LA PRESENTAZIONE DELLA GARA, ARBITRO E PRECEDENTI – Il Bari ospita il Brescia: dove può arrivare la squadra di Mignani?



Share

Secondo le agenzie di scommesse il Bari parte decisamente favorito nel confronto con il Brescia, uno dei due big match della 7^ giornata insieme allo scontro tra Parma e Frosinone. I risultati di queste due gare (terza contro prima e ottava contro terza)  possono rivoluzionare la classifica.

Sono in tanti a chiedersi dove potrà arrivare la squadra di Mignani, esordiente in serie B, il quale, da parte sua, saggiamente resta con i piedi ben piantati a terra e ricorda ad ogni occasione che inevitabilmente la matricola incontrerà dei momenti di difficoltà. E’ perciò importante fare punti subito e poi vedere cosa potrà accadere.

Intanto, i biancorossi marciano ad un ritmo decisamente elevato, molto più di quanto si poteva sperare da una neo promossa. Il Bari, tra l’altro, è l’unica squadra ancora imbattuta, pur avendo incontrato ben 4 formazioni inserite attualmente nella prima metà della graduatoria e cioè Parma, Spal, Cosenza e Cagliari.

Il Brescia, invece, ha affrontato 5 squadre della seconda metà della classifica, Sudtirol, Como, Perugia, Modena e Benevento, conquistando altrettante vittorie. Ma ha rimediato una sconfitta contro il Frosinone, l’unica delle big.

Alla conclusione della stagione scorsa, il Brescia si classificò in quinta posizione con 66 punti, preceduto dalle promosse Lecce (71) e Cremonese (69) e dalla coppia Monza-Pisa a quota 67. Nel turno preliminare i lombardi superarono il Perugia per 3-2 dopo i tempi supplementari e poi in semifinale, nel doppio incontro, furono sconfitti 2 volte dal Monza con il medesimo risultato di 1-2. In campionato, il Brescia conquistò 32 punti in casa (8 vittorie, 8 pareggi e 3 sconfitte) e 2 in più, 34, in trasferta (9 successi, 7 pari e 3 sconfitte). Le reti all’attivo furono 55 e invece 35 quelle al passivo: i migliori cannonieri furono Moreo (9 gol), il centrocampista francese Tramoni (7), il quarantenne argentino Palacio (6) e Bisoli (5), il figlio dell’allenatore.

Sulla panchina si alternarono Pippo Inzaghi e dalla 32^ Eugenio Corini. In estate un altro cambio: è stato chiamato l’allenatore catalano Pep Clotet.

Quest’anno il Brescia ha esordito con una vittoria in casa sul Sudtirol, ma alla prima trasferta è incappato nella pesante sconfitta (0-3) di Frosinone. I biancazzurri, comunque, hanno saputo riprendersi prontamente ed hanno infilato una serie positiva di 4 successi, fuori casa a Como (1-0) e Modena (3-1) e al “Rigamonti” contro Perugia (2-1) e Benevento (1-0). Il goleador della squadra è Bianchi con 3 reti, seguito dall’altro attaccante Ayé, un francese dalla stazza imponente, autore di 2 centri. Infine sono in 4 ad aver segnato un gol a testa, gli attaccanti Moreo e Galazzi e i centrocampisti Bertagnoli e Ndoj, albanese.

Il Bari ha ospitato il Brescia ben 41 volte: a parte una gara in Coppa Italia a settembre 1997 (vinta per 1-0), tutte le altre partite sono state disputate esclusivamente in due serie, la massima divisione (9 con 5 vittorie biancorosse, 3 pareggi e 1 sconfitta) e la  serie B, ben 31, di cui 14 vinte, 11  pareggiate e 6 perse. Complessivamente il Bari ha registrato 20 successi, 14 pareggi e 7 sconfitte, con 62 gol segnati e 37 incassati. La prima partita si giocò il 18 ottobre 1931, al campo San Lorenzo in serie A, e finì in parità (1-1). La prima vittoria dei biancorossi porta la data del 16 giugno 1932 (2-1 sempre in A) mentre la prima sconfitta si verificò il 14 gennaio 1951, in serie B, con un risultato clamoroso, addirittura 3-5.  Il Brescia non vince a Bari da poco meno di 7 anni, precisamente dal 23 dicembre 2015, quando violò il “San Nicola” con il risultato di 2-1. Nell’occasione tra i biancorossi scese in campo Valerio Di Cesare. Le ultime 2 gare hanno visto altrettanti successi del Bari, Il 27 febbraio 2017 finì 2-0: segnò anche Galano. Infine l’anno dopo, il 24 marzo 2018, i biancorossi, con Galano rimasto in panchina, travolsero i biancazzurri per 3-0. 

La gara sarà diretta dal sig. Ermanno Feliciani, iscritto alla sezione di Teramo. Nato 31 anni fa a Roseto degli Abruzzi, laureato in giurisprudenza, è stato promosso quest’anno nella CAN di A e B, dopo una lunga esperienza di 5 stagioni in serie C. Predilige l’arbitraggio all’inglese, cioè evita di spezzettare il gioco, ma è severo nei confronti dei giocatori violenti. Nel campionato cadetto ha diretto finora 2 gare, Cosenza-Modena (2-1) alla 2^ giornata e Como-Sudtirol (0-2) alla 5^. In serie C ha 6 precedenti con il Bari: 4 vittorie, contro Virtus Francavilla (2-0), Foggia (1-0), a Campobasso (3-1) e a Catanzaro (2-1), e 2 pareggi, a Monopoli (0-0) e a Palermo (1-1). Non ha mai diretto il Brescia.

Sono stati designati gli assistenti Mattia Scarpa della sezione di Reggio Emilia e Francesco Cortese della sezione di Palermo e quale quarto ufficiale Ermes Fabrizio Cavaliere, iscritto alla sezione di Paola. Al VAR ci sarà Marco Piccinini, della sezione di Forlì, coadiuvato dall’AVAR Francesco Fiore della sezione di Barletta. L’incontro sarà trasmesso  in diretta TV da SKY Sport (canale 253), DAZN e HELBIZ Live e in radiocronaca diretta da RADIOBARI (88,8/88,9 Mhz in FM). Il fischio d’inizio allo stadio  “San Nicola” è fissato alle ore 14.





About Peppino Accettura 472 Articoli
Il nostro collaboratore più navigato. Giornalista Pubblicista dal 1970 ed esperto soprattutto di statistiche e materie economiche.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*