Il cuore di Di Cesare trascina il Bari! I galletti vincono 2-1 contro il Sudtirol…



BARI – Nella sedicesima giornata del campionato di serie B, il Bari batte per 2-1 il Sudtirol e riprende la marcia dopo lo stop di Lecco. I biancorossi giocano quasi tutto il match in superiorità numerica per l’espulsione diretta al 15’ di Cuomo, ma questo vantaggio numerico appare evidente solo nell’ultima parte della partita, dopo il gol di Di Cesare che vale la vittoria per i galletti. La prova dei pugliesi non è del tutto convincente, ma oggi serviva solo conquistare i tre punti. Ci sarà tempo per migliorare tutto il resto! Soprattutto in sede di mercato di riparazione…

FORMAZIONI
Mister Marino deve fare a meno dello squalificato Nasti e degli infortunati Maiello e Diaw. Il modulo adottato è il 4-3-3 e al centro della difesa, davanti a Brenno, ci sono Di Cesare e Vicari, mentre sulle fasce agiscono Pucino (preferito a Dorval) e Ricci. Nel fulcro del centrocampo si piazza Benali, affiancato da Acampora e Koutsoupias. Nel tridente offensivo trovano spazio Aramu, Sibilli e Achik.
Mister Valente deve fare a meno del solo Masiello. In difesa, davanti a Poluzzi, ci sono i centrali Giorgini e Cuomo, affiancati lateralmente da Ghiringhelli e Davi, mentre nella zona nevralgica del centrocampo agiscono Tait e Peeters. Le fasce sono presidiate da Lunetta e Casiraghi, mentre la coppia offensiva è composta da Rauti e Merkaj.

LA GARA
Primo tempo
– L’avvio di gara è piuttosto equilibrato e la prima occasione da gol la crea il Sudtirol al 9’ quando, su una palla proveniente dalla bandierina, Rauti impegna di testa Brenno e, sulla respinta corta, Giorgini non riesce a trovare la deviazione vincente. Al quarto d’ora, grazie all’ausilio del VAR, l’arbitro espelle Cuomo per un grave fallo ai danni di Sibilli. Sulla conseguente punizione di Aramu, Poluzzi compie un mezzo miracolo per salvare l’angolino della sua porta e deviare in corner. Nell’azione seguente è invece Lunetta a sfiorare l’autogol. Al 24’ la gara ha un primo sussulto. Fallo in area di Lunetta su Ricci e rigore per il Bari: dal dischetto trasforma Sibilli con molta freddezza. Al 34’ gli ospiti sfiorano la rete grazie ad un tocco sotto misura di Lunetta, sul quale Sibilli salva sulla linea. L’1-1 è solo rimandato e, dopo un bell’intervento di Brenno sulla conclusione da fuori, ancora di Lunetta, il pareggio si materializza da lì a poco, quando Vinetot insacca di piatto in mischia, su azione partita da calcio d’angolo. L’ultima emozione del primo tempo arriva al 42’, quando Achik non sfrutta al meglio l’assist di Benali e alza troppo la mira da dentro l’area.
Secondo tempo – Al rientro in campo dopo l’intervallo tra i galletti ci sono Dorval ed Edjouma al posto di Pucino ed Acampora. Al 4’ Koutsoupias mette al centro per la girata alta di Sibilli e all’11’ non fa molto meglio Achik dalla distanza. Poco prima del quarto d’ora è ancora Sibilli a provarci, stavolta con un rasoterra che muore sul fondo, non molto distante dal palo. Aramu va in gol, ma il gioco è fermo per un fallo di Benali su Casiraghi, mentre al 23’ Sibilli serve Achik che spara alto da buona posizione. A togliere le proverbiali castagne dal fuoco ci pensa il capitano al 26’: su una palla vagante in area, da posizione leggermente decentrata, Di Cesare lascia partire un rasoterra che si insacca sul palo opposto e che vale il 2-1. Marino inserisce Morachioli al posto di Aramu e, subito dopo, Sibilli manda al lato senza accorgersi del miglio piazzamento dei suoi compagni Achik e Koutsoupias. Quest’ultimo lascia il posto a Maita e al 41’ Sibilli pecca ancora di egoismo cercando l’iniziativa personale invece di servire il liberissimo Morachioli, facendo così sfumare un ghiotto contropiede che si conclude comunque col tiro impreciso del numero 77 di casa, quando però la difesa trentina si è già riorganizzata. Nel recupero Bellomo sostituisce Benali, ma ormai il match non h apiù nulla da dire e si conclude con la vittoria dei biancorossi.

Tabellino
BARI-SUDTIROL 2-1
BARI
(4-3-3): Brenno; Pucino (dal 1′ st Dorval), Di Cesare, Vicari, Ricci; Acampora (dal 1′ st Edjouma), Benali (dal 48′ st Bellomo), Koutsoupias (dal 36′ st Maita); Aramu (dal 28′ st Morachioli), Sibilli, Achik. A disposizione: Pissardo, Matino, Zuzek, Frabotta, Faggi, Menez, Ahmetaj. Allenatore: P.Marino.
SUDTIROL
(4-4-2): Poluzzi; Ghiringhelli (dal 31′ st Cisco), Giorgini, Cuomo, Davi; Lunetta (dal 21′ st Ciervo), Tait, Peeters, Casiraghi (dal 31′ st Cagnano); Rauti (dal 19′ pt Vinetot), Merkaj (dal 21′ st Pecorino). A disposizione: Drago, Arlanch, Shiba, Broh, Kofler, Lonardi, Moutassime. Allenatore: F.Valente.
ARBITRO
: sig. F.Cosso della sez. di Reggio Calabria. Assistenti: sig. A.Zingarelli della sez. di Siena e sig. F.A.Ricciardi della sez.di Ancona.
RETI
: al 25′ pt Sibilli rig. (B), al 36′ pt Vinetot (S), al 26′ st Di Cesare (B).
AMMONITI
: Acampora, Sibilli e Ricci (B); Ghiringhelli, Peeters, Vinetot e Davi (S).
ESPULSI
: al 15′ pt Cuomo (S) per un grave fallo di gioco.
NOTE
: cielo soleggiato, terreno in ottime condizioni; spettatori: 13.583 (di cui: 4.774 paganti, 8.809 abbonati e 48 tifosi ospiti); angoli: 10-6 per il Bari; recuperi: 5′ pt e 6′ st; prima del fischio d’inizio è stato consegnato il premio di MVP Serie BKT a Sibilli quale miglior calciatore del mese di novembre.






About Tommaso Di Lernia 726 Articoli
E' il Direttore Responsabile della Testata. Giornalista Pubblicista dal 2002 e tifoso da sempre "unicamente" del Bari. Citazione preferita: "Chi non si aspetta l'inaspettato, non scoprirà la verità" [Eraclito].

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*