LA PRESENTAZIONE DELLA GARA, ARBITRO E PRECEDENTI – Bari, ora o mai più…


BARI – Sarà molto calda stasera l’atmosfera al “San Nicola”.

Negli ultimi 90 minuti della stagione regolare il Bari si gioca le ultime speranze per evitare la retrocessione diretta in serie C.

Per l’ultima volta ripetiamo quanto già detto e ridetto continuamente nelle settimane scorse: è necessario vincere  per continuare a sperare nella salvezza. Naturalmente sarà determinante l’approccio alla gara, evitando cioè di subìre il solito gol nei primi minuti di gioco e mostrare un minimo di  orgoglio ma soprattutto il rispetto per i tifosi che mai hanno smesso di dare il loro sostegno.

Dispiace però che anche in questa occasione la società non abbia adottato alcuna iniziativa a favore dei tifosi, circostanza che naturalmente allarga ancora di più la spaccatura tra la  città e la famiglia De Laurentiis.

I biancorossi sono condannati a vincere per restare davanti o alla pari con l’Ascoli (in svantaggio negli scontri diretti) per acquisire il diritto a disputare i play-out con la Ternana, al momento avanti di 2 punti.

Il Brescia invece ha già acquisito il diritto ai play-off e potrebbe solo migliorare la classifica, ma probabilmente rinuncerà a utilizzare dall’inizio i diffidati e i giocatori non in perfette condizioni, per preservarli proprio in funzione dei prossimi e più importanti impegni.

Il confronto tra gli attacchi e le difese delle 2 squadre è tutto a favore dei lombardi. La formazione di Maran (ex mister biancorosso) ha realizzato 44 reti, ben 8 in più dell’undici barese, fermo a quota 36. Per quanto riguarda le difese, il divario è ancora maggiore: il Brescia è al terzo posto nella classifica specifica dei reparti meno battuti, con 38 gol al passivo, mentre il Bari è nelle posizioni di coda. Infatti, con 49 reti incassate ha fatto meglio solo delle 2 già retrocesse, Lecco (71) e Feralpisalò (64),  del Palermo (53), del Pisa (52) e della Ternana (50).

Il cannoniere della squadra è Moncini, autore di 10 centri con 2 rigori trasformati, seguito da un altro attaccante, Borrelli, che ha realizzato 9 reti (1 rig.). Molto staccato viene poi il centrocampista islandese Bjarnason, che è andato a segno 5 volte e precede l’altro attaccante Bianchi (4). A quota 3 c’è una coppia composta da due centrocampisti, Galazzi e Bisoli. Ha invece segnato 2 reti il difensore svedese Jallow. Chiudono la lista altri 3 difensori, Dickmann, Papetti e Adorni, insieme ad altri 2 centrocampisti, Paghera e Bertagnoli, tutti autori di 1 gol ciascuno.

Le sfide giocate a Bari sono state finora 42 e il bilancio è nettamente favorevole al Bari con 21 vittorie, 14 pareggi e7 sconfitte, 68 gol segnati e 39 incassati. La gran parte delle gare è stata disputata in serie B, precisamente 33 (16 successi, 11 pareggi e 6 sconfitte) mentre nella massima divisione le due formazioni si sono scontrate in 9 occasioni (4 successi, 3 pari e 1 sola sconfitta) e infine l’unica gara valida per la Coppa Italia si è chiusa in favore dei biancorossi con 1 vittoria. Il Brescia ha vinto l’ultima volta al “San Nicola” il 23 dicembre 2015 (2-1) poi le successive 3 partite si sono chiuse con altrettanti successi dei biancorossi: 2-0 nel 2017, 3-0 nel 2018 e 6-2 il 1° ottobre 2022.

La gara sarà diretta dal sig. Andrea Colombo, 34enne,  iscritto alla sezione arbitrale di Como. Serenità, determinazione, sicurezza nella direzione di gara e controllo della situazione sono le sue caratteristiche. Il suo ruolino in serie B è il seguente: 19 partite dirette, 98 cartellini gialli, 4 espulsioni per doppia ammonizione, 5 per rosso diretto e 12 calci di rigore concessi. Con il Bari ha 4 precedenti, 3 in serie C e 1 in B, tutte vittorie. In serie C sono stati registrati 2 successi fuori casa, a Pagani (1-0 nel 2019) e a Cava dei Tirreni (3-2 nel 2020) e l’ultimo in casa contro il Monopoli (1-0 nel 2021). In serie B la vittoria risale al 23 aprile 2023 sul campo del Pisa per 2-1. Con il Brescia, invece, il precedente è 1 solo, in serie B, il 29 ottobre 2022, pareggio per 1-1 a Marassi contro il Genoa. Gli assistenti designati sono Edoardo Raspollini, iscritto alla sezione di Livorno, e Claudio Barone, della sezione di Roma 1.  Quarto ufficiale è Maria Marotta, della sezione di Sapri. Al VAR c’é Francesco Meraviglio , della sezione di Pistoia, coadiuvato dall’AVAR Salvatore Longo, della sezione di Paola.

L’incontro sarà trasmesso  in diretta TV da DAZN e SKY Sport  (canale 253) e  in radiocronaca diretta da RADIOBARI. Il fischio d’inizio allo stadio  “San Nicola” è fissato alle ore 20.30.






About Peppino Accettura 594 Articoli
Il nostro collaboratore più navigato. Giornalista Pubblicista dal 1970 ed esperto soprattutto di statistiche e materie economiche.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*