LA PRESENTAZIONE DELLA GARA – Esordio al San Nicola per il “nuovo” Bari, profondamente rinnovato…



Anche gli ultimi 4 arrivati nelle ultime ore di mercato in casa biancorossa, Di Gennaro, Pucino, Mallamo e Paponi, sono stati convocati dal mister Mignani per la gara contro la matricola Monterosi Tuscia.

Sarà il tecnico biancorosso a decidere che scenderà in campo, tenendo conto della condizione fisica e della naturale mancanza di intesa con i compagni che appena conoscono.

E’ fuori di dubbio che la società abbia proceduto ad una vera e propria rivoluzione, apportando modifiche sostanziali in tutti i reparti. La difesa è stata completamente rivoltata, essendo rimasti solo Di Cesare e il convalescente Celiento, a centrocampo sono arrivati elementi di spessore soprattutto in cabina di regia e in attacco sembrano colmate le lacune che hanno pregiudicato l’anno passato il finale di campionato.

E’ scontato che occorre concedere un po’ di tempo a Mignani per dare un’identità alla squadra, ma vanno evidenziati gli sforzi del direttore sportivo Polito che ha portato a Bari 13 giocatori nuovi ed è riuscito a cedere per ora 7 elementi della vecchia formazione.    

L’obbiettivo dichiarato dei biancorossi è sicuramente la vittoria, ma va detto comunque che la squadra laziale non va  sottovalutata perché giocherà al massimo per far bella figura contro una “big” del calcio italiano. Nella prima giornata, dopo l’esordio negativo in Coppa Italia a Teramo (sconfitta per 0-2), i biancorossi laziali non hanno sfigurato contro il Foggia di Zeman, pareggiando a reti inviolate. Anche il Bari ha pareggiato a Potenza, ma questo risultato è stato sicuramente più deludente.

Le due squadre non si sono mai incontrate in precedenza e un altro particolare curioso è rappresentato dalla presenza, tra gli ospiti, del figlio del nostro DS Polito e dall’ex attaccante Costantino.

Il Monterosi Tuscia è la squadra di un piccolo centro (meno di 5.000 abitanti) in provincia di Viterbo, situato molto vicino al confine con la provincia di Roma, a poca distanza dal Lago di Bracciano. La società è nata nel 2004 e in quella stagione ha disputato il campionato di Seconda Categoria. Alla fine del campionato 2008/2009 fu promosso in Eccellenza e a conclusione della stagione 2015/2016 vinse il campionato con 4 giornate di anticipo, passando in serie D. In panchina era stato chiamato Davide D’Antoni, rimasto fino al 2017. La squadra biancorossa è rimasta stabilmente in D e all’inizio della stagione 2019/20 è stato richiamato il tecnico D’Antoni. In testa alla classifica per 20 giornate, il Monterosi fu sconfitto nello scontro diretto con il Grosseto che lo scavalcò in graduatoria due giornate prima dello stop per il covid. Le ultime 8 giornate non furono disputate e la classifica fu congelata, premiando la formazione toscana. Grande fu la delusione dei laziali che si sono rifatti vincendo il campionato appena concluso, conquistando 81 punti (16 in più del Latina, secondo), restando imbattuti in casa (15 vittorie e 2 pareggi), perdendo una sola gara (unica squadra tra le 166 della serie D) e facendo registrare il miglior attacco del girone G con 65 gol all’attivo, dei quali ben 17 portano la firma del cannoniere Sevilla, ceduto poi in estate alla società Dolomiti Bellunesi.

La gara sarà diretta dal sig. Simone Gallipò, iscritto alla sezione di Firenze. E’ alla terza stagione in serie C dopo aver arbitrato 47 partite del campionato di serie D. Il suo ruolino registra, in 22 gare della terza serie, 9 successi per le squadre di casa, 5 pareggi e 8 vittorie in trasferta, 132 cartellini gialli, 2 espulsioni per doppia ammonizione e 3 per rosso diretto e 9 rigori concessi. Nella stagione passata, nel corso della gara Renate-Como (girone A) ha fischiato per ben 3 volte la massima punizione ed ha concesso 2 rigori in 90’ in altre 2 occasioni. Il record di ammonizioni è di 9, registrato in 2 occasioni (Palermo-Turris a novembre 2020 e Modena-Piacenza a gennaio 2020). In questa stagione è alla prima designazione, ma è già stato in Puglia in occasione del 1° turno di Coppa Italia il 22 agosto per arbitrare Virtus Francavilla-Taranto (2-0) e anche in questa gara ha mostrato 9 volte il cartellino giallo. Ha tenuto in pugno la partita caratterizzata da un certo nervosismo in campo e da un accenno di rissa generale negli ultimi minuti. Non ha precedenti con il Bari. I collaboratori dell’arbitro toscano sono Lorenzo Poma di Trapani, Giuseppe Trischitta di Messina e Mario Cascone di Nocera Inferiore.

L’incontro sarà trasmesso  in diretta TV  da ELEVEN  SPORTS  e in differita da ANTENNA SUD. La radiocronaca diretta sarà trasmessa da RADIOBARI. Il fischio d’inizio allo stadio  “San Nicola” è fissato alle ore 17.30.





About Peppino Accettura 371 Articoli
Il nostro collaboratore più navigato. Giornalista Pubblicista dal 1970 ed esperto soprattutto di statistiche e materie economiche.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*