Bari ancora beffato negli ultimi minuti: finisce 1-1 contro il Cittadella! A Nasti risponde Pavan nel finale…



BARI – Nella terza giornata del campionato di serie B il Bari pareggia in casa contro il Cittadella per 1-1 e non riesce a dare seguito al colpaccio esterno di Cremona. I biancorossi passano in vantaggio immediatamente con Nasti nel primo tempo e mantengono l’1-0 per quasi tutto il match subendo però per larghi tratti la pressione veneta che viene premiata al 90esimo minuto quando Pavan fredda di testa Brenno. Nessuno si era illuso che la vittoria in Lombardia di qualche giorno fa fosse stata conquistata da una squadra già competitiva e nessuno deve commettere l’errore di essere eccessivamente severo verso la formazione schierata stasera. Di sicuro servono rinforzi e lo striscione apparso ad inizio gara in curva nord, che invita sostanzialmente la società a non giocare con la fedeltà dei tifosi attraverso “prestiti da elemosinare e nessun acquisto di proprietà”, è piuttosto eloquente.

FORMAZIONI
Mister Mignani deve rinunciare all’infortunato Menez e allo squalificato D’Errico, ma recupera Maita e Di Cesare che hanno scontato il turno di stop. Al centro della difesa, davanti a Brenno, ci sono Di Cesare e Vicari, mentre Dorval e Ricci occupano le corsie esterne. Nella zona nevralgica del centrocampo agisce Maiello, supportato da Koutsoupias e Maita, mentre in attacco Nasti e Morachioli fanno da supporto al centrale Sibilli.
Mister Gorini propone il 4-3-1-2 e davanti al portiere Kastrati ci sono i centrali Salvi e Frare, affiancati dai terzini Pavan e Giraudo. La mente del centrocampo è Branca, supportato da Vita e Kornvig, mentre Cassano agisce da trequartista, alle spalle delle punte Maistrello e Magrassi.

LA GARA
Primo tempo
– Il Bari, sceso stasera in campo con la terza maglia nero-dorata, parte forte e al primo vero affondo passa subito in vantaggio. Tutto nasce da un cross dalla destra di Sibilli che raggiunge la testa di Nasti, abile a scaraventare in rete. Al quarto d’ora, il copione si ripete sul fronte opposto: Vita effettua un traversone al centro dalla destra per Magrassi che svetta più di tutti, ma la sfera termina al lato. Nasti si mette in evidenza sul versante destro, entra in area e il suo sinistro è impreciso. Il Cittadella affila le armi e comincia a farsi pericoloso. Al 26’ Kornvig pennella una punizione per Pavan che colpisce di testa impegnando Brenno in corner mentre, dopo il cooling break, una staffilata di Cassano centra in pieno il palo e la ribattuta di Giraudo è deviata da un compagno e sfila sul fondo. Al 43’ Sibilli mette al centro, Nasti gira senza fortuna e la palla finisce sui piedi di Morachioli che non inquadra la porta. Prima dell’intervallo è Maita a provarci dal limite, ma Kastrati c’è e blocca sicuro.
Secondo tempo – Dopo la pausa, Brenno blocca a terra su Cassano e Sibilli spara alto dai 25 metri. Vicari salva in corner sull’iniziativa di Cassano proprio in una fase del match piuttosto confusa e si ripete poco dopo sul nuovo entrato Pandolfi. Benali prima, Scheidler ed Edjouma poi subentrano rispettivamente a Koutsoupias, Sibilli e Morachioli. E’ passata la mezzora quando lo stesso Edjouma ci prova dalla distanza con un rasoterra insidioso che però termina la sua corsa sull’esterno della rete. Mignani cambia anche Ricci e Nasti per Pucino e Bellomo e al 41’ Pittarello alza troppo di testa sul cross di Tessiore. Rispondono immediatamente i biancorossi con un rasoterra incrociato di Edjouma che dalla destra per poco non trova il palo opposto. I veneti hanno però il piede spinto costantemente sull’acceleratore e sfiorano il gol con il colpo di testa di Pandolfi sul quale Brenno effettua un miracolo deviando in angolo. Il pareggio è solo rimandato perché dalla bandierina nasce la rete del Cittadella ad opera di Pavan di testa. Non bastano ai galletti gli ultimi 9 minuti di recupero per portare a casa una vittoria che ancora una volta sfuma incredibilmente sulla linea del traguardo.

Tabellino
BARI-CITTADELLA 1-1
BARI
(4-3-3): Brenno; Dorval, Di Cesare, Vicari, Ricci (dal 37′ st Pucino); Koutsoupias (dal 24′ st Benali), Maiello, Maita; Nasti (dal 38′ st Bellomo), Sibilli (dal 30′ st Scheidler), Morachioli (dal 30′ st Edjouma). A disposizione: Polverino, Matino, Celiento, Zuzek, Frabotta, Lops, Faggi. Allenatore: M.Mignani.
CITTADELLA (4-3-1-2): Kastrati; Pavan, Salvi, Frare, Giraudo (dal 1′ st Carissoni); Vita, Branca, Kornvig (dal 1′ st Amatucci); Cassano (dal 22′ st Tessiore); Maistrello (dal 14′ st Pandolfi), Magrassi (dal 34′ st Pittarello). A disposizione: Maniero, Angeli, Rizza, Danzi, Mastrantonio, Saggionetto. Allenatore: E.Gorini.
ARBITRO: sig. A.Santoro della sez. di Messina. Assistenti: sig. D.Cecconi della sez. di Empoli e sig. F.Votta della sez. di Moliterno.
RETI: al 6′ pt Nasti (B), al 44′ st Pavan (C).
AMMONITI: Di Cesare (B); Maistrello (C).
NOTE: cielo sereno, terreno in perfette condizioni; spettatori: 22.440 (di cui: 13.798 paganti, 8.642 abbonati e 21 tifosi ospiti); angoli: 8-2 per il Cittadella; recuperi: 5′ pt e 9′ st.






About Tommaso Di Lernia 728 Articoli
E' il Direttore Responsabile della Testata. Giornalista Pubblicista dal 2002 e tifoso da sempre "unicamente" del Bari. Citazione preferita: "Chi non si aspetta l'inaspettato, non scoprirà la verità" [Eraclito].

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*