Antenucci, ancora lui! Il Bari batte la Juve Stabia e ormai la promozione si avvicina sempre di più…



BARI – Nella 32esima giornata del campionato di Serie C, il Bari batte col minimo scarto la Juve Stabia, grazie all’ennesimo gol di Antenucci, e tiene il passo del Catanzaro, vittorioso a sua volta in trasferta, conservando dai calabresi in classifica il patrimonio ormai rassicurante di dieci punti. Anche contro i campani i galletti danno dimostrazione di solidità e maturità e fanno propria la partita col minimo sforzo. Qualora i biancorossi dovessero vincere anche le due prossime gare, tutt’altro che complicate contro Vibonese e Fidelis Andria, la serie B sarebbe in cassaforte!

LE FORMAZIONI
Mister Mignani deve fare a meno in difesa dallo squalificato Di Cesare e degli indisponibili Belli e Ricci. In porta c’è ancora Polverino al posto dell’infortunato Frattali, mentre nel reparto arretrato trovano posto i centrali Terranova e Gigliotti e i laterali Celiento e Mazzotta. Il play di centrocampo è Maiello, affiancato da Maita e D’Errico, mentre sulla trequarti manca Galano e al suo posto c’è Mallamo, preferito a Botta, a supporto delle punte Antenucci e Cheddira.
Mister Novellino è costretto a fare a meno di Cinaglia e in difesa piazza centralmente Troest e Caldore e sulle fasce Donati e Panico. Schiavi è la mente del centrocampo, con Davì ed Altobelli a giostrare sulle corsie laterali, mentre il trio offensivo è composto da Bentivegna, Eusepi e Stoppa.

LA GARA
Primo tempo
– La prima palla gol del match la creano gli ospiti al 3’ quando Caldore calcia fuori, ma i campani  insistono e al 6’ è Bentivegna a impegnare a terra Polverino. La reazione dei galletti non si fa attendere e Dini deve salvare sulla linea su un angolo battuto da Maiello. Dopo l’avvio giocato su buoni ritmi, l’incontro cala un po’ d’intensità nel corso dei minuti e bisogna attendere la mezzora per assistere ad una nuova fiammata biancorossa. Celiento alza troppo di testa su punizione di Maiello, mentre deve sfoderare un grande intervento Dini 5 minuti dopo per respingere una gran botta di D’Errico. I padroni di casa sono ormai in costante proiezione offensiva e al 44’ è di nuovo D’Errico a convergere centralmente e a provarci con una conclusione potente, neutralizzata ancora dal portiere gialloblù.

Secondo tempo – Trascorre poco più di un minuto dall’inizio della ripresa che il Bari passa in vantaggio: Antenucci si trova a tu per tu davanti a Dini e lo batte con un destro secco e calibrato. Centrato l’1-0 i pugliesi gestiscono abbastanza agevolmente la gara con un possesso di palla sapiente e con qualche tentativo di affondo, senza però prestare il fianco agli avversari. Intorno alla mezzora Mignani inserisce Simeri e Scavone al posto di Cheddira e Mallamo, ma gli equilibri in campo non si spostano di una virgola. Al 32’ il nuovo entrato Evacuo tenta una improbabile rovesciata che finisce mestamente sul fondo, prima che Paponi, Pucino e Bianco rilevino gli applauditissimi Antenucci, Celiento e D’Errico. All’inizio del recupero Simeri si invola sulla destra in contropiede e, arrivato in prossimità della porta campana, lascia partire un destro che il portiere stabile respinge con qualche difficoltà. Ormai il match non ha più nulla da dire e neanche il tentativo di forcing finale della Juve Stabia mette in pericolo una vittoria che rappresenta per il Bari un ulteriore passettino verso la serie B.

Tabellino
BARI-JUVE STABIA 1-0
BARI (4-3-1-2): Polverino; Celiento (dal 42′ st Pucino), Terranova, Gigliotti, Mazzotta; Maita, Maiello, D’Errico (dal 42′ st Bianco); Mallamo (dal 32′ st Scavone); Antenucci (dal 37′ st Paponi), Cheddira (dal 32′ st Simeri). A disposizione: Plitko, Rana, Lambiase, Misuraca, Daddario, Botta. Allenatore: M.Mignani.
JUVE STABIA (4-3-3): Dini; Donati (dal 38′ st Peluso), Troest, Caldore, Panico; Davì (dal 11′ st Scaccabarozzi), Schiavi, Altobelli; Bentivegna (dal 11′ st Della Pietra), Eusepi (dal 27′ st Evacuo), Stoppa (dal 38′ st Ceccarelli). A disposizione: Russo, Dell’Orfanello, Esposito, Tonucci, Erradi, Guarracino, De Silvestro. Allenatore: W.Novellino.
ARBITRO: sig. D.Rutella della sez. di Enna. Assistenti: sig. G.Basile della sez. di Chieti e sig. M.Tomasello Andulajevic della sez. di Messina.
RETI: al 2′ st Antenucci (B).
AMMONITI: Mallamo e Celiento (B); Davì e Caldore (J).
NOTE: serata fredda, ma cielo sereno; terreno in buone condizioni; angoli: 9-5 per il Bari; recuperi: 1′ pt e 4′ st; spettatori: 8.145 (di cui 7.715 paganti, 430 abbonati e 78 tifosi ospiti).





About Tommaso Di Lernia 645 Articoli
E' il Direttore Responsabile della Testata. Giornalista Pubblicista dal 2002 e tifoso da sempre "unicamente" del Bari. Citazione preferita: "Chi non si aspetta l'inaspettato, non scoprirà la verità" [Eraclito].

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*