QUALIFICAZIONI EURO2024 – Il “San Nicola” spinge l’Italia alla vittoria: Bonaventura, Berardi (doppietta) e Frattesi sbrigano la pratica Malta…


BARI – In una gara fondamentale per le qualificazioni agli Europei 2024, l’Italia vince 4-0 contro la nazionale maltese grazie alle reti nel primo tempo di Bonaventura e Berardi e nella ripresa ancora di quest’ultimo e del nuovo entrato Frattesi. Gli uomini di Spalletti giocano con facilità di manovra e arrivano spesso al tiro, splendidamente sostenuti dai circa 56mila tifosi accorsi a popolare un “San Nicola” ribollente di entusiasmo.

FORMAZIONI
Mister Spalletti schiera il 4-3-3, con Mancini e Bastoni al centro della difesa davanti a Donnarumma e con Darmian e Dimarco sulle corsie esterne. Locatelli è il faro del centrocampo, affiancato da Barella e Bonaventura, mentre Raspadori è la boa offensiva, coadiuvato da Berardi e Kean.
Mister Marcolini opta per una difesa a 5, composta da Mbong, Apap, Pepe, Muscat e Camenzuli. Kristensen agisce davanti alla difesa, con Guillaumier e Yankam a supporto degli attaccanti Montebello e Mbong.

LA GARA
L’Italia parte a spron battuto e al 3’ Locatelli sfiora il palo con un rasoterra dal limite, mentre è la traversa a dire di no poco dopo al colpo di testa di Mancini. L’azione degli azzurri è insistita e Barella non inquadra ancora la porta, poco prima che Bonaventura al 23’ inventi un autentico gol da cineteca: destro a giro e palla all’incrocio dei pali. I padroni di casa gestiscono al meglio il risultato e si fanno spesso vivi con le belle incursioni di Kean sulla sinistra, ma nel recupero incrementano lo score. Berardi riceve palla sul vertice destro dell’area di rigore, prende la mira e col mancino la mette all’angolino facendo incocciare la sfera sul palo interno prima che la stessa si insacchi alle spalle di Bonello.
La ripresa si apre con una conclusione di Dimarco che sorvola la traversa, mentre al 17’ è Apap ad evitare guai peggiori alla propria squadra deviando in angolo un cross dal fondo di Raspadori. Il tris è solo rimandato. Trascorrono pochi secondi e sul cross di Raspadori, Kean non ci arriva, ma ci pensa ancora Berardi a fissare il risultato sul 3-0. Spalletti inserisce poco alla volta Orsolini, Frattesi, Udogie, Biraghi e Scamacca al posto di Berardi, Barella, Dimarco, Bonaventura e Kean. Proprio nel recupero l’Italia centra addirittura il poker con Frattesi, autore di un preciso rasoterra col mancino dal limite. Serata indimenticabile per la Nazionale e per Bari che respira finalmente aria di grande calcio. In attesa di poterla respirare anche con la propria squadra cittadina.

Tabellino
ITALIA-MALTA 4-0
ITALIA (4-3-3): Donnarumma; Darmian, Mancini, Bastoni, Dimarco (dal 24′ st Udogie); Barella (dal 20′ st Frattesi), Locatelli, Bonaventura (dal 42′ st Biraghi); Berardi (dal 20′ st Orsolini), Raspadori, Kean (dal 34′ st Scamacca). A disposizione: Vicario, Meret, Di Lorenzo, Acerbi, Cristante, Scalvini, El Shaarawy. CT: L.Spalletti.
MALTA (3-5-2): Bonello; Apap, Pepe, Z.Muscat; J.Mbong (dal 21′ st Attard), Yankam  (dal 39′ st Nwoko), Guillaumier, Kristensen (dal 21′ st N.Muscat), Camenzuli; P.Mbong (dal 39′ st Paiber), Montebello (dal 10′ st Satariano). A disposizione: Al-Tumi, Galea, J.Borg, Shaw, Pisani, Degabriele, Corbolan. CT: M.Marcolini.
ARBITRO: sig. D.Strukan (Croazia).
RETI: al 22′ pt Bonaventura (I); al 46′ pt e al 18′ st Berardi (I); al 48′ st Frattesi (I).
AMMONITI: P.Mbong, Yankam e Apap (M).
NOTE: serata mite, terreno in perfette condizioni; spettatori: 56.186; recuperi: 3′ pt, 3′ st.






About Tommaso Di Lernia 734 Articoli
E' il Direttore Responsabile della Testata. Giornalista Pubblicista dal 2002 e tifoso da sempre "unicamente" del Bari. Citazione preferita: "Chi non si aspetta l'inaspettato, non scoprirà la verità" [Eraclito].

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*