Carrera: «Sono deluso, abbiamo fatto tanti passi indietro! Devo ancora capire quale sia il vero problema…»

Le dichiarazioni dell'allenatore biancorosso al termine della gara pareggiata contro la Casertana



BARI – Nel post gara della sfida tra Bari e Casertana, valevole per la dodicesima giornata di ritorno del girone C del campionato di serie C e pareggiata dalle due squadre per 1-1, Massimo Carrera ha tenuto la sua consueta conferenza stampa per analizzare a caldo il match.

«Abbiamo fatto tanti passi indietro rispetto all’inizio – ha esordito l’allenatore del Bari – e quindi sono un po’ deluso. E ci è anche andata bene perché abbiamo davvero rischiato di perdere la partita. Nel primo tempo tutto sommato non abbiamo disputato affatto una brutta partita e abbiamo concesso pochissimo, poi sono comparse le solite disattenzioni e ci siamo disuniti. Ho provato a cambiare il modo di giocare e di stare in campo per dare più ampiezza al campo e per attaccare maggiormente la profondità, ma non siamo riusciti a fare niente. Abbiamo fatto le cose più difficili e la partita si è un po’ complicata. Non abbiamo letto bene certe situazioni e abbiamo preso dei contropiedi pericolosissimi che una squadra come noi non può subire. Questa situazione ci deve far riflettere anche se non posso fare altro che continuare a lavorare e cercare di fare il meglio».

Il mister dei biancorossi ha poi spiegato ancora più nel dettaglio la dinamica del match: «Abbiamo attaccato, ma senza idee e senza fare le cose giuste, cercando la giocata più difficile. Ho messo degli esterni per fare dei cross e invece abbiamo continuato a giocare centralmente, lì dove non c’era spazio finendo per subire dei contropiedi».

Il 56enne di Pozzuolo Martesana ha quindi confessato di non aver ancora trovato del tutto il bandolo della matassa: «Devo ancora capire a fondo quale meccanismo scatti nella testa dei giocatori e quale sia il vero problema di questa situazione. Sono deluso perché questa non è una squadra giovane alla quale scusare i peccati di inesperienza, bensì un gruppo esperto e maturo che deve sapere leggere le situazione in campo durante le partite».

Il tecnico dei galletti si è congedato parlando della prossima sfida a Catanzaro: «Sicuramente sarà una gara difficile ed importante per noi. Sappiamo quello che ci aspetta è siamo consci del fatto che dipenda solo da noi, da ciò che vogliamo e che siamo disposti a fare per centrare il risultato. Siamo noi che andiamo in campo e quindi le cose dobbiamo farle sul campo e non a parole».





About Redazione barinelpallone 3181 Articoli
La redazione racconta con passione e professionalità le vicende calcistiche di Bari e provincia. Testata Giornalistica "Barinelpallone", Reg. Trib. Bari R.G. n. 4697/12-11-2015 (Reg. Stampa n.18). Dir. Resp.: dott. T. Di Lernia

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*