LA PRESENTAZIONE DELLA GARA – Bari: niente scherzi con la Cavese. I tifosi attendono i 3 punti del riscatto…



Il turno infrasettimanale mette di fronte il Bari, secondo in classifica, sia pure staccato di ben 11 punti dalla capolista, e la Cavese, che divide con la Paganese l’ultimo posto della graduatoria.

La formazione campana ha collezionato una serie di primati negativi: minor numero di vittorie (2 come la Paganese), maggior numero di sconfitte (12), peggiore attacco (14 gol segnati). Con queste premesse non c’è davvero pronostico.

E’ scontato che i biancorossi debbano conquistare i 3 punti. Non è assolutamente possibile temere, da parte del Bari, una formazione che sin dalla prima giornata è rimasta sul fondo della classifica.

Purtroppo, i problemi della squadra di Auteri sono anche di natura psicologica. La sconfitta imprevista di Teramo ha deluso profondamente i tifosi e probabilmente ha inciso anche sul morale dei giocatori. Da loro è lecito ora attendersi un pronto riscatto, che significa incamerare 6 punti dal doppio turno interno contro Cavese e Viterbese, prima dello stop per il  turno di riposo.

Purtroppo sarà sempre assente Cianci, l’ultimo arrivato che il presidente De Laurentiis ha voluto per potenziare l’attacco biancorosso e renderlo competitivo con quello della Ternana.

La squadra campana, che nella passata stagione aveva raggiunto la salvezza senza eccessivi problemi, ha avuto un avvio davvero infelice, conquistando 1 solo punto nelle prime 6 giornate. Poi è venuta la vittoria a Bisceglie: curiosamente, i campani hanno ottenuto il secondo successo stagionale domenica scorsa superando ancora una volta la stessa squadra, il Bisceglie, che per questo ha esonerato il tecnico Bucaro.

L’arrivo dalla Juve Stabia dell’argentino Bubas, autore di 3 reti nelle ultime 2 partite, il recente successo e la battuta d’arresto del Bari hanno regalato entusiasmo ai biancoblu di Campilongo, che si sono lasciati andare a qualche proclama francamente eccessivo, accompagnato dalla dichiarata intenzione di “aggredire” gli avversari con ritmo elevato e pressing asfissiante. Come abbiamo già visto, è proprio questo che fa soffrire i biancorossi!

E’ fuori d’ogni dubbio che la Cavese abbia il problema del gol. I migliori realizzatori con 3 reti sono Russotto e l’argentino Bubas (1 rigore). Seguono poi De Rosa (1 rig.) e Senesi a quota 2 e infine, tutti con 1 gol all’attivo, Germinale (1 rig.), Montaperto e Forte e De Paoli (1 rig.), passato al Monopoli, che nell’andata annullarono i 2 vantaggi del Bari di Celiento e Antenucci. Fu poi lo stesso terzino al 90’ a regalare il successo ai biancorossi.

Il Bari ha ospitato 4 volte la Cavese in Puglia, 2 volte in serie B, nel 1981 (5-0) e nel 1982 (3-1), 1 in Coppa Italia, nel 1984 (5-0) e nel campionato scorso, il 6 ottobre 2019,  in serie C (4-0). Come appare evidente, il bilancio è schiacciante in favore dei biancorossi, con 4 successi, 17 gol segnati e 1 solo subìto.     

La gara sarà diretta dal sig. Michele Delrio, iscritto alla sezione di Reggio Emilia. E’ un arbitro giovane, alla sua seconda stagione in Lega Pro. Ha infatti esordito l’8 settembre 2019 in Pro Patria-Pergolettese (1-1) nel girone A. Il suo ruolino riguarda 16 partite, di cui solo 4 si sono concluse con la vittoria delle squadre di casa, sempre 4 sono stati i successi in trasferta e ben 8 i pareggi, 70 i cartellini gialli, 2 le espulsioni, di cui 1 per doppia ammonizione e 1 per rosso diretto, e infine 5 sono stati i rigori concessi. Ha un solo precedente con la Cavese in serie C, nel campionato scorso, Cavese-Rieti 0-2 e nessuno con il Bari. Quest’anno ha già diretto 7 partite, 3 nel girone A e 2 nel girone B, e per una incredibile coincidenza si sono tutte concluse sul risultato di 1-1. Sono state invece 2 le designazioni nel girone C, Avellino-Bisceglie 4-2 e Viterbese-V. Francavilla 2-2. Nel corso di quest’ultima partita ha ammonito 4 giocatori pugliesi  e 3 laziali, concedendo 2 rigori alla Viterbese e 1 alla Virtus!

L’incontro sarà trasmesso  in diretta TV  da SKY SPORT (can. 253) e ELEVEN  SPORTS e in radiocronaca da RADIONORBA. Il fischio d’inizio allo stadio  “San Nicola” è fissato alle ore 17.30.  





About Peppino Accettura 369 Articoli
Il nostro collaboratore più navigato. Giornalista Pubblicista dal 1970 ed esperto soprattutto di statistiche e materie economiche.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*