Cittadella-Bari 1-1, le pagelle dei biancorossi: Pissardo grande affidabilità, Ricci non chiude e non riparte…


Continua la lenta agonia di un Bari che non sa più vincere ma riesce sempre a collezionare distrazioni ed errori che stanno compromettendo la salvezza.

La situazione appare veramente grave e non si intravedono vie di uscita.

E’ grave che tanti giocatori non abbiano capito la gravità di quanto sta accadendo.

E’ infatti assurdo prendere ancora una volta un gol dopo 6 minuti e mostrare di accontentarsi alla fine di un pareggio che assolutamente non serve.

La salvezza appare ormai solo una speranza.

Diamo un voto ai giocatori del Bari scesi in campo contro il Cittadella.

PISSARDO
7semaforo_verde
  Sono almeno 3 le sue parate salva gol e così lascia in vita il Bari. Una maggiore fiducia in lui avrebbe portato probabilmente qualche punto in più. GRANDE AFFIDABILITA’
DORVAL
4,5semaforo_rosso
  Dalla sua fascia vengono i pericoli maggiori e soprattutto il gol dopo 6 minuti. Senza spessore in fase di spinta. CONFUSIONARIO
DI CESARE
5,5semaforo_rosso
  E’ il capitano che non vuole lasciare la nave che affonda. Gioca in condizioni fisiche non perfette e non offre le solite garanzie. STOICO
MATINO
S.V.semaforo_giallo
  Entra nel maxicambio finale (3 tutti d’un colpo) per concedere una pausa al sofferente Di Cesare.  
VICARI
5semaforo_rosso
  Cosa succede alla ormai ex colonna difensiva biancorossa? I centravanti cintinuano a segnare e non funzionano più i sistemi di marcatura in area. SMARRITO
RICCI
4,5semaforo_rosso
  In una formazione schierata senza esterni, i due difensori devono sfruttare le fasce per aggirare il centrocampo avversario. Il difensore sbaglia tanto. NON CHIUDE E NON RIPARTE
MAITA
6semaforo_verde
  Resta in campo poco più di 20 minuti poi lascia per infortunio. Speriamo sia recuperabile per venerdì. CONCRETO
ACHIK
6semaforo_verde
  La sua sostituzione di Maita modifica l’assetto tattico biancorosso. Gioca a sinistra ed è il più pericoloso. TANTA GAMBA
BENALI
6semaforo_verde
  In questa squadra la sua presenza è indispensabile: Ma da solo non riesce a fare filtro e impostare la manovra. INSTANCABILE
LULIC
4,5semaforo_rosso
  Corre poco e a vuoto. Una grande delusione perché doveva dare classe e consistenza al centrocampo. Niente di tutto questo SPENTO
PUSCAS
4,5semaforo_rosso
  Dopo un quarto d’ora della ripresa subentra a Lulic ma in avanti non combina assolutamente nulla. Se aspettiamo i suoi gol per la salvezza stiamo freschi. UNA FRANA
ACAMPORA
6semaforo_verde
  Recuperato all’improvviso, è stato autore di una prestazione positiva sotto tutti gli aspetti. Una risorsa ritrovata per questo finale disperato. PIACEVOLE SORPRESA
MAIELLO
S.V.semaforo_giallo
  E’ subentrato ad Acampora, rientrato dopo una lunga assenza, che aveva dato tutto.  
SIBILLI
5semaforo_rosso
  Sembra ormai cotto. E’ l’unico che tira la carretta da tempo e lavora anche per gli altri. Ha perso lucidità e brillantezza. OPACO E NERVOSO
NASTI
6semaforo_verde
  E’ l’unico attaccante di ruolo e la squadra dovrebbe giocare per lui. Invece viene abbandonato a se stesso, Dopo la sua sostituzione (davvero brillante l’idea di togliere l’unico capace di fare gol!) il Bari si è accontentato del pareggio. SI SACRIFICA
KALLON
S.V.semaforo_giallo
  Ha dato il cambio a Nasti negli ultimi 10 minuti più recupero. Se ne poteva fare a meno. MAI IN PARTITA
Allenatore: F.GIAMPAOLO
S.V.semaforo_giallo
  In panchina, accanto al mister, siede (si fa per dire perché si agita continuamente) anche Polito, come accade dal giorno dell’esonero di Iachini. Resta da capire ruoli e competenze tra i due ma le scelte dei giocatori e dei cambi lasciano qualche indizio.  
Arbitro: Sig. M.MARIANI
6,5semaforo_verde
  L’arbitro di Aprilia ha tenuto in pugno una gara difficile, caratterizzata da inteventi spesso duri. In conclusione, nessuno può lamentarsi. NON SBAGLIA





About Peppino Accettura 594 Articoli
Il nostro collaboratore più navigato. Giornalista Pubblicista dal 1970 ed esperto soprattutto di statistiche e materie economiche.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*