LE PAGELLE DI BARI-PERUGIA: Gyomber il top della giornata, Busellato tiene la posizione



BARI – Sembra proprio che sia finita la lunga serie di pareggi dei biancorossi. Con il quarto successo al “San Nicola” conquistato nel girone di ritorno è stata acquisita anche la certezza matematica della partecipazione ai play-off.

I risultati delle ultime due giornate di campionato serviranno a determinare i posti nella griglia. Dispiace, comunque, che alla gara con Perugia abbiano assistito i soliti tifosii, pochi rispetto al più recente passato.

La vittoria meritava una maggiore cornice di pubblico.

MICAI
7semaforo_verde
  Nei primi dieci minuti ha compiuto almeno tre grandi interventi e ha impedito al Perugia di passare in vantaggio. Ha dato sicurezza a tutta la squadra. INSUPERABILE TRA I PALI
SABELLI
6,5semaforo_verde
  Nel primo tempo ha manntenuto una posizione prudenzialemente arretrata per contrastare l’azione di Pajac sulla fascia. Nella ripresa si è spostato più in avanti, grazie anche ai ripiegamenti di Improta. SPINA NEL FIANCO
GYOMBER
7semaforo_verde
  E’ stato l’eroe della partita. Ha avuto il merito di realizzare il primo gol che ha inciso in maniera determinante sotto l’aspetto psicologico per gli umbri che avevano dominato nel primo quarto d’ora. Ha frenato Di Carmine, lasciandogli solo il rammarico di una traversa. IL TOP DELLA GIORNATA
EMPEREUR
6semaforo_verde
  E’ stato scelto da Grosso per sostituire lo squalificato Marrone. Il brasiliano non ha commesso errori ed è stato sempre tempestivo e efficace nei rinvii, soprattutto di testa grazie al fisico imponente. UNA DIGA
BALKOVEC
6,5semaforo_verde
  Dalla sua parte ha agito Mustacchio che lo ha fatto soffrire nel corso del primo quarto d’ora della gara. Poi gli ha preso le misure. Perfetta la battuta del calcio di punizione sfruttato da Gyomber per l’1-0. SPINTA COSTANTE
BUSELLATO
6semaforo_verde
  Ha svolto un gran lavoro a metà campo per contrastare le iniziative dei centrocampisti perugini. Nell’unica verticalizzazione in area ospite è caduto dopo un contrasto ma è stato ammonito per simulazione. TIENE LA POSIZIONE
BASHA
6,5semaforo_verde
  E’ stato il perno del centrocampo biancorosso: dopo aver sofferto l’avvio travolgente degli umbri, i baresi hanno ripreso il controllo della gara e il capitano è riuscito a dare ordine e razionalità all’azione biancorossa. REGALA SOSTANZA
IOCOLANO
6semaforo_verde
  Il suo approccio alla gara è stato preoccupante a causa dei numerosi errori commessi nei passaggi ai compagni. Poi si è rinfrancato ed è cresciuto nel rendimento, assicurando una discreta spinta in avanti. A volte, comunque, eccede nei personalismi. NON MOLLA MAI
IMPROTA
6semaforo_verde
  Si è sacrificato in un oscuro lavoro di contenimento, collaborando con Sabelli nella copertura della fascia destra per contrastare prima Pajac e poi Terrani. Buono lo spunto sul gol di testa annullato per evidente fuori gioco. GENEROSO
FLORO FLORES
7semaforo_verde
  Grosso lo ha tenuo in serbo sino alla metà della ripresa.Dopo 6 minuti ha chiuso il triangolo con Andrada, mettendolo in condizione di battere a rete e nel recupero ha apposto il sigillo finale con un gol pregevole. PRESTAZIONE SCINTILLANTE
ANDRADA
6,5semaforo_verde
  E’ stata la mossa a sorpresa del tecnico biancorosso che, a causa della squalifica di Nené, lo ha preferito a Floro Flores e Kozac. Il 24enne argentino non è rimasto statico al centro dell’attacco ma si è mosso a destra e sinistra, cercando lo scambio con i compagni. Spettacolare il suo primo gol in biancorosso. SOSTANZA E QUALITA’
DIAKITÈ
S.V.semaforo_giallo
  Ha sostituito Andrada subito dopo il gol di Diamanti per rinforzare la difesa e contrastare la prevedibile reazione disperata del Perugia che però non si è vista.  
CISSE’
6semaforo_verde
  Si è sfiancato correndo per tutto il campo e arretrando in copertura fino all’area di rigore barese. Inevitabile la ridotta lucidità quando doveva sfruttare una delle poche palle gol costruite dai centrocampisti. A TUTTOCAMPO
BRIENZA
S.V.semaforo_giallo
  Grosso lo ha mandato in campo al posto di Cissé allo scopo di trattenere la palla. Poi ci ha pensato Floro Flores a chiudere la gara.  
Allenatore: GROSSO
7semaforo_verde
  Le scelte per rimpiazzare i 3 elementi fondamentali squalificati lo hanno premiato. Con molto coraggio ha schierato dal primo minuto Andrada, praticamente esordiente, che ha dato la svolta alla partita con una grande prodezza. Sotto l’aspetto della tenuta fisica, la squadra ha mostrato una buona condizione, circostanza incoraggiante in vista degli spareggi che cominceranno fra 20 giorni, precisamente sabato 26 maggio. LA VITTORIA E’ ANCHE SUA
Arbitro: SACCHI
6,5semaforo_verde
  Continua a portare fortuna al Bari, vincente con lui per la sesta volta al “San Nicola”. L’arbitro di Macerata ha diretto con polso e sicurezza, evitando atteggiamenti eccessivamente fiscali e spegnendo ogni accenno di nervosismo. DECISIONI CORRETTE





About Peppino Accettura 443 Articoli
Il nostro collaboratore più navigato. Giornalista Pubblicista dal 1970 ed esperto soprattutto di statistiche e materie economiche.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*