Marino: “Bari avversario difficile, vincere in Puglia darebbe un bel segnale alle nostre avversarie”

Le parole del tecnico del Frosinone in vista della trasferta di Bari



Share
Pasquale Marino, allenatore del Frosinone
Pasquale Marino, allenatore del Frosinone

Ennesimo esame di maturità per i ciociari. Il Frosinone capolista, reduce dal pareggio col Cittadella, affronterà domani al ‘San Nicola’ un Bari desideroso di riscatto dopo il tonfo di Chiavari. Il rispetto di mister Pasquale Marino nei confronti dei biancorossi è molto alto: “La gara con il Bari? E’ una partita difficile – riporta tuttofrosinone – come lo erano quella con il Perugia e Cittadella. Il Bari anche è una squadra che sta nella zona play off, ha un grande organico e dunque è un avversario difficile. Non ci sono partite facili in questo campionato, l’abbiamo visto a Pisa. La squadra in questo momento credo che abbia sempre fatto passi avanti, con il Cittadella lunedi abbiamo disputato una delle nostre migliori gare. E’ stato gratificante per me che sono l’allenatore vedere che i giocatori hanno applicato in campo tutto quello che avevamo provato durante la settimana. Fiamozzi e Mazzotta hanno fatto una grande partita e mi dispiace siano stati valutati solamente per l’episodio del gol”.

Il tecnico siciliano vede i suoi ragazzi in crescita nelle ultime gare e domani si aspetta ulteriori passi in avanti. Una vittoria, inutile negarlo, farebbe tanto comodo: “Lunedi con il Cittadella ho notato un passo avanti dal punto di vista mentale, dell’approccio alla gara. Domani mi aspetto un ulteriore crescita sotto questo aspetto. Una vittoria? Sarebbe un bel segnale per i nostri rivali perchè dimostreremo di essere in un buon momento nonostante stiamo incontrando tutte squadre di alta classifica. Proprio per questo andremo a Bari per cercare un risultato positivo consapevoli dei nostri mezzi”.





About Domenico Brandonisio 2279 Articoli
Collaboratore ed aspirante Pubblicista. Si occupa di qualsiasi argomento attinente al calcio di Bari e Provincia

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*