Perrotta: «Vittoria non bellissima, ma importante per dare continuità. Abbiamo dato tutto e ora al lavoro per farci trovare super preparati…»



Al termine della gara tra Vibonese e Bari, vinta 1-0 dai pugliesi, a presentarsi davanti ai microfoni dei giornalisti per i biancorossi è stato Marco Perrotta che ha così commentato quanto accaduto in campo: «Sicuramente è stata una vittoria importante perché volevamo dare continuità alla vittoria contro la Paganese. Sapevamo che non sarebbe stato facile, però ci abbiamo messo tutto e per fortuna abbiamo portato a casa questo risultato che ci aiuta a lavorare con la testa con un po’ più spensierata per la prossima partita contro Avellino».

Il calciatore molisano ha poi spiegato il cambio di modulo ordinato da Carrera nel corso del match: «Abbiamo iniziato col 3-5-2 però poi abbiamo visto che loro ci aspettavano e quindi abbiamo deciso di cambiare. Ci siamo sistemati dietro a quattro e siamo andati un po’ meglio. Abbiamo infatti attaccato un po’ di più sebbene Mirco (Antenucci nd.r.) abbia fatto reparto da solo, essendo bravo in questo. Marras e D’Ursi hanno poi anche fatto un grandissimo lavoro sugli esterni. Sono veramente contento della prestazione della squadra. Nell’insieme, magari, può anche non sembrare la più bella di tutte, però in cuor nostro sappiamo che veramente abbiamo dato tutto».

Secondo il difensore del Bari i tre punti possono dare una maggiore spinta al gruppo: «Sicuramente è stata una vittoria importante perché volevamo dare continuità alla vittoria contro la Paganese. Sapevamo che non sarebbe stato facile, però ci abbiamo messo tutto e per fortuna abbiamo portato a casa questo risultato che ci aiuta a lavorare con la testa con un po’ più spensierata per la prossima partita contro Avellino».

Il numero #3 dei galletti ha quindi detto la sua sulla gara di sabato prossimo al “Partenio”: «Stiamo pensando ad una partita alla volta. Sarà uno scontro diretto, ma anche le altre che verranno dopo saranno fondamentali per il nostro cammino. Vogliamo arrivare più in alto possibile e ce la metteremo tutta. Stiamo lavorando, anche se con tanti ragazzi della Berretti, e stiamo dando veramente il massimo perché non è facile. Sono contento perché ognuno di noi sta dando il 100%».

La perseveranza e il lavoro certosino di mister Carrera, anche sotto l’aspetto mentale, stanno dando i loro risultati anche secondo il 27enne di Campobasso: «Il mister ci aiuta sotto tutti i punti di vista perché in questo periodo siamo contati e ci stiamo dando una mano l’un l’altro. Oggi c’è stato anche un altro esordio. Dobbiamo ricaricare le energie partita per partita e dobbiamo curare sia gli aspetti legati al campo che quelli legati a fuori dal campo. Dobbiamo quindi fare una vita sana e arrivare ai prossimi impegni super preparati perché abbiamo una grossa occasione».

Il centrale ex Pescara si è congedato dai microfoni della stampa sottolineando quanto sia fondamentale dare continuità a i risultati: «Stiamo lavorando anche sotto questo aspetto perché sappiamo che abbiamo sempre alternato grandi prestazioni ad altre un po’ meno buone. Possiamo e dobbiamo dare continuità. Quello che abbiamo fatto oggi per noi è però già passato e pensiamo direttamente alla prossima, a preparare bene la settimana e a curare ogni dettaglio perché potrà essere fondamentale».





About Tommaso Di Lernia 554 Articoli
E' il Direttore Responsabile della Testata. Giornalista Pubblicista dal 2002 e tifoso da sempre "unicamente" del Bari. Citazione preferita: "Chi non si aspetta l'inaspettato, non scoprirà la verità" [Eraclito].

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*