LA PRESENTAZIONE DELLA GARA, ARBITRO E PRECEDENTI – Bari: allarme in difesa. La Ternana è una macchina da gol…



Share

Nonostante le due sconfitte subìte ad opera di Ascoli e Frosinone, il Bari resta sempre nel gruppetto delle migliori. Questo dimostra quanto sia equilibrato e difficile il campionato, almeno  in questo primo scorcio. E altri elementi lo confermano. Il numero delle sconfitte, ad esempio. Il Genoa è stato battuto 1 sola volta, Bari e Parma 2, mentre Frosinone, Ternana, Brescia e Ascoli hanno perso 3 delle 10 partite giocate e Reggina e Cagliari addirittura 4! 

Comunque, dai biancorossi è lecito attendersi una prestazione ad alto livello per interrompere la serie negativa e affrontare con il morale alle stelle i prossimi 6 impegni, contro avversari di media e bassa classifica, per poi concludere il girone di andata con altri due big match, con Reggina e Genoa.

La squadra di Mignani deve anche sfatare il tabù del “San Nicola”, dove ha vinto solo 1 delle 4 gare disputate, raccogliendo anche 2 pareggi e 1 sconfitta. I 5 punti guadagnati rappresentano un bottino assai modesto, soprattutto  rispetto ai 13 ottenuti nelle 6 trasferte. Purtroppo il mister biancorosso non potrà contare sulla presenza di Antenucci, vice capocannoniere della serie cadetta, ma in compenso dovrebbe rientrare Botta, a causa della squalifica di Bellomo.

La Ternana si presenta come squadra super prolifica in trasferta, avendo realizzato 10 reti in 5 gare, solo una in meno del sorprendente Pisa. Ma la squadra umbra è una vera e propria macchina da gol, considerato che va regolarmente a segno da ben 26 partite ufficiali. L’ultima volta che i rossoverdi sono rimasti a secco risale al 15 febbraio, quando furono sconfitti in casa per 0-1 dal Monza nello scorso campionato.

Nella passata stagione la Ternana si classificò in 10^ posizione. In estate la società ha effettuato pochi ritocchi, confermando la struttura portante della squadra. L’inizio non  è stato esaltante: la formazione umbra dopo 4 giornate era solo tredicesima con 4 punti all’attivo. Poi l’undici di Lucarelli ha infilato una serie eccezionale di 5 vittorie consecutive (contro Parma, Perugia, Cittadella, Palermo e Benevento), balzando in testa alla  classifica. Ma l’inaspettata sconfitta interna ad opera del Genoa, sabato scorso, gli ha fatto perdere il primato. Comunque un record la Ternana lo può vantare: il numero dei marcatori. Infatti sono andati finora in gol ben 10 giocatori: l’uruguaiano Favilli (4 reti), Partipilo (3), Palumbo e il senegalese Coulibaly (2) Corrado, Di Tacchio, Donnarumma, Pettinari, lo spagnolo Moro e il danese Sorensen, tutti autori di un gol a testa.

Il Bari ha ospitato la Ternana 23 volte e il bilancio è nettamente a favore dei biancorossi con 13 successi, 5 pareggi e 5 sconfitte, 36 gol segnati e 17 incassati. Le gare sono state disputate in grande maggioranza in serie B, ben 19, e solo 4 in serie C. La prima sfida risale al 16 febbraio 1969 e si concluse a reti inviolate. I pareggi sono stati 4 nelle prime 7 partite giocate tutte nella serie cadetta allo Stadio Della Vittoria. La prima gara disputata in serie C finì con il risultato a favore dei biancorossi (1-0 con rigore trasformato da Messina) ribaltato in 0-2 a tavolino a causa di una lattina che colpì ad un braccio il difensore rossoverde Raggi. Le ultime 3 sfide in serie B si sono concluse con altrettanti successi netti dei biancorossi; 4-0 a marzo 2016, 3-1 a febbraio 2017 e 3-0 a settembre 2017. Da allora le due squadre si sono incontrate altre 3 volte, sempre in serie C: il 13 ottobre 2019 vinse il Bari (2-0), il 13 luglio 2020 , nei play-off finì 1-1 (rigore di Antenucci e pareggio di Vantaggiato) e i biancorossi passarono il turno e infine quattro mesi dopo, il 15 novembre 2020 la Ternana, che vinse il campionato, travolse i padroni di casa per 3-1, con doppietta di Partipilo e gol di Furlan, mentre il biancorosso Ciofani aveva siglato il momentaneo pareggio. In quella gara, erano presenti tra gli umbri Iannarilli, Defendi, Palumbo, Proietti, Falletti, Partipilo, Vitali e Paghera e nel Bari Frattali, Di Cesare. Maita e Antenucci.

La gara sarà diretta dal sig.Matteo Marcenaro, 29enne, iscritto alla sezione di Genova. E’ l’arbitro di Juventus-Salernitana 2-2 che annullò il gol di Milik al 94’ per un fuori gioco segnalato dal VAR, ma inesistente perché Candreva, non inquadrato dalle telecamere, teneva in gioco tutti. Dopo 2 settimane di sosta, è tornato ad arbitrare una gara in B, Modena-Reggina (1-0). Predilige il dialogo con i giocatori ed è molto contenuto nelle espulsioni e nella concessione di rigori. In serie C ha 4 precedenti con il Bari: 1 pareggio (Avellino Bari 2-2 nel torneo  2019/20) e 3 sconfitte (Bari-Viterbese 1-3 nel campionato 2019/20 e Foggia-Bari 1-0 e Catanzaro-Bari 2-0 nel 2020/21). Sono 5 le gare dirette con la Ternana, 3 in serie C (1 vittoria e 2 sconfitte) e 2 in B nel campionato scorso (vittoria con la Spal e sconfitta con il Lecce). Sono stati designati gli assistenti Luigi Rossi della sezione di Rovigo e Gianluca Sechi della sezione di Sassari e quale quarto ufficiale Sajmir Kumara, iscritto alla sezione di Verona. Al VAR ci sarà Livio Marinelli, della sezione di Tivoli, coadiuvato dall’AVAR Ermanno Feliciani della sezione di Teramo.

L’incontro sarà trasmesso  in diretta TV da SKY Sport Calcio. DAZN e HELBIZ Live e in radiocronaca diretta da RADIOBARI (88,8/88,9 Mhz in FM). Il fischio d’inizio allo stadio  “San Nicola” è fissato alle ore 20.30.





About Peppino Accettura 472 Articoli
Il nostro collaboratore più navigato. Giornalista Pubblicista dal 1970 ed esperto soprattutto di statistiche e materie economiche.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*