LA PRESENTAZIONE DELLA GARA, ARBITRO E PRECEDENTI – Il Bari a Pisa per proseguire la serie positiva…



Il Bari è impegnato a Pisa nella terza trasferta stagionale. L’obbiettivo della squadra biancorossa è quello di confermare il trend positivo nelle gare fuori casa registrato nello scorso campionato.

Dopo 180 minuti, la formazione di Mignani è infatti in testa alla speciale classifica dei punti conquistati lontano dal “San Nicola” , ben 4, alla pari con Catanzaro, Palermo, Sampdoria e Venezia.

La gara riveste un certo interesse in quanto il tecnico biancorosso potrà disporre a tempo pieno di due elementi considerati dei veri e propri pilastri del nuovo Bari. Si tratta di Aramu, trequartista, e Acampora, mezzala, acquistati nelle ultime ore del mercato. La sosta osservata per gli impegni della Nazionale ha consentito a Mignani di poterli inserire con una certa efficacia negli schemi della squadra, migliorando anche la condizione atletica. Non è invece partito Diaw, non ancora in perfette condizioni fisiche.

Al Pisa il calendario ha assegnato un avvio davvero terribile: la squadra toscana ha saltato il primo turno che avrebbe dovuto disputare contro il Lecco, poi ha affrontato uno dopo l’altro la Sampdoria a “Marassi”, il Parma in casa e poi il Modena in Emilia. A sorpresa, ma fino a un certo punto, i nerazzurri hanno conquistato i 3 punti in Liguria, ospiti di una formazione ancora in fase di ristrutturazione tecnica e societaria, ma poi hanno rimediato 2 sconfitte pesanti sotto l’aspetto psicologico.

Aquilani, che ha sostituito D’Alessandro dopo un quinquennio, si trova con una squadra profondamente rinnovata. Sono arrivati i portieri Loria (Frosinone)  e Campani (Vis Pesaro), i difensori Leverbe e Jureskin (Benevento), Beghetto (Venezia), Canestrelli (Como) e Barbieri (Juventus), i centrocampisti  Valoti, inseguito a lungo dal Bari, D’Alessandro e Barberis (Monza) e Veloso (Verona), gli attaccanti Mlakar (Hajduk Spalato), Vignato (Empoli), Arena (Gubbio) e Piccinini (Fiorenzuola). Tra le partenze vanno ricordati i centrocampisti Rus, Gargiulo e Mastinu, gli attaccanti Lucca, Morutan e Sibilli, quest’ultimo ceduto proprio al Bari.

Il Pisa, nelle 3 partite giocate, ha realizzato 3 gol con 3 marcatori diversi: Valoti su rigore, Arena e Matteo Tramoni. Quest’ultimo si è infortunato seriamente a “Marassi” ed è ancora indisponibile come il portoghese Esteves e gli altri attaccanti Gliozzi e Torregrossa.

Il Bari ha giocato a Pisa 17 partite e il bilancio non è certo positivo. Le vittorie sono state solo 3, tutte in serie B, l’8 novembre 1970 (2-1), il 29 marzo 2009 (1-0) e il 23 aprile di quest’anno (2-1 con reti di Esposito poco prima del riposo e di Antenucci su rigore al 90’ che ribaltarono il vantaggio inziale di Torregrossa, sempre dal dischetto). I pareggi sono stati 8 e le vittorie del Pisa 6 con 16 gol segnati e 24 subìti. L’ultima sconfitta risale a oltre 30 anni fa, precisamente al 30 maggio 1993 (0-1). La prima sfida porta la data del 15 febbraio 1942 (3-1 per i toscani), in pieno periodo di guerra.

La gara sarà diretta dal sig. Rosario Abisso, 37enne, nato a Palermo. Imprenditore nel settore dei mobili, è iscritto alla sezione della sua città. E’ considerato un arbitro di polso, che spezzetta poco il gioco e non è eccessivamente severo con i cartellini, in quanto preferisce il dialogo con i giocatori. Ha arbitrato finora 94 partite in serie A e 75 in serie B, comprese 2 gare dei play-off. Tra i cadetti il suo ruolino è di 458 cartellini gialli, 21 espulsioni per doppia ammonizione e 12 per rosso diretto e ben 33 rigori concessi. I precedenti con il Bari sono 8 tutti in serie B e si tratta di 4 vittorie, 2 pareggi e altrettante sconfitte. Le prime 6 si riferiscono al periodo 2014-2016, le ultime 2 sono relative al campionato scorso: Spal-Bari 3-4 e Ascoli-Bari 0-1. Con i toscani conta 9 presenze, tra serie B e C, con 4 successi, 2 pareggi e 3 partite perse. Gli assistenti designati sono Alessandro Cipressa, iscritto alla sezione di Lecce, e Daisuke Emanuele Yoshikawa, della sezione di Roma 1. Quarto ufficiale è Gianluca Renzi, della sezione di Pesaro. Al VAR c’é Matteo Gariglio, della sezione di  Pinerolo , coadiuvato dall’AVAR Matteo Marchetti, della sezione di Ostia Lido.

L’incontro sarà trasmesso  in diretta TV da SKY Sport  e DAZN e  in radiocronaca diretta da RADIOBARI . Il fischio d’inizio allo stadio  “Arena Garibaldi – Romeo Anconetani” (dimensioni m. 105 x 65, capienza 9.942 posti,  superficie in erba naturale) è fissato alle ore 14.






About Peppino Accettura 565 Articoli
Il nostro collaboratore più navigato. Giornalista Pubblicista dal 1970 ed esperto soprattutto di statistiche e materie economiche.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*