Bari-Brescia, le pagelle dei biancorossi: Cheddira monumentale, Vicari una diga…



Share

BARI – Questa prima vittoria al “San Nicola” in serie B, con un punteggio tennistico, Mignani la ricorderà per tutta la vita.

Il suo Bari è capolista con Reggina e Brescia, è l’unica squadra imbattuta, ha l’attacco più prolifico e il capocannoiere della serie cadetta.

Ci chiediamo ancora: dove può arrivare questo Bari? Il mister biancorosso ha confessato che é giusto essere felici, ma non si può già tenere d’occhio la classifica quando mancano ancora 31 partite alla fine.

La gioia é grande anche in casa De Laurentiis, considerato che le due squadre di famiglia sono entrambe in testa ai rispettivi campionati!

Diamo un voto ai giocatori del Bari scesi in campo contro il Brescia.

CAPRILE
7semaforo_verde
  Mai in difficoltà, sempre tranquillo. Ben piazzato tra i pali e tempestivo nelle rare uscite, non ha colpe sui due gol subiti da distanza ravvicinata. RASSICURANTE
DORVAL
7,5semaforo_verde
  Il sostituto di Pucino, squalificato, è stato la grande sorpresa della giornata. Non solo è stato efficace nella copertura della sua fascia, ma si è esibito in frequenti proiezioni in avanti, concluse con tanti cross perfetti in area. Due sono stati trasformati in altrettante reti, la seconda e la terza. ESUBERANTE
DI CESARE
7,5semaforo_verde
  Sta vivendo una seconda giovinezza. Superarlo o anticiparlo per gli avversari è impossibile. Si è anche procurato una palla-gol, non sfruttata, a conclusione di una irresistibile ripartenza fino all’area di rigore lombarda. SONTUOSO
ZUZEK
S.V.semaforo_giallo
  Il difensore sloveno ha rilevato il capitano ed ha esordito giocando poco più di 10 minuti in tutta tranquillità.  
VICARI
7semaforo_verde
  Da quando è entrato stabilmente in squadra la difesa appare veramente blindata. Le due reti subìte nel finale non contano perché è compresibilmente calata la tensione sul 6-0. UNA DIGA
RICCI
7semaforo_verde
  Dalla sua parte non è venuto alcun pericolo, solo qualche cross innocuo. Ha sfiorato il settimo gol quando è stato anticipato a tu per tu con il portiere. TIENE LA POSIZIONE
MAITA
8semaforo_verde
  Implacabile nel takle, quando parte con la palla al piede può essere fermato solo con un fallo. Proprio da un intervento scorretto di Bertagnoli su di lui è scaturia la punizione calciata da Bellomo e trasformata in gol da Folorunsho. GRANDE PERSONALITA’
MALLAMO
S.V.semaforo_giallo
  Ha dato il cambio a Maita dopo la mezzora della ripresa.                                                 
MAIELLO
8semaforo_verde
  E’ ormai un pilastro insostituibile del centrocampo. Fa filro davanti alla difesa e poi detta i ritmi quando si sviluppa la manovra biancorossa. IMPECCABILE
FOLORUNSHO
8semaforo_verde
  E’ una forza della natura. Ha sbloccato il risultato dopo 7 minuti con un gol da attaccante puro ed ha trascinato la squadra nelle ripartenze, bloccato solo con le maniere forti. Prezioso il suo apporto in difesa sulle palle alte dai corner. DEVASTANTE
BELLOMO
7,5semaforo_verde
  Preferito a Botta, ha avuto il compito di controllare il trequartista avversario ma è riuscito spesso a infilarsi nei varchi che si aprivano a centrocampo. Ha avviato e poi concluso l’azione del raddoppio biancorosso. GIOCATE DI QUALITA’
D’ERRICO
7semaforo_verde
  Ha preso il posto e il ruolo di Bellomo nell’ultima mezzora di gioco. Si è impegnato a fondo e il portiere biancazzurro gli ha negato la gioia del gol, deviando in angolo una sua fucilata dalla distanza. PROPOSITIVO
ANTENUCCI
8semaforo_verde
  Ha svolto un lavoro molto prezioso inserendosi nelle linee avversarie partendo da metà campo. E’ stato una “spalla” utilissima per Cheddira, aprendogli spazi in avanti, ed ha messo la sua firma alla gara bucando la barriera su punizione. Pregevole anche una sua conclusione dal limite che ha sfiorato il palo. MAGICO
SALCEDO
7semaforo_verde
  Mignani lo ha mandato in campo al posto di Antenucci che aveva appena segnato. E’ stato irresistibile il suo contropiede sulla destra concluso con un pallone d’oro per Scheidler. INCONTENIBILE
CHEDDIRA
8,5semaforo_verde
  Che altro si può dire di lui? E’ il capocannoniere della serie B con 7 gol, va a segno consecutivamente da 6 partite ed ha segnato con un colpo di testa e un tocco di precisione sull’uscita del portiere. E’ uscito anzitempo meritando la standing ovation. MONUMENTALE
SCHEIDLER
7semaforo_verde
  Ha seguito la ripartenza di Salcedo e si è fatto trovare pronto a calciare davanti alla porta vuota, sorprendendo tutta la difesa. E’ una vera punta. HA IL FIUTO DEL GOL
Allenatore: M.MIGNANI
8,5semaforo_verde
  Ha creato un piccolo capolavoro. La squadra si muove disegnando in campo geometrie imparate a memoria e arriva al tiro con relativa facilità, ma si mostra anche molto accorta nella copertura della difesa quando attaccanti e centrocampisti ripiegano a dare man forte ai compagni. Il suo Bari, gioca, diverte e vince. UN VERO TRIONFO
Arbitro: Sig. E.FELICIANI
5,5semaforo_rosso
  Il direttore di gara di Teramo ha voluto tener fede alla sua fama di arbitro “all’inglese” permettendo ai giocatori, soprattutto ai biancazzurri, di pratricare un gioco duro, spesso scorretto. Solo a metà primo tempo ha tirato fuori 2 cartellini gialli, poi ha capito che doveva cambiare metro di giudizio ed ha ammonito altri 5 giocatori. Dopo aver consultato il VAR ha annullato un gol del Brescia ed ha convalidato il secondo, a tempo scaduto. TROPPO TOLLERANTE





About Peppino Accettura 472 Articoli
Il nostro collaboratore più navigato. Giornalista Pubblicista dal 1970 ed esperto soprattutto di statistiche e materie economiche.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*