Bari-Sudtirol 2-1, le pagelle dei biancorossi: Di Cesare infinito, Acampora spento…



BARI – Era importante vincere e il Bari ha vinto, non importa come.

I 3 punti conquistati faticosamente, nonostante la superiorità numerica per un’ora e un quarto, sono stati come ossigeno per un malato in rianimazione.

La classifica si completerà con gli altri incontri, ma già appare più rassicurante. Ma attenzione. Fino alla sosta natalizia i biancorossi devono affrontare Spezia, Cosenza e Sampdoria, tutte formazioni da ricacciare giù in classifica.

Ma i problemi non mancano, a cominciare dall’assenza venerdì sera dello squalificato Sibilli, il migliore della squadra, per finire all’opportunità di mettere temporaneamente da parte giocatori fuori forma fisica e psicologica.

Diamo un voto ai giocatori del Bari scesi in campo contro il Sudtirol.

BRENNO
6semaforo_verde
  Con due buoni interventi, nel primo tempo conserva inviolata la porta. Esita sulle uscite e calcia male quasi tutti i lunghi rinvii. PARATE D’AUTORE
PUCINO
6semaforo_verde
  E’ preferito inizialmente a Dorval per coprire meglio la fascia destra dalle incursioni di Casiraghi. Dopo l’espulsione di Cuomo non sfrutta la maggiore libertà e limita le proiezioni in avanti. PRUDENTE
DORVAL
6,5semaforo_verde
  Marino lo ha messo in campo dopo il riposo per approfittare della superiorità numerica e lui ha saputo sfruttare gli spazi, aggredendo sulla fascia la difesa bolzanina. MOTO PERPETUO
DI CESARE
7,5semaforo_verde
  E’ lui l’anima della squadra, un vero capitano. Lotta in difesa per annullare Merkaj e quando può si lancia in avanti fino all’area di rigore avversaria. Si fa trovare prontissimo a spingere in rete un pallone crossato da Benali e deviato di testa da Aramu. INFINITO
VICARI
6,5semaforo_verde
  Svetta su tanti palloni in area biancorossa e si8 impegna a fondo per neutralizzare gli attaccanti avversari. Si fa sorprendere insieme agli altri difensori dal pallone che spiove dal corner e favisce il temporaneo pareggio degli ospiti. SI FA VALERE
RICCI
6,5semaforo_verde
  Le sue continue proiezioni sulla fascia sinistra costringono Lunetta ad assumere una posizione più arretrata. Tenta più volte di saltre l’uomo nell’uno contro uno, non è preciso nei cross ma si procura il rigore. TANTO IMPEGNO
KOUTSOUPIAS
6semaforo_verde
  E’ una colonna del centrocampo biancorosso, ha grande mobilità ma hail difetto di non essere costante. Gli manca la continuità. A SPRAZZI
MAITA
S.V.semaforo_giallo
  Ha sostituito il centrocampista greco negli ultimi 9 minuti più recupero per dare maggiore consistenza al centrocampo.  
BENALI
6semaforo_verde
  E’ un mediano portato più a difendere che a costruire. Appare a disagio quando è in possesso di palla a metàcampo e, invece di verticalizzare, preferisce passare indietro a Di Cesare o a Vicari, lasciando loro l’incarico di impostare. BUONA INTERDIZIONE
BELLOMO
S.V.semaforo_giallo
  E’ entrato in pieno recupero al posto dell’infortunato Benali e in pratica ha giocato una manciata di secondi.  
ACAMPORA
4,5semaforo_rosso
  Dopo quattro mesi di partite mostra una condizione fisica precaria. L’ex Benevento è distratto, corre a vuoto, e già dopo 3 minuti si è fatto soffiare il pallone a metà campo, lasciando via libera a Casiraghi, murato con grande coraggio da Di Cesare. Non é rientrato dopo il riposo. SPENTO
EDJOUMA
5,5semaforo_rosso
  Dopo il riposo ha sostituito Acampora. Il tecnico biancorosso sembra intenzionato a recuperare il francese, che lascia intravedere qualche progresso ma appare ancora legato. GRANDE VOLONTA’
ARAMU
5semaforo_rosso
  Marino insiste sull’ex genoano che continua a deludere. Dopo una punizione molto insidiosa calciata al 17′ è sparito dalla scena. Sembra che si assenti per lunghi tratti dal clima della partita ASSENTE
MORACHIOLI
S.V.semaforo_giallo
  Marino lo ha mandato in campo in sostituzione dello spento Aramu ma solo sul 2-1 e quando mancavano poco iù di 10 minuti alla fine, oltre il recupero. Si è procurata una palla-gol clamorosa ma l’ha fallita da pochi passi.  
SIBILLI
7semaforo_verde
  E’ stato il protagonista della partita, insieme a Di Cesare. E’ giocatore universale perché sa adattarsi a qualsiaisi ruolo e non può essere limitato sul piano tattico. Ha corso continuamente a tutto campo, ha provocato l’espulsione di Cuomo, ha trasformato il rigore. Mezzo punto in meno perchè a volte é troppo egoista e trascura i compagni e si é fatto ingenuamente ammonire essendo già diffidato. CINICO DAL DISCHETTO
ACHIK
6,5semaforo_verde
  Il ragazzo marocchino ha reso indubbiamente incisiva la manovra biancorossa ma deve migliorare nel tiro, considerato che per ben 3 volte ha sparato oltre la traversa da buona posizione. CREA SCOMPIGLIO
Allenatore: P.MARINO
6semaforo_verde
  L’approccio iniziale della squadra è stato disastroso. Il Bari è stato in balia degli avversari, anche in superiorità numerica. Velocità, intensità, aggressività sono state le qualità dei bolzanini che hanno messo in difficoltà i biancorossi, inesistenti a centrocampo e imprecisi al tiro. “Erano da sostituire tutti quanti” ha riconosciuto Marino. Con qualche ritocco la squadra ha preso quota, pur restando sempre inferiore ai bolzanini sul piano del ritmo. MISSIONE COMPIUTA
Arbitro: Sig. F.COSSO
7semaforo_verde
  L’arbitro calabrese ha mostrato decisione e polso nel condurre in porto una gara caratterizzata da notevole nervosismo in campo, come hanno confermato il numero dei cartellini (5 gialli e 1 rosso) e i frequenti accenni di rissa tra i giocatori. Ineccepibili le decisioni e le valutazioni sui falli di gioco. OTTIMA DIREZIONE





About Peppino Accettura 565 Articoli
Il nostro collaboratore più navigato. Giornalista Pubblicista dal 1970 ed esperto soprattutto di statistiche e materie economiche.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*