Parma-Bari 2-2, le pagelle dei biancorossi: Folorunsho protagonista, Terranova grintoso…



Share

C’è da essere soddisfatti per la bella prestazione offerta dalla squadra che non si è fatta condizionare dal gol-lampo incassato dopo 2 minuti e 13 secondi.

Addirittura i biancorossi hanno ribaltato il risultato, sfiorando la grande impresa di un successo a Parma, sul campo di una formazione che certamente sarà tra le protagoniste del campionato.

L’undici di Mignani ha soddisfatto anche sul piano del gioco e va considerato che i tifosi si attendono ancora altri arrivi per potenziare la squadra.

Diamo un voto ai giocatori del Bari scesi in campo contro il Parma.

CAPRILE
7,5semaforo_verde
  Mignani lo ha confermato dopo la grande prestazione di Verona e il giovanissimo portiere lo ha gratificato con una prova superlativa: vanno incorniciati almeno tre interventi salva-gol. FIDUCIA MERITATA
PUCINO
6semaforo_verde
  E’ riuscito a frenare sulla sua fascia le inziative degli avversari che hanno premuto con insistenza operando readdoppi continui con il difensore Oosterwolde e il romeno Mihaila. E’ IN PARTITA
DI CESARE
6semaforo_verde
  Si è trasformato in ultimo baluardo della difesa, intervenendo sempre con decisione e tempestività a risolvere le situazioni più complicate. Ha preso tante botte. AUTOREVOLE
TERRANOVA
6semaforo_verde
  Ha archiviato subito uno sbandamento iniziale che ha dato via libera allo scatenato Man. Poi ha eretto una barricata davanti a Caprile ed ha strappato tanti palloni dqai piedi degli attaccanti di casa. GRINTOSO
RICCI
6semaforo_verde
  Nel primo tempo è stato regolarmente saltato da un Man irresistibile che ha segnato e crossato tanti palloni nell’area barese. Si è ripreso dopo il riposo e si è anche concesso il lusso di proiettarsi in avanti sulla fascia. DISCONTINUO
MAITA
7,5semaforo_verde
  Era praticamente all’esordio in serie B ma nessuno se n’è accorto. Tranquillo, deciso, è stato eccezionale in fase di interdizione a centrocampo dove ha vinto quasi tutti i contrasti. FONDAMENTALE
MAIELLO
6,5semaforo_verde
  E’ stato molto utile davanti alla difesa: si è mosso con intelligenza tattica, recuperando un gran numero di palloni e guidando la manovra biancorossa a centrocampo. LUCIDO
FOLORUNSHO
8semaforo_verde
  Ha collezionato un’altra perla, disputando 80 minuti ad alto livello. Ha mostrato di essere un giocatore completo, capace di contenere gli avversari, effettuare aperture intelligenti per i compagni e sparare a rete con una potenza fuori del comune. PROTAGONISTA
GALANO
S.V.semaforo_giallo
  Ha dato il cambio all’italo nigeriano negli ultimi minuti di gioco ed ha mostrato di essere reattivo, inserendosi subito nel clima della partita.  
BOTTA
7,5semaforo_verde
  Ha un’autonomia ancora limitata ma per quasi un’ora è stato tra i protagonisti, con spunti illuminanti per i compagni e spirito di sacrificio che lo ha portato a tornare spesso indietro per dar man forte ai difensori. PREZIOSO
MALLAMO
7semaforo_verde
  E’ subentrato all’argentino a metà ripresa, giocando in posizione leggermente più arretrata, ma comunque ha confermato di rappresentare una colonna portante della manovra biancorossa. ESTROSO
ANTENUCCI
7semaforo_verde
  Ha calciato molto male dal dischetto ed è stato salvato dal VAR che gli ha consentito di ripetere il rigore, trasformato questa volta in maniera imparabile.Dialoga con naturalezza con i compagni grazie alle sue qualità tecniche. SI ESALTA
BOSISIO
S.V.semaforo_giallo
  E’ entrato in campo poco prima del recupero per far fiatare Antenucci.  
CHEDDIRA
6,5semaforo_verde
  E’ stato un pericolo costante per la difesa bianconera, seminando il panico con i suoi slalom in area. Si è pocurato il rigore che ha rimesso in corsa la squadra ed ha mostrato enormi migliormenti sul piano tecnico rispetto all’anno passato. DETERMINANTE
CANGIANO
S.V.semaforo_giallo
  A dieci minuti dalla fine ha sostituito Cheddira e si è schierato a sinistra nel tridente degli attaccanti.  
Allenatore: M.MIGNANI
7,5semaforo_verde
  Ha festeggiato l’esordio nella serie cadetta con un punto d’oro ed una prestazione rilevante sul piano tecnico e su quello della concentrazione. La squadra non gioca con approssimazione, ma sviluppa una manovra lucida e razionale: per nove undicesimi in campo c’erano gli stessi elementi dell’anno passato ma il mister ha saputo infondere una grande personalità. CONFERISCE PERSONALITA’ ALLA SQUADRA
Arbitro:
D.MASSA

7semaforo_verde
  L’arbitro di Imperia ha diretto la gara nel rispetto delle nuove indicazioni, evitando di frammentare il gioco. Ha mostrato grande polso ammonendo 8 giocatori e operando in perfetta sintonia con il VAR. NESSUN ERRORE





About Peppino Accettura 454 Articoli
Il nostro collaboratore più navigato. Giornalista Pubblicista dal 1970 ed esperto soprattutto di statistiche e materie economiche.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*