LA PRESENTAZIONE DELLA GARA, ARBITRO E PRECEDENTI – Bari: fondamentale tornare alla vittoria contro il Picerno…



Dopo aver gettato al vento tanti punti, il Bari non può concedersi altre distrazioni: contro il Picerno è fondamentale vincere per tenere a distanza gli inseguitori, soprattutto il Catanzaro che ha già recuperato 8 punti nelle ultime 7 partite.

Purtroppo, la lunga sosta a gennaio, prolungata a causa del Covid, non ha “caricato” la squadra in vista dello sprint finale, ma l’ha invece “scaricata”. Sotto l’aspetto fisico, i biancorossi non sono più apparsi in grado di accelerare il ritmo e competere con gli avversari nell’uno contro uno e negli scambi nello stretto. Per quanto riguarda i riflessi, i ragazzi di Mignani sembrano intorpiditi: gli attaccanti ritardano il tiro e perciò le loro conclusioni vengono spesso murate, i centrocampisti non riescono a fare filtro quando gli avversari si schierano a metà campo in 4 o 5 e i difensori si distraggono troppo di frequente, sbagliando i disimpegni e trascurando di marcare gli avversari. Al “San Nicola”, poi, i contropiede degli ospiti di turno tagliano la difesa come burro.

Come rimediare? Innanzi tutto occorre giocare con la massima concentrazione, poi va ritrovata con urgenza una migliore condizione fisica ed infine l’approccio deve essere molto più grintoso. I biancorossi devono fare molta attenzione alle ammonizioni, considerato che é diffidata mezza difesa, precisamente Celiento, Di Cesare e Terranova.

Il Picerno è un altro avversario da non sottovalutare: è inserito nella zona playoff ed ha compiuto in trasferte alcune imprese di rilievo, come i successi sui campi della Turris e del Catania e il pari ad Avellino.

All’andata, il Bari conquistò al “Viviani” di  Potenza, campo ufficiale del Picerno perché quello della cittadina lucana non è omologato per la C, il primo successo esterno per 1-0, dopo aver pareggiato nella giornata inaugurale sempre al “Viviani”, però questa volta ospite del Potenza. I biancorossi colpirono 2 pali nel primo tempo con Marras e Botta. Nella ripresa, al 21’ Mignani sostituì Botta con Simeri e D’Errico con Mallamo. Due minuti dopo i nuovi entrati furono i protagonisti del gol che decise l’incontro: Simeri deviò di testa in rete un cross di Mallamo.

Il Picerno, pur trovandosi in zona play-off, è una delle squadre meno prolifiche con appena 27 gol all’attivo. Hanno fatto peggio solo il Taranto e le ultime 3 della classifica, Potenza, Fidelis Andria e Vibonese. Il numero dei marcatori è incredibilmente alto, 13 come il Bari, perché ben 8 giocatori hanno realizzato 1 sola rete a testa: gli attaccanti Parigi (arrivato a gennaio dal Campobasso), Esposito e Coratella (contratto risolto), i centrocampisti De Cristofaro, Dettori e De Marco (contratto risolto) e i difensori Setola e Allegretto. I plurimarcatori, dunque, sono soltanto 5: il brasiliano Reginaldo a quota 6 gol (1 rigore), l’altro attaccante Gerardi (5), il centrocampista Pitarresi ( 4 di cui 1 rigore) e la coppia di attaccanti D’Angelo e Vivacqua (2 a testa).

I precedenti a Bari tra le due squadre sono soltanto 2 e recentissimi. Il primo risale a tre anni fa, precisamente al 12 maggio 2019, quando disputarono la poule scudetto della serie D avendo vinto i biancorossi il girone I e i rossoblu il girone H. La sfida finì 0-0 e ne approfittò l’Avellino, inserito nel turno eliminatorio a 3, che sconfisse i 2 avversari e prevalse anche nella finale nazionale con il Lecco. L’altra gara, giocata il 16 febbraio 2020, finì invece 3-0 con le reti di Laribi, Antenucci e Scavone.

La gara sarà diretta dal sig. Paolo Bitonti, iscritto alla sezione di Bologna. E’ un arbitro esperto in quanto è alla quinta stagione in Lega Pro dopo aver collezionato 44 presenze in serie D. Il suo ruolino registra 68 partite di campionato in serie C con 310 cartellini gialli, 11 espulsioni per doppia ammonizione e 19 per rosso diretto e 33 rigori concessi, 30 successi per le formazioni di casa , 17 pareggi e 21 vittorie per le squadre in trasferta. E’ decisamente severo, come si nota dalle 30 espulsioni e dall’elevato numero di rigori assegnati. Ha 2 precedenti con i biancorossi; Bari-Teramo 1-1 del 4 ottobre 2020 e Avellino-Bari 1-1 del 6 dicembre 2021. Uno solo, invece, con i lucani, il 28 novembre scorso Picerno Palermo 1-0.I  collaboratori designati sono gli assistenti Rosario Antonio Grasso della sezione di Acireale e Marco Cerilli della sezione di Latina e il quarto ufficiale Francesco Carrione della sezione di Castellammare di Stabia.

L’incontro sarà trasmesso  in diretta TV da  ELEVEN  SPORT e in radiocronaca diretta da RADIOBARI. Il fischio d’inizio allo stadio  “San Nicola”  è fissato alle ore





About Peppino Accettura 443 Articoli
Il nostro collaboratore più navigato. Giornalista Pubblicista dal 1970 ed esperto soprattutto di statistiche e materie economiche.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*