LA PRESENTAZIONE DELLA GARA E PRECEDENTI: un Bari concreto, determinato e concentrato per tener testa alla Ternana…



La sfida contro la capolista Ternana coincide con un momento delicato per i biancorossi. La squadra di Carrera, infatti, ha visto salire a 4 punti il distacco nei confronti dell’Avellino proprio a seguito dell’imprevista sconfitta subìta ad opera del Potenza.

La corsa del Bari, indubbiamente, non è più nei confronti della Ternana, considerato il ritardo accumulato finora di 11 punti, con la capolista che deve recuperare le gare rinviate a Potenza e contro la Cavese. E’ vero che alla terz’ultima giornata i rossoverdi devono osservare il turno di riposo, ma è altrettanto vero che appare impossibile per i biancorossi recuperare lo svantaggio enorme nelle 11 partite che restano da giocare.

Il duello è ormai con l’Avellino per la conquista del secondo posto che concede qualche privilegio per i playoff ed è quindi importante riprendere a fare punti. A Terni deve scendere in campo una squadra concreta, determinata e concentrata con l’obbiettivo di conquistare qualche punto e riscattare la disfatta al “San Nicola” nel girone di andata. Antenucci e compagni non devono mollare neppure per un minuto perché gli umbri sono davvero micidiali sul loro campo: basti dire che nelle ultime 3 gare hanno liquidato la Paganese con un secco 3-1 e travolto Casertana e Catania con l’identico risultato di 5-1.

La Ternana è in testa a tutte le classifiche (più vittorie, meno sconfitte, più punti in casa e fuori, più gol fatti, meno gol subìti), ha battuto 9 rigori a favore (1 solo sbagliato) e non ha subìto alcun cartellino rosso. Segno che riceve il rispetto dagli arbitri, probabilmente perché si fa sentire il suo vicepresidente, Paolo Tagliavento, ex direttore di gara di serie A.

Per questa insidiosa trasferta, Carrera ha recuperato Di Cesare e Sabbione, ma ha perso Marras per squalifica e Celiento. Dovrebbe essere in campo dal primo minuto Rolando.

La Ternana ha mandato in gol ben 15 giocatori, praticamente una squadra e mezza escludendo i portieri. Nella classifica in testa c’è il barese Partipilo (13 gol), seguito dall’uruguaiano  Falletti (12 di cui 5 rig.),  dal brindisino Vantaggiato (9 di cui 1 rig.), dal montenegrino Raicevic (4) e dall’italo-argentino Peralta (3). A quota 2 sono in 5: lo sloveno Boben, Damian, l’ex biancorosso Defendi, Proietti e capitan Mammarella. Chiudono l’elenco altri 7 giocatori autori di una rete ciascuno: l’italo-argentino Ferrante (su rigore), gli ex biancorossi Salzano e Suagher, l’attaccante Torromini, i centrocampisti Paghera e Palumbo e il difensore Laverone. In totale hanno segnato 63 gol ai quali vanno aggiunte le 2 autoreti a favore di Antezza della Paganese e Giosa del Catania.

Il Bari ha giocato 21 volte a Terni, campo difficile avendo ottenuto solo 3 vittorie e 9 pareggi, contro 9 sconfitte, 18 sono stati i gol realizzati e 30 quelli al passivo. Quasi tutti gli incontri sono stati disputati in serie B, precisamente 19. Particolare curioso: le 2 gare giocate in serie C, a maggio del 1984 e a febbraio dello scorso anno, si sono concluse con lo stesso punteggio di 2-2. Trentasette anni fa segnarono Lopez su rigore e il centravanti Sola, nel campionato scorso Laribi e Simeri.

La gara sarà diretta dal sig.  Luca Zufferli, iscritto alla sezione di Udine. Nato nel 1990, arbitra dal 2006 ed è alla quinta stagione nella Can di Lega Pro. Ha esordito il 28 agosto 2016 in Lucchese-Piacenza (1-1) nel girone A e finora ha diretto 70 partite di campionato, delle quali 31 si sono concluse con il successo delle squadre di casa, 21 sono stati i pareggi e 18 le vittorie delle formazioni impegnate in trasferta, 273 i cartellini gialli, 4 le espulsioni per somma di ammonizioni e 14 per rosso diretto, infine 27 i calci di rigore concessi, con 2 massime punizioni decretate in 90’ in ben 4 occasioni. In questo campionato è alla 12^ designazione: ha diretto 2 gare nel girone A, 4 nel girone B e 5 nel girone C: Ternana-Potenza 3-0, Palermo-Catania 1-1 (con vibrata contestazione da parte dei rosanero), Bari-Catanzaro 1-0, V. Francavilla-Avellino 1-0 e Cavese-Juve-Stabia 1-2. In passato ha arbitrato altre 2 volte sia i biancorossi che i rossoverdi: l’anno scorso Bari-Reggina 1-1,  Viterbese-Bari 1-1 e Avellino-Ternana 2-0 e nel campionato 2018/19 Ternana-Ravenna 1-0 nel girone B.

L’incontro sarà trasmesso  in diretta TV  da ELEVEN  SPORTS e Cusano Italia TV di Terni (canale 264 digitale terrestre) e in radiocronaca da RADIONORBA. Il fischio d’inizio allo stadio  “Libero Liberati” è fissato alle ore 15. 





About Peppino Accettura 352 Articoli
Il nostro collaboratore più navigato. Giornalista Pubblicista dal 1970 ed esperto soprattutto di statistiche e materie economiche.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*