Bari-Virtus Francavilla 2-1, le pagelle dei biancorossi: D’Errico uomo chiave, Frattali pasticcia…



BARI – Mignani e la squadra hanno fatto un grande regalo al Presidente Luigi de Laurentiis in occasione del 43° compleanno: una vittoria emozionante ma meritata a tempo scaduto.

Ora il vantaggio del Bari sta assumendo dimensioni significative: + 7 sul Catanzaro, + 9 sulla Virtus Francavilla, + 10 sull’Avellino, + 13 sul Monopoli e + 14 sul Palermo.

Avellino e Palermo devono recuperare una partita. Alla conclusione del torneo (e alla promozione diretta in B) mancano solo 8 turni e resta da superare un altro grosso scoglio, la sfida domenica di Catanzaro, ma con la consapevolezza di poter contare su due risultati su tre.

Diamo un voto ai giocatori del Bari scesi in campo contro la Virtus Francavilla.

FRATTALI
5,5semaforo_rosso
  Non attraversa sicuramente un periodo di buona forma. Ha parato con sicurezza il colpo di testa di Maiorino a metà del primo tempo e poi si è fatto sorprendere dalla parabola della punizione del cannoniere biancazzurro. PASTICCIA
CELIENTO
6semaforo_verde
  Ha sostituito all’ultimo momento Belli, fermato da un problema muscolare. Naturalmente è venuta a mancare la spinta sulla destra, ma il difensore centrale ha chiuso ogni varco dalla sua parte. SCRUPOLOSO
TERRANOVA
6,5semaforo_verde
  Sta ritrovando la migliore condizione. Ha impedito ogni conclusione all’attaccante più pericoloso, il bitontino Patierno, ed è stato molto accorto nei disimpegni offensivi, scaraventando il pallone fuori del terreno di gioco. IN CRESCENDO
GIGLIOTTI
6,5semaforo_verde
  Ha dato spessore al reparto difensivo, intervenendo sempre con molta decisione. Non si tira mai indietro ed è stato colpito violentemente un’altra volta da Frattali in uscita. CORAGGIOSO
DI CESARE
S.V.semaforo_giallo
  Ha sostituito nel finale Gigliotti, già ammonito e colpito poco prima alla testa da Frattali in uscita. Puntuale come sempre.  
RICCI
7semaforo_verde
  Ha galoppato in continuazione sulla sinistra, concludendo le proiezioni con tanti cross in area ospite. Uno di questi ha pescato dall’altro lato Antenucci, pronto a servire Cheddira. Non ha avuto un attimo di sosta. SPINA NEL FIANCO
MAITA
7semaforo_verde
  Ormai il suo rendimento si è stabilizzato su un livello molto alto. Ha vinto tanti contrasti nella palude del centrocampo ed ha tentato di sfondare al centro la difesa brindisina. INSOSTITUIBILE
MAIELLO
6,5semaforo_verde
  E’ stato in forse fino al fischio d’inizio perché nel corso del riscaldamento ha accusato un problema muscolare. Non ha forzato ed ha lasciato più spazio a Maita. E’ uscito per precauzione. GLADIATORE
MALLAMO
6,5semaforo_verde
  A metà ripresa è entrato in campo al posto di Maiello ma si è schierato da mezzala, mentre Maita scalava a playmaker. Ha cercato subìto gli inserimenti nell’area biancazzurra. DETERMINATO
D’ERRICO
7semaforo_verde
  Sul terreno letteralmente allagato ha trascinato la squadra disputando nel primo tempo una prestazione eccezionale. E’ naturalmente calato leggermente nella ripresa. UOMO CHIAVE
GALANO
6semaforo_verde
  Mignani continua a vederlo trequartista, ma va meglio quando si allarga sulla destra. Recupera parecchi palloni ma non riesce a tirare in porta. POCA CATTIVERIA
BOTTA
6,5semaforo_verde
  Le pessime condizioni del terreno non erano ideali per l’argentino, ma il mister lo ha buttato dentro a metà ripresa nel tentativo di recuperare un successo che stava sfuggendo. FRIZZANTE
CHEDDIRA
7semaforo_verde
  Vive un momeno strepitoso. Ha segnato la settima rete personale e una prodezza del portiere Nobile gli ha negato il raddoppio. Ha corso senza sosta sul terreno pesantissimo. DEVASTANTE
SIMERI
S.V.semaforo_giallo
  Ha giocato gli ultimi 7 minuti più il recupero ed ha lottato come un leone su ogni palla.  
ANTENUCCI
6,5semaforo_verde
  Anche in condizioni ambientali proibitive ha mostrato la qualità della sua classe. Tante buone giocate, compreso l’assist che ha tagliato la difesa brindisina e messo Cheddira in condizione di segnare a porta vuota. GIGANTE
CITRO
S.V.semaforo_giallo
  E’ entrato in campo 7 minuti prima del 90′ con l’ultimo triplice cambio e in pieno recupero ha segnato un gol che vale molto di più dei 3 punti della gara.  
Allenatore: M.MIGNANI
7,5semaforo_verde
  Le condizioni del terreno di gioco non hanno favorito la squadra, impossibilitata ad avviare le manovre dalle retrovie per svilupparla con una serie fitta di passaggi e scambi. I biancorossi hanno allora effettuato lanci lunghi e aggiramenti sulle fasce esterne, limitando le percussioni centrali, ma sempre con tanta grinta e una grande carica agonistica. Il mister ha cambiato 5 elementi e proprio il nuovo entrato Citro, quattordicesimo marcatore della squadra, ha risolto la gara. HA SEMPRE RAGIONE
Arbitro: Sig. M.MONALDI
5semaforo_rosso
  L’arbitro di Macerata dopo un buon avvio ha commesso numerosi errori di valutazione dei falli di gioco, scatenando continuamente le reazioni dei giocatori delle due squadre, affaticati e molto nervosi per l’importanza della gara. Ha rischiato più volte la rissa lasciando spesso impunito il gioco duro. PRIVO DI POLSO





About Peppino Accettura 443 Articoli
Il nostro collaboratore più navigato. Giornalista Pubblicista dal 1970 ed esperto soprattutto di statistiche e materie economiche.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*