con un sombrero, e al volo di destro a trafiggere Melissano, con la sfera che sbatte sul palo interno alla destra del numero uno novolese e termina in fondo al sacco. 0-1 e prima rete per il centrocampista di Giovinazzo, alla sua prima marcatura in maglia omniana. La rete aiuta gli omniani soprattutto mentalmente, tanto da sbloccarsi ed iniziare a sciorinare un buonissimo calcio, oltre a costruire diverse palle gol per il raddoppio. Minuto 32, uscita maldestra fuori dall’area di rigore di Melissano, che sbaglia il rinvio, si avventa sulla sfera Picci, bravo in pressione, prova la conclusione dalla lunghissima distanza, in posizione defilata sulla sinistra, sulla corsia laterale, ma non inquadra lo specchio. Passano tre minuti e la chance buona è per Lavopa, che invece di servire in area, sulla sinistra, Patierno in ottima posizione, preferisce la soluzione personale, liberandosi al limite, ma la sua conclusione è facile preda dell’estremo difensore di casa. L’Omnia sfonda soprattutto sulla sinistra, con Picci e Patierno che si sacrificano tantissimo e giocano molto di sponda, favorendo il lavoro e le percussioni di Lavopa, ma il gol del raddoppio non arriva. Che però puntuale si presenta subito in avvio di ripresa: minuto 47, palla vagante sui venti metri, con la sfera che esce da un contrasto di Fiorentino sulla trequarti sinistra, si avventa Dellino che senza pensarci due volte scarica verso la porta un fendente che sorprende e supera Melissano, con la sfera che si abbassa all’ultimo istante. 0-2 ed anche per il centrocampista barese classe ‘98 è la prima rete in stagione, dopo tanta sfortuna, tra infortuni e legni colpiti nelle gare precedenti. Risultato in ghiaccio per l’Omnia. Il match diventa più scorbutico: il Novoli prova a creare scompiglio nella retroguardia bitontina con una serie di lancioni lunghi dalle retrovie, ma Anaclerio, Montrone e Montanaro fanno buona guardia ed amministrazioni situazioni non sempre facili. I padroni di casa impensieriscono Lizzano con un tentativo dalla distanza di Marasco, il portiere omniano sporca per la prima volta i suoi guantoni distendendosi sulla sua destra e deviando in corner. Analoga situazione sulla botta di Cicerello, il numero uno bitontino alza in angolo. Mister de Candia fa entrare Logrieco, Morea e Loseto rispettivamente per Ladogana, Dellino e Lavopa. L’Omnia tiene botta ai tentativi confusionari dei novolesi, non accelera più di tanto ma quando alza un attimo giri del proprio motore punge parecchio. All’84’ Turitto se ne va sulla destra, cross al centro dell’area, dove irrompe Patierno che al volo calcia verso la porta, con Melissano battuto, ma un difensore si immola sulla linea di porta ed evita il tris. Che arriva però quasi allo scoccar del 90’, dopo un tiro cross velenoso di De Giorgi, che mette qualche brivido a Lizzano: lancio da metà campo, Patierno sfugge alla trappola del fuorigioco rossoblu, scatta in profondità e sorprende la difesa di casa, se ne va sulla sinistra, serve al centro Picci che, tutto solo, indisturbato, deve solo appoggiare comodamente in rete, siglando lo 0-3 ed il quarto sigillo del campionato. Non è l’ultima emozione del match, però, perché in pieno recupero Patierno va vicino al poker: servito sempre in profondità, salta Melissano, conclude nella porta vuota ma arriva Potì che sulla linea salva ed evita una marcatura che sarebbe stata meritata per l’attaccante bitontino.
Vince dunque 3-0 l’Omnia, che espugna Novoli e sale in classifica a quota 38 punti, al sesto posto, scavalcando la Vigor Trani, e portandosi a -1 dall’Avetrana quinto (che però non ha terminato il match col Barletta causa impraticabilità di campo ed ha dunque una gara in meno, ndr) e prossimo avversario domenica al “Città degli Ulivi”, in uno scontro diretto in chiave playoff. [di Nicolangelo Biscardi – Ufficio Stampa A.S.D. Omnia Bitonto].

Tabellino
NOVOLI–OMNIA BITONTO 0–3
NOVOLI: Melissano, De Giorgi A., Nacci, Cocciolo, Gogovki (43’ st Mosca), Potì (c), Cicerello, Marasco (37’ st Quarta), Mazza, Martena (1’ st De Giorgio D.), Rubino. A disp. Colapietro, Signore, Versace, Calabrese. All. Schito
OMNIA BITONTO: Lizzano, Montanaro, Anaclerio, Dellino (40’ st Morea), Montrone (c), Lavopa (43’ st Loseto), Picci, Fiorentino, Patierno, Ladogana (28’ st Logrieco), Turitto. A disp. Vitucci, Rubini, De Santis, Barone. All. De Candia.
ARBITRO: Salanitro (Bari) coadiuvato dagli assistenti Fiore (Barletta) e Gambarrota (Barletta)
RETI: 23’ Fiorentino, 47’ Dellino, 89’ Picci.
AMMONITI: Nacci, Pot’, Marasco (N), Lizzano, Anaclerio, Dellino, Patierno (OB).





About Redazione barinelpallone 3282 Articoli
La redazione racconta con passione e professionalità le vicende calcistiche di Bari e provincia. Testata Giornalistica "Barinelpallone", Reg. Trib. Bari R.G. n. 4697/12-11-2015 (Reg. Stampa n.18). Dir. Resp.: dott. T. Di Lernia

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*