Catania-Bari, le pagelle dei biancorossi: Simeri serial killer, Cheddira isolato…


Nonostante il caldo africano e il gioco quasi intimidatorio dei rossoazzurri catanesi, il Bari ha proseguito nella serie di vittorie, arrivando a quota 3 consecutive.

Ai biancorossi si chiedeva quest’altro successo in trasferta e la missione é stata compiuta, anche se Di Cesare e compagni hanno rischiato una mezza battuta d’arresto per non aver chiuso la partita una volta in vantaggio.

Non é ancora trascorso un mese di campionato e il Bari ha già scavato un solco profondo rispetto alle altre squadre, in attesa del posticipo del Monopoli.

Chi avrebbe scommesso a occhi chiusi su questa partenza sprint?

Diamo un voto ai giocatori del Bari scesi in campo contro il Catania.

FRATTALI
6semaforo_verde
  Anche in questa gara non ha dovuto compiere alcuna parata impegnativa perché gli avversari riescono solo saltuarimente a centrare lo specchio della porta. Incolpevole sul gol. NON HA COLPE
BELLI
6,5semaforo_verde
  Nonostante la presenza di Russotto sulla sua fascia si è posto in evidenza per una serie di discese concluse con i cross in area.Nel secondo tempo sul suo lato è passato il più insidioso Ceccarelli. UNA SICUREZZA
PUCINO
S.V.semaforo_giallo
  Ha dato il cambio a Belli nei minuti finali quando sembrava che il Catania volesse ribaltare il risultato.  
DI CESARE
6,5semaforo_verde
  Un’altra prestazione positiva con chiusure tempestive e alcuni lanci lunghi in verticale a servire gli attaccanti. Un unico neo sul gol del pareggio quando Moro ha sorpreso tutti. POSITIVO
TERRANOVA
7semaforo_verde
  Il difensore centrale non solo ha reso più consistente il reparto ma ha cominciato persino a trovare la via del gol. Non si è compreso chi, tra lui e Di Cesare, dovesse marcare Moro nell’azione del pareggio temporaneo. DA APPLAUSI
RICCI
6semaforo_verde
  Ha limitato la fase offensiva per controllare Ceccarelli nel primo tempo e Piccolo nella ripresa. E’ lievemente calato nel finale probabilmente a causa dell’eccessivo caldo. ACCORTO
MAITA
7semaforo_verde
  Il suo rendimento è sempre elevato e costante, anche se è stato costretto a cambiare posizione con l’imprevista uscita di Bianco, trasformandosi in playmaker. INESAURIBILE
BIANCO
S.V.semaforo_giallo
  Sfortunatissimo. Ha preso una botta alla testa dopo un paio di minuti, è rimasto sofferente in campo e all’11’ è stato sostituito.  
SCAVONE
5,5semaforo_rosso
  E’ entrato a sorpresa, schierandosi da mezz’ala. Si è impegnato a fondo, correndo molto, ma il suo apporto in fase di costruzione non è stato sempre efficace. TANTA BUONA VOLONTA’
MALLAMO
6semaforo_verde
  Dopo la buona prestazione di Potenza, il mister lo ha confermato preferendolo a D’Errico. Prezioso in fase di contenimento a centrocampo. GRANDE MOVIMENTO
BOTTA
6,5semaforo_verde
  E’ indubbiamente l’elemento di maggiore qualità della squadra e lo si vede dalle giocate che gli riescono. Pur partendo da dietro, si è fatto vedere in zona tieo, crando un paio di pericoli al portiere. FA LA DIFFERENZA
PAPONI
S.V.semaforo_giallo
  Ha rilevato Bottas nell’ultimo triplice cambio degli attaccanti. Non ha avuto il tempo di mettersi in evidenza.  
CHEDDIRA
5,5semaforo_rosso
  E’ l’attaccante biancorosso più controllato dai difensori avversari che non gli lasciano spazio. Gli è mancata la collaborazione dei compagni. ISOLATO
SIMERI
7,5semaforo_verde
  Ha giocato gli ultimi 10 minuti, compreso il recupero, e ha regalato un’altra vittoria ai biancorossi. Il suo rendimento è eccezionale: 3 gol in appena 106 minuti di gioco. SERIAL KILLER
ANTENUCCI
6semaforo_verde
  Non è praticamente entrato in partita. Una sola conclusione, a lato, in 110 minuti non è da lui. Fose il recupero dopo l’infortunio è stato troppo affrettato. SPENTO
MARRAS
6,5semaforo_verde
  Il suo ingresso ha vivacizzato la manovra biancorossa in avanti. E’ stato prontissimo a sfruttare l’errore del difensore siciliano e ha servito di precisione Simeri davanti alla porta. DETERMINANTE
Allenatore: M.MIGNANI
7semaforo_verde
  Il tecnico biancorosso continua a sfruttare le sostituzioni consentite e riesce a stravolgere le prestazioni della squadra. Antenucci e compagni non sono riusciti a chiudere la gara una volta in vantaggio ma lui ha creduto fino all’ultimo nella vittoria, tanto da mandare in campo tutti gli attaccanti disponibili. E il suo coraggio é stato premiato!. OTTIMA GESTIONE CAMBI
Arbitro: Sig. D.PERENZONI
5,5semaforo_rosso
  L’arbitro trentino ha destato non poche perplessità per alcune decisioni sulla valutazione dei falli. In area siciliana ha sorvolato su 2 interventi decisi di Pinto su Antenucci (con conseguente rissa) e Mallamo. Ha poi gestito i cartellini gialli (9) per calmare gli animi in campo. SCONTENTA TUTTI





About Peppino Accettura 594 Articoli
Il nostro collaboratore più navigato. Giornalista Pubblicista dal 1970 ed esperto soprattutto di statistiche e materie economiche.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*