LA PRESENTAZIONE DELLA GARA, ARBITRO E PRECEDENTI – Bari: un solo imperativo, vincere ad ogni costo!


BARI – Mettere da parte ogni polemica e pensare soltanto a vincere: è questo l’imperativo per i giocatori biancorossi che qualche giorno fa hanno sollecitato la società ad allontanare il mister Iachini, promuovendo l’allenatore della Primavera Federico Giampaolo.

Con questa presa di posizione i giocatori si sono caricati di una grossa responsabilità ma i tifosi hanno comunque mostrato di mettere da parte per ora ogni contestazione e sostenere la squadra.

Evitare la retrocessione è indispensabile per cercare di ripartire già nella prossima stagione e puntare ad un traguardo, la promozione, oggetto di tante promesse mai mantenute.

La straripante vittoria del Cosenza in casa della Reggiana (4-0) conferma che tutto è possibile quando c’è la volontà di raggiungere un obbiettivo: contano poco i moduli e le tattiche ma è necessario giocare con grinta, agonismo e concentrazione, qualità finora assenti in casa biancorossa. 

Purtroppo, c’è da lamentare da parte della società qualsiasi iniziativa a favore dei tifosi per favorire una grande affluenza al “San Nicola”. La rottura è ormai evidente.

Comunque non c’è più tempo da perdere perché mancano solo 5 giornate alla fine della stagione e la formazione biancorossa è arrivata sull’orlo della retrocessione.

Battere il Pisa di Aquilani è decisamente vitale, anche se l’undici toscano spera ancora di raggiungere l’obbiettivo play-off.

Le difese delle due squadre non sono certamente blindate, considerato che entrambe hanno superato quota 40 gol incassati, esattamente 42 il Bari e ben 45 il Pisa, che non sono pochi nelle 33 partite giocate. Sulla prolificità le due squadre invece si trovano su piani molto diversi: i biancorossi sono andati in gol solo 32 volte, mentre ai toscani è capitato in 44 occasioni.  Il cannoniere dei nerazzurri è un centrocampista, Valoti, che può vantare lo stesso bottino  (10 gol con 3 rigori) del cannoniere biancorosso Sibilli. Molto staccato segue il primo attaccante tra i toscani, Bonfanti, fermo a quota 4 conclusioni. Viene poi un gruppetto di 4 elementi, l’attaccante sloveno Mlakar, il centrocampista francese Matteo Tramoni e i difensori Barbieri e Canestrelli.  Sono fermi a 2 reti realizzate a testa altri 5 calciatori, il difensore Caracciolo e gli attaccanti Arena, Moreo, Torregrossa, venezuelano, e Lisandru Tramoni, francese. Infine, sono 8 i nerazzurri autori di una rete a testa, gli attaccanti Piccinini e Masucci, i centrocampisti D’Alessandro, Veloso, portoghese, e Marin, romeno, e i difensori Beruatto, Calabresi ed Esteves, portoghese.

Le sfide giocate a Bari sono state finora 18 e il bilancio è largamente favorevole ai biancorossi: 8 vittorie (7 in B e 1 in A), 9 pareggi (7 in serie B, 1 in A e 1 in Coppa Italia) e 1 sconfitta tra i cadetti, 19 gol realizzati e 7 subìti. Le ultime 2 gare, disputate nel 2022 e nel 2017, si sono chiuse in parità con il medesimo risultato di 0-0. L’ultimo successo dei biancorossi risale al 1° novembre 2008 (1-0 con gol di Barreto) mentre l’unica vittoria dei toscani è datata 25 agosto 2007 (1-2).

La gara sarà diretta dal sig. Ivano Pezzuto, 40enne, bancario, della sezione di Lecce. Ama dialogare con i calciatori,  è molto pignolo ed ha nella capacità di  piazzamento uno dei suoi punti di forza.  In seri B ha diretto finora 140 partite, con 706 cartellini gialli, 15 espulsioni per doppia ammonizione, 17 per rosso diretto e 51 calci di rigore concessi. Con il Bari i precedenti sono solo 2, un pareggio a Salerno nel novembre 2017 (2-2) e 1 sconfitta a Catanzaro nel girone di ritorno, il 27 febbraio scorso (0-2). Ha diretto invece il Pisa ben 12 volte: l’ultima nel febbraio scorso in occasione della sconfitta per 2-3 a Parma. Le vittorie dei nerazzurri sono state 2, 5 i pareggi e 7 le sconfitte. Gli assistenti designati sono Gamal Mokhtar, iscritto alla sezione di Lecco, e Federico Votta, della sezione di Moliterno (Potenza).  Quarto ufficiale è Francesco D’Eusanio, della sezione di Faenza. Al VAR c’é Antonio Di Martino , della sezione di Teramo, coadiuvato dall’AVAR Salvatore Longo, della sezione di Paola.

L’incontro sarà trasmesso  in diretta TV da DAZN e SKY Sport  (canale 253) e  in radiocronaca diretta da RADIOBARI. Il fischio d’inizio allo stadio  “San Nicola” è fissato alle ore 14.






About Peppino Accettura 594 Articoli
Il nostro collaboratore più navigato. Giornalista Pubblicista dal 1970 ed esperto soprattutto di statistiche e materie economiche.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*