Bari: partenza col turbo nel giorno del ritorno al grande calcio! A Parma finisce 2-2…



Share

Nell’anticipo della prima giornata del campionato di serie B, il Bari strappa un prezioso pareggio sul campo del Parma, confermando di essere una compagine molto ordinata e quadrata. Anche al “Tardini” i pugliesi sciorinano un gioco pratico e produttivo che mette in difficoltà gli emiliani passati in vantaggio con Man, ma rimontati grazie al rigore di Antenucci e all’eurogol di Folorunsho. Mihaila, prima dell’intervallo sigla il 2-2 e salvando probabilmente la sua squadra da un secondo tempo che si sarebbe preannunciato molto complicato.

LE FORMAZIONI
Mignani opta per il suo consueto 4-3-1-2 nel quale in difesa, davanti al riconfermatissimo Caprile, trovano posto Pucino, Di Cesare, Terranova e Ricci. Il perno di centrocampo è Maiello, affiancato da Maita e Folorunsho, mentre Botta fa da supporto sulla trequarti alla coppia d’attacco composta da Antenucci e Cheddira.
Pecchia si affida all’estro di Man e Vasquez per cercare di scardinare le strette maglie avversarie.

LA GARA
Primo tempo
– Pronti via e a rompere il ghiaccio sono subito i padroni di casa. Al termine di una ripartenza ficcante sulla corsia destra, Man fa il buono e il cattivo tempo convergendo al centro, eludendo la guardia di due avversari e beffando Caprile sul palo opposto con un mancino preciso ed angolato. I baresi non si scompongono e rispondono con un tentativo di Cheddira, bloccato in due tempi da Chichizola. Il pareggio non tarda ad arrivare e giunge all’11’ quando Antenucci trasforma un rigore guadagnato qualche minuto prima da Cheddira, sul quale Estevez commette fallo in area. Il numero 7 ospite deve battere per due volte il penalty e, dopo aver fallito miseramente il primo tentativo con un quasi mezzo passaggio al portiere, la seconda volta la piazza sapientemente lì dove Chichizola non può arrivare. Al 14′ è Mihaila a sfiorare il palo con un destro a giro, mentre sul versante opposto al 19′ Antenucci serve Folorunsho e l’estremo difensore di casa deve superarsi per deviare miracolosamente la sua deviazione di punta. Dopo altre due buone occasioni create da Mihaila e Bernabè, sventate con grande reattività e bravura da Caprile, il bari affonda ancora il colpo. E’ il 35′ quando Cheddira scarica indietro per l’accorrente Folorunsho, abile a far partire un autentico missile terra-aria che non lascia scampo a Chichizola. I ducali accusano il colpo, ma reagiscono al 43′ colpendo il palo con un piatto di Vazquez e riequilibrando il risultato a pochi istanti dalla pausa grazie ad una punizione dal limite di Mihaila.
Secondo tempo – Anche nella ripresa il gioco continua ad essere veloce e i cambi di fronte sono continui. All’11’ Botta chiama in causa di sinistro il portiere gisalloblù e al 20′ è Valenti in scivolata a far si che Cheddira non si involasse indisturbato verso la porta parmense. Trascorrono 3 giri di orologio e i galletti si rendono ancora pericolosi con una conclusione di Folorunsho che si spegne sul fondo. Mignani decide di cambiare fisionomia alla propria squadra e inserisce progressivamente Mallamo, Galano, Cangiano e Bosisio al posto rispettivamente di Botta, Folorunsho, Cheddira e Antenucci. Ormai il meglio del match è già andato di scena e, se si esclude un tiro alto di Mihaila al 35′, la partita non fa registrare altre emozioni di rilievo. Dopo 4′ di recupero, la sfida termina 2-2 onorando alla grande l’avvio ufficiale del torneo. I tifosi del Bari tornano a casa contenti di aver visto la propria squadra lottare con ardore, premesse di una stagione tutta da scrivere che potrebbe riservare discrete soddisfazioni in casa biancorossa.

Tabellino
PARMA-BARI 2-2
PARMA
(4-2-3-1): Chichizola, Romagnoli, Estevez (dal 1′ st Juric), Vazquez (dal 30′ st Tutino), Del Prato, Bernabè (dal 26′ st Benedyczak), Oosterwolde, Mihaila, Valente, Inglese (dal 12′ st Sohm), Man (dal 26′ st Camara). A disposizione: Corvi, Borriello, Balogh, Bonny, Coulibaly, Circati, Zagaritis. Allenatore: F. Pecchia.
BARI (4-3-1-2): Caprile; Pucino, Di Cesare, Terranova, Ricci; Maita, Maiello, Folorunsho (dal 37′ st Galano); Botta (dal 26′ st Mallamo), Antenucci (dal 44′ st Bosisio), Cheddira (dal 37′ st Cangiano). A disposizione: Frattali, Polverino, D’Errico, Gigliotti, Mazzotta, Bellomo, Dorval. Allenatore: M. Mignani.
ARBITRO: sig. D.Massa della sez. di Imperia; assistenti: sig. D.Moro della sez. di Schio e sig. D.Garzelli della sez. di Livorno.
RETI: al 3′ pt Man (P), all’ 11′ pt Antenucci rig. (B), al 35′ pt Folorunsho (B), al 47’pt Mihaila (P).
AMMONITI: Estevez, Valenti, Mihaila e Bernabè (P); Terranova, Cheddira e Mallamo (B).
NOTE: cielo nuvoloso e a tratti piovoso, terreno in buone condizioni; spettatori: 11.459 (di cui 4.415 paganti e 1.128 tifosi ospiti); angoli: 6-3 per il Parma; recuperi: 3′ pt, 5′ st.





About Tommaso Di Lernia 654 Articoli
E' il Direttore Responsabile della Testata. Giornalista Pubblicista dal 2002 e tifoso da sempre "unicamente" del Bari. Citazione preferita: "Chi non si aspetta l'inaspettato, non scoprirà la verità" [Eraclito].

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*