Bari-Avellino 1-0, le pagelle dei biancorossi: Maita straordinario, Di Cesare grande esperienza…



BARI – Messa al sicuro la promozione, nonostante la perdita dei 4 punti conquistati nel doppio confronto con l’estromesso Catania, il Bari guarda ora alla Supercoppa di serie C che verrà disputata tra le vincenti dei 3 gironi.

I biancorossi ancora non conoscono gli avversari, perché, a 2 giornate dalla fine, nel girone settentrionale il Sudtirol é avanti solo di 2 punti sul Padova, mentre il Modena, nel girone B, ha conservato il vantaggio di 4 lunghezze sulla Reggiana grazie all’incredibile gol realizzato dal portiere che ha calciato da 80 metri.

In 21 edizioni solo 2 pugliesi hanno vinto il trofeo, il Foggia nel 2017 e il Gallipoli nel 2009.

Diamo un voto ai giocatori del Bari scesi in campo contro l’Avellino.

FRATTALI
7,5semaforo_verde
  Dopo un breve periodo di appannamento è tornato il portiere-saracinesca : ha compiuto un miracolo sul colpo di testa di Kanouté da 3 metri e poi altre due grandi parate su tiri del senegale e di Plescia. SUPERMAN
BELLI
6,5semaforo_verde
  Per gra parte della gara non ha avuto un avversario diretto sulla fascia e si è spinto in avanti, poi a metà ripresa, dopo i cambi operati da Gautieri, ha pensato solo a difendere l’area biancorossa. RASSICURANTE
TERRANOVA
7semaforo_verde
  Ha tentato qualcher sortita in avanti, soprattutto sui calci piazzati, poi ha alzato un muro insormontabile davanti agli attacchi disperati dei campani. TRINCEA INVALICABILE
DI CESARE
6,5semaforo_verde
  Con grande serenità e freddezza non ha sbagliato un intervento, spazzando l’area. Una coppia perfetta con l’altro centrale Terranova. GRANDE ESPERIENZA
RICCI
7semaforo_verde
  Nel primo tempo è stato un attaccante aggiunto, poi non si è più mosso dalla retroguardia, dedicandosi esclusivamente alla marcatura degli attaccanti irpini che venivano avanti a folate. PROPOSITIVO
MAITA
7,5semaforo_verde
  Ha disputato 45 minuti ad un livello eccezionale, realiuzzando un gol da antologia. Mignani ha preferito lasciarlo in panchina dopo il riposo per evitare altri scontri fisici con gli avversari e rimediare un secondo cartellino giallo. Ha rinnovato la tradizione del “trenino”. STRAORDINARIO
BIANCO
6,5semaforo_verde
  Ha sostituito Maita e si è dedicato esclusivamente al contenimento degli avversari a centrocampo e davanti alla difesa. TIENE PALLA
MAIELLO
7,5semaforo_verde
  Come sempre ha giocato a tuttocampo: si è visto divunque, sempre pronto a strappare palloni agli avversari e a far ripartire la manovra. I compagni lo cercano sempre. E’ un punto fermo anche per il futuro. INSOSTITUIBILE
SCAVONE
6,5semaforo_verde
  Inizialmente Mignani lo ha preferito a D’Errico per assicurare una maggiore copertura al centrocampo, immaginando una partita da giocare più sul piano fisico che tecnico. E il centrocampista ha confortato le aspettative del mister. SOLIDO
MISURACA
6,5semaforo_verde
  Ha disputato l’ultima mezzora e sicuramente avrà la possibilità, nelle due ultime gare che restano, di mettere in evidenza le sue qualità. TUTTO DA SCOPRIRE
MALLAMO
6,5semaforo_verde
  Si è schierato da trequartista dietro le punte, ma è entrato tardi in partitaP perché ha trovato pochi spazi nel folto centrocampo biancoverde. Poi ha preso quota. CONCRETO
D’ERRICO
6,5semaforo_verde
  Nell’ultimo quarto d’ora ha dato il cambio a Mallamo e con alcuni spunti è riuscito a interrompere l’assedio dei campani, concedendo un po’ di respiro ai compagni. DINAMICO
SIMERI
6,5semaforo_verde
  E’ tornato in squadra dal primo minuto ed ha assolto il suo compito di impegnare la difesa. Non è stato sempre preciso in zona tiro ma un suo gol di testa è stato annullato per un fallo in attacco commesso da Di Cesare. UN GLADIATORE
CHEDDIRA
S.V.semaforo_giallo
  Ha preso il posto di Simeri nel finale per sfruttare qualche contropiede.                                           
ANTENUCCI
6,5semaforo_verde
  La consueta prestazione di classe ed esperienza che tutti si aspettano da lui. E’ stato spesso oggetto del gioco rude degli avversari. Ha meritato la standing ovation quando ha lasciato il posto a Citro. LAVORA PER LA SQUADRA
CITRO
6,5semaforo_verde
  E’ un giocatore completamente ritrovato. Dopo il gol decisivo contro la Virtus Francavilla ha cercato senza fortuna di mettere un’altra firma sul risultato. E’ ora a completa disposizione del mister. IN PROGRESSO
Allenatore: M.MIGNANI
7semaforo_verde
  Ha il merito di aver motivato la squadra contro un avversario storico, che è anche una delle migliori formazioni del girone, partita con i favori del pronostico insieme al Catanzaro. I giocatori non hanno perso, dopo una settimana di fsteggiamenti, la concentrazione ma con grinta e determinaione hanno mostrato la voglia di vincere e di non essere soddisfatti solo per il fatto di aver raggiunto la promozione. TRASMETTE LA CARICA
Arbitro: Sig. E.MAGGIO
6,5semaforo_verde
  L’arbitro di Lodi è capitato in una partita con tensione molto alta e tanto nervosismo. Gli accenni di rissa sono stati ripetuti e in qualche caso è stato sfiorato lo scontro fisico tra gruppi di giocatori. Il direttore di gara ha distribuito cartellini gialli in campo e rossi sulla panchina dell’Avellino e non ha perso il controllo della partita. AUTOREVOLE





About Peppino Accettura 443 Articoli
Il nostro collaboratore più navigato. Giornalista Pubblicista dal 1970 ed esperto soprattutto di statistiche e materie economiche.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*