LA PRESENTAZIONE DELLA GARA, ARBITRO E PRECEDENTI – Bari a Cittadella per proseguire  la serie positiva…



Share

Al Bari il calendario ha assegnato, a distanza di appena 4 giorni, un altro avversario autore di una clamorosa impresa. Domenica scorsa, il Pisa era reduce dalla netta vittoria sulla Ternana (3-1), quarta in classifica, che aveva provocato l’esonero dell’allenatore degli umbri Lucarelli, sostituito da Andreazzoli. Questa volta i biancorossi affrontano il Cittadella, che attualmente naviga senza problemi a metà classifica, ma domenica ha conquistato inaspettatamente un risultato di prestigio, infliggendo al Genoa, terzo in classifica, la prima sconfitta stagionale (0-1) a Marassi. Inutile dire che la proprietà americana dei rossoblu ha esonerato il tecnico di Stoccarda Alexander Blessin, affidando temporaneamente la panchina a Gilardino.

Il Cittadella, dunque, attraversa un momento di euforia e punta a confermare, anche contro i biancorossi, l’attuale stato di grazia: nelle ultime 8 giornate i granata hanno perso solo a Parma, conquistando 2 vittorie e 5 pareggi.

Un successo al “Tombolato” però manca da 3 mesi, precisamente dal 10 settembre quando i granata superarono il Frosinone.

Di contro, il Bari è, ex aequo con il Genoa, la squadra che ha ottenuto il maggior numero di punti in trasferta, 15 in 8 partite, ed ha come obbiettivo di migliorare ulteriormente il trend esterno per compensare il rendimento decisamente modesto al “San Nicola”.

Resta da vedere quali saranno le scelte di Mignani che terrà sicuramente conto, per una rotazione ragionata, dell’impegno ravvicinato di domenica prossima contro il Modena.

Particolare curioso i  marcatori della squadra veneta sono soltanto 5 e tutti attaccanti. Il capocannoniere è Mirko Antonucci (quasi omonimo del giocatore biancorosso) che ha segnato 5 reti, seguito dal terzetto composto dallo spagnolo Asencio, poroveniente dal Lecce, da Baldini e da Beretta, tutti fermi a quota 2. Chiude la lista Magrassi, autore di 1 gol. La tredicesima marcatura è stata l’autorete del pisano Hermannsson.

Nel campionato scorso la squadra di  Gorini si è piazzata in undicesima posizione, conquistando una salvezza tranquilla, con un vantaggio di 17 punti sulla zona play-out ma distante 6 punti dal Perugia, ultima squadra a partecipare ai play-off. I granata hanno ripartito il bottino dei punti equamente tra casa e trasferte (26+26)  ed è stata una delle formazioni  meno prolifiche con 38 gol all’attivo. Il segreto però è stata la difesa blindata, la quinta del girone, battuta solo 38 volte. Il migliore cannoniere è stato Baldini, autore di 10 centri, seguito da Okwonkwo (7 gol), passato in estate al Bologna, e poi da Beretta (5).

Il Bari ha giocato a Cittadella, piccolo centro di 20.000 abitanti circa in provincia di Padova, solo 9 volte, tutte in B. Il bilancio è in perfetta parità con 2 successi,5 pareggi e 2 sconfitte, 7 reti segnate e 8 subìte. La prima sfida risale a 21 anni fa, precisamente al 16 novembre 2001, e fu un successo per il Bari grazie alla rete di Palmieri poco prima del riposo. Otto anni fa, il 13 dicembre 2014, i biancorossi fecero registrare la seconda e ultima vittoria (1-0), che venne dopo la prima sconfitta (0-1) e 3 pareggi, tutti per 1-1. Dopo il secondo successo dei veneti, a gennaio 2017 per 2-0, si sono registrati 2 pareggi, 0-0 il 17 marzo 2018 e 2-2 il 3 giugno 2018, risultato quest’ultimo che, nel primo turno dei play-off, consentì ai granata di qualificarsi alle semifinali. Per il Bari, invece, fu l’ultima presenza in B perché scattò la retrocessione in serie D a seguito del tragico fallimento.

La gara sarà diretta dal sig. Marco Piccinini, della sezione di Forlì. Ingegnere edile, 39enne, è stato designato 61 volte in serie B, con il setguente ruolino: 299 cartellini gialli, 10 espulsioni  per doppia ammonizione e 9 per rosso diretto e 21 calci di rigore concessi. E’ ritenuto arbitro che predilige il gioco non spezzettato e gestisce con parsimonia i cartellini.I precedenti con il Bari sono 2 e risalgono entrambi all’ultimo campionato di B: il 12 novembre 2017 Bari-Pescara 1-0, con rete di Brienza, e il successivo 21 dicembre  Bari-Parma 0-0. Piccinini ha invece arbitrato addirittura 11 partite del Cittadella tra serie C, B e play-off di B in 6 campionati, facendo registrare per i veneti 3 vittorie, 4 pareggi e 3 sconfitte.Come assistenti sono stati designati Luigi Rossi, iscritto alla sezione di Rovigo, e Tiziana Trasciatti, della sezione di Foligno. Quarto ufficiale è Gianluca Manganiello, della sezione di Pinerolo, Al VAR è stato designato Marco Guida, della sezione di Torre Annunziata, coadiuvato dall’AVAR Filippo Bercigli, della sezione di Firenze.

L’incontro sarà trasmesso  in diretta TV da SKY Sport (CANALE 255). DAZN e HELBIZ Live e in radiocronaca diretta da RADIOBARI (88,8/88,9 Mhz in FM). Il fischio d’inizio allo stadio  “Piercesare Tombolato” (dimensioni m. 105 x 68, capienza 7.623 posti,  superficie in erba naturale) è fissato alle ore 15.  





About Peppino Accettura 490 Articoli
Il nostro collaboratore più navigato. Giornalista Pubblicista dal 1970 ed esperto soprattutto di statistiche e materie economiche.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*