Bari-Venezia 1-0, le pagelle dei biancorossi: Bellomo ci mette il cuore, Ricci redivivo…



BARI – Dopo il ciclo negativo delle 3 sconfitte contro Genoa, Palermo e Perugia, inframmezzate dal successo sul Parma, il Bari si è ripreso sorprendentemente ed é al momento la squadra più in forma.

Nelle ultime 5 giornate ha conquistato ben 13 punti, guadagnando 3 lunghezze su Frosinone, Pisa e Ascoli, 4 sul Sudtirol, 5 sul Genoa, 6 sul Parma, 7 su Palermo e Cagliari e addirittura 10 sulla Reggina!

Mancano ormai solo 11 partite alla fine e il secondo posto appare sempre più alla portata dei biancorossi di Mignani.

Diamo un voto ai giocatori del Bari scesi in campo contro il Venezia.

CAPRILE
7semaforo_verde
  Come al solito ha regalato sicurezza a tutto il reparto arretrato. Determinante una sua respinta da terra nel primo tempo. PROVVIDENZIALE
PUCINO
6,5semaforo_verde
  Chiude come una cerniera la sua fascia destra e non concede spazio agli avversari. NON SBAGLIA NULLA
DI CESARE
7semaforo_verde
  Ammonito dopo appena 4 minuti, non è stato condizionato dal cartellino e si è battuto con una forte carica agonistica. PERSONALITA’ E QUALITA’
VICARI
7semaforo_verde
  Si intende a cochi chiusi con il capitano e spazza l’area senza tanti complimenti. PIENAMENTE AFFIDABILE
RICCI
6,5semaforo_verde
  Torna in campo a sorpresa dal 1′ a seguito del turn over effettuato da Mignani. La prestazione è essenzialmente difensiva ma comunque si proietta qualche volta in avanti. REDIVIVO
MOLINA
6,5semaforo_verde
  Prende il posto dello squalificato Maita e fa muro in difesa sotto la pressione dei veneti. E’ suo il merito del cross preciso sulla testa di Bellomo per il gol. GASATO
MAIELLO
6,5semaforo_verde
  Combatte con grande ardore davanti all’area di rigore e alleggerisce la pressione con qualche proiezione centrale conclusa con il tiro in porta. BALUARDO DIFENSIVO
BENALI
S.V.semaforo_giallo
  Subentra a Maiello poco prima del lungo recupero finale.                                            
BENEDETTI
7semaforo_verde
  Corre su e giù per il campo per oltre un’ora toccando una quantità enorme di palloni. Insidioso nelle conclusioni, compie un miracolo per ribattere da terra con il corpo un tiro di Candela. INSTANCABILE
MALLAMO
6,5semaforo_verde
  Rileva lo stremato Benedetti poco dopo il gol e rinforza il centrocampo quando il Bari passa al 3-5-2. GRANDE RISORSA
BELLOMO
7,5semaforo_verde
  Mignani lo sceglie quale trequartista perché in grado di coprire più ruoli. E’ il più basso della compagnia e beffa di testa i difensori fisicamente prestanti. CI METTE IL CUORE
ZUZEK
7semaforo_verde
  Subentra a Bellomo e la squadra cambia modulo, preferendo 3 difensori e 5 centrocampisti. GIGANTE
ANTENUCCI
7semaforo_verde
  Si sacrifica in una gara di contenimento cercando di alleggerire la pressione degli avversari e firma alcune conclusioni dall’interno dell’area. PERICOLOSO
SCHEIDLER
S.V.semaforo_giallo
  Dà il cambio a Antonucci nel finale convulso e sfrutta la sua potenza fisica.  
CHEDDIRA
7semaforo_verde
  Resta lì in avanti, un po’ abbandonato a se stesso, ma rappresenta sempre un costante pericolo con le sue sgroppate. ISOLATO
 
Allenatore: M.MIGNANI
7,5semaforo_verde
  Anche Vanili ha ruconosciuto a malincuore i meriti della squadra biancorossa. Mignani fa ruotare gli uomini ma il gioco è sempre fluido e il temperamento eccezionale. La squadra vuole vincere ad ogni costo e centra l’obbiettivo a conclusione di una grande prova di carattere. VOGLIA DI VINCERE
Arbitro: Sig. L.MASSIMI
7semaforo_verde
  L’arbitro abruzzese tiene sempre in pugno una gara giocata sul piano fisico ma non scorretta. Limita i cartellini gialli (solo 3) e lascia giocare. Richiamato dal VAR, ravvisa un fallo di Candela su Ricci nell’azione del gol di Pohjanpalo. NESSUN ERRORE





About Peppino Accettura 569 Articoli
Il nostro collaboratore più navigato. Giornalista Pubblicista dal 1970 ed esperto soprattutto di statistiche e materie economiche.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*