Exploit del Bari a Bolzano, Morachioli entra e segna nel recupero il gol che stende il Sudtirol…



Nella 32esima giornata del campionato di serie B, il Bari espugna il “Druso” di Bolzano e la spunta sul Sudtirol grazie ad un gol di Morachioli nel finale di gara. Per quanto fatto vedere nell’arco di tutto il match, il successo dei biancorossi è meritatissimo e assume un’importanza fondamentale nell’ottica di difendere il terzo posto in classifica. Il sogno sarebbe addirittura agganciare in seconda posizione il Genoa (distante 4 punti), ma a 6 giornate dal termine l’operazione sembra non facile.

FORMAZIONI
Mister Mignani deve rinunciare a Scheidler, ma recupera Benali. Al centro della difesa ci sono Di Cesare e Vicari, mentre Pucino e Mazzotta (preferito a Ricci) giocano sugli esterni del pacchetto arretrato. Il ruolo di play di centrocampo è affidato a Maiello, affiancato da Maita e Benedetti, mentre sulla trequarti si piazza Folorunsho. In attacco giostrano come al solito Antenucci e Cheddira.
Mister Bisoli rinuncia a Masiello e schiera i suoi con il modulo 4-4-2. Davanti a Poluzzi si schierano Curto, Vinetot, Zaro e De Col, mentre al centro del campo si piazzano Tait e Fiordilino, affiancati sugli esterni da Lunetta e Casiraghi. Per cercare di scardinare la difesa barese, in attacco la scelta ricade su Mazzocchi e Odogwu.

LA GARA
Primo tempo
– Il Bari sembra più convinto degli avversari sin dalle prime battute. Al 2′ Antenucci ci prova da fuori area, ma il suo diagonale si spegne sul fondo. La risposta dei padroni di casa non si fa attendere ed arriva quattro minuti più tardi con Lunetta che è favorito da un rimpallo, ma spedisce la palla oltre la traversa. All’11’ Vicari ci mette una pezza sulla conclusione di Tait, ma è al 17′ che i pugliesi vanno vicini al gol con una bordata dalla distanza di Folorunsho che Poluzzi devia in angolo. Il pallino del gioco è saldamente in mano dei baresi , anche se i ritmi del match sono piuttosto compassati. Poco prima della mezz’ora, De Col mette al centro da sinistra e Lunetta prova un’acrobazia che non frutta i risultati sperati. Al 34′ Mignani è costretto a richiamare in panchina Maiello, alle prese con dei problemi al ginocchio, per inserire Benali. E’ proprio il nuovo entrato a servire al 43′ Antenucci, ma il colpo di testa dell’attaccante molisano risulta troppo centrale. Pochi istanti prima dell’intervallo, Cheddira ha sui piedi la palla gol più nitida del primo tempo, ma non riesce a centrare la porta a due passi da Poluzzi.
Secondo tempo – Nella ripresa, gli altoatesini sembrano più propositivi e al 5′ Benedetti deve fare gli straordinari per neutralizzare Tait, mentre al 9′ Di Cesare si immola alla causa per neutralizzare un tentativo di Casiraghi. Al 22′ Antenucci impegna di sinistro il portiere avversario, prima di lasciare il campo insieme ad uno spento Cheddira per far posto a Morachioli e Ceter. La lettura della gara da parte di mister MIgnani appare corretta. Al 28′ Vicari si oppone al tiro di Rover e il Bari cambia modulo per schierarsi col 4-4-2: in attacco ci sono Ceter e Folorunsho, mentre gli esterni di centrocampo sono Morachioli e Benedetti. Al 34′ Maita va vicinissimo al gol con un mancino insidioso dal limite che sfiora il palo a Poluzzi ormai battuto, prima che Molina entri al posto di Benedetti. Nel recupero accadono gli episodi più importanti della partita. Al 46′ Pompetti si merita il rosso diretto per un fallaccio su Folorunsho, mentre al 48′ i galletti sbloccano il risultato. Pucino effettua un cross, sul quale Ceter allunga di tacco per Morachioli e il numero 14 ospite ci mette lo zampino e manda la sfera ad incocciare sul palo per poi vederla sfilare in fondo al sacco. Il Sudtirol si riversa alla disperata in attacco negli ultimi minuti per riequilibrare il risultato e al 51′ Vinetot manda sull’esterno della rete sebbene l’azione venga invalidata per fuorigioco. Termina con la vittoria di misura del Bari e con Di Cesare e compagni a festeggiare sotto il settore ospiti insieme a i propri tifosi accorsi in massa nonostante la distanza e il giorno di festa.

Tabellino
SUDTIROL-BARI 0-1
SUDTIROL
(4-4-2): Poluzzi; Curto, Vinetot, Zaro, De Col; Lunetta (dal 34′ st Cissè), Tait, Fiordilino (dal 21′ st Pompetti), Casiraghi (dal 44′ st Larrivey); Mazzocchi (dal 1′ st Rover), Odogwu. A disposizione: Minelli, Berra, Siega, Carretta, Eklu Shaka, Davi, Giorgini, Schiavone. Allenatore: P. Bisoli.
BARI (4-3-1-2): Caprile; Pucino, Di Cesare, Vicari, Mazzotta; Maita, Maiello (dal 34′ pt Benali), Benedetti (dal 42′ st Molina); Folorunsho; Antenucci (dal 24′ st Morachioli), Cheddira (dal 24′ st Ceter). A disposizione: Frattali, Dorval, Zuzek, Ricci, Mallamo, Botta, Bellomo, Esposito. Allenatore: M. Mignani.
ARBITRO: sig. M.Guida della sez. di Torre Annunziata; assistenti: sig. F.Lombardo della sez. di Cinisello Balsamo e sig. M.Rossi della sez. di Biella).
RETI: al 48′ st Morachioli (B).
AMMONITI: Vicari (B).
ESPULSI: al 46′ st a Pompetti (S) per grave fallo di gioco.
NOTE: cielo soleggiato, terreno in ottime condizioni; spettatori: circa 5.500 spettatori (di cui 623 tifosi ospiti); angoli: 8-5 per il Bari; recuperi: 3′ pt e 7′ st.






About Tommaso Di Lernia 728 Articoli
E' il Direttore Responsabile della Testata. Giornalista Pubblicista dal 2002 e tifoso da sempre "unicamente" del Bari. Citazione preferita: "Chi non si aspetta l'inaspettato, non scoprirà la verità" [Eraclito].

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*