LA PRESENTAZIONE DELLA GARA, ARBITRO E PRECEDENTI – Bari: per ora via dalla zona retrocessione. Poi si vedrà…



BARI – Si conclude, con la gara contro il Lecco, una settimana molto tormentata per il Bari. Dopo la debacle di Palermo, lunedì é stato esonerato Marino, il tecnico che aveva sostituito Mignani. Martedì notte, dopo una lunga tratttiva con Cannavaro, è stato raggiunto l’accordo con Beppe Iachini. Mercoledì è scoppiata la violenta reazione dei tifosi, infuriati per le ciniche dichiarazioni di Aurelio De Laurentiis sul ruolo secondario ricoperto dal Bari nell’ambito delle proprietà della Filmauro. Nello stesso giorno c’è stata la replica del figlio Luigi che ha dovuto sconfessare il padre, nel vano tentativo di riportare tranquillità nell’ambiente. La contestazione contro la proprietà sta continuando.

Nel frattempo, per fortuna, nel silenzio più assoluto, Iachini, allenatore di livello nazionale, ha avviato i primi contatti con la squadra, a ritmi molto sostenuti. Purtroppo non c’è più tempo da perdere: il Bari deve sfruttare al massimo i prossimi 3 impegni contro Lecco, Feralpisalò e Sudtirol, tutte formazioni della seconda metà di classifica, per allontanarsi definitivamente dalla zona retrocessione. E’ questa la necessità più urgente, poi si vedrà.

Il Lecco dal giugno del 2017 è di proprietà di Paolo Di Nunno, originario di Canosa di Puglia, imprenditore nel settore dei giochi elettronici. Nel mercato di gennaio la squadra è stata rivoluzionata, con 12 nuovi arrivi, in gran parte giovani, e 13 partenze. Chiaramente l’allenatore Bonizzoli è ancora alla ricerca della migliore intesa sul piano tattico e intanto la formazione blu celeste ha rimediato 4 sconfitte nelle prime 4 giornate del girone ritorno, con 14 reti al passivo e solo 5 all’attivo,

 Quella del Lecco è la difesa di gran lunga peggiore della serie cadetta, con 43 reti subìte, e la squadra lariana è anche una delle meno prolifiche. Sono 25 i gol all’attivo (2 in più del Bari) realizzati da 12 giocatori. Il cannoniere della formazione è Buso con 6 centri, seguito dall’americano Novakovich, a quota 5. Segue una coppia composta dal centrocampista moldavo Ionita e dal difensore Lepore, autori di 3 reti ciascuno. Lepore ha trasformato 2 rigori, i soli dei 5 assegnati a favore. Infine 8 giocatori hanno firmato un gol a testa: i difensori  Bianconi, Caporale e Lemmens, belga, i centrocampisti Sersanti e Crociata e gli attaccanti Di Stefano, ceduto al Modena, Tordini, passato al Padova, e Eusepi, trasferito al Monterosi.

Il Lecco ha giocato a Bari solo 8 partite e il bilancio è nettamente favorevole ai biancorossi che hanno perso 1 sola volta, precisamente 59 anni fa, nel 1965 (2-3), conquistando 5 successi e 2 pareggi. Complessivamente le reti realizzate sono 15 e quelle subìte 7. Le due squadre si sono incontrate 1 volta in A (vittoria barese per 4-1 nel 1960), 1 volta in serie C (un altro successo  per 2-1 nel 1955) e infine 6 nella serie cadetta (3 vittorie, 2 pareggi e 1 sconfitta per i biancorossi). I lariani sono assenti da Bari ormai da 51 anni: l’ultima gara infatti si giocò l’11 febbraio 1973 allo Stadio della Vittoria e si concluse sullo 0-0.

La partita sarà diretta dal sig. Francesco Cosso, 36enne, iscritto alla sezione di Reggio Calabria. E’ passato nella CAN di C nel 2017 e dopo 4 anni, nell’estate del 2021, è stato promosso nella CAN di A-B. Nella serie cadetta ha diretto 28 gare, facendo registrare 153 cartellini gialli, 4 espulsioni per doppia ammonizione e 2 per rosso diretto e 6 rigori concessi. I precedenti con il Bari sono 3, tutti in casa: pareggio 2-2 con il Palermo ad aprile 2021 in serie C, ancora pareggio per 0-0 contro il Pisa in serie B a dicembre 2021 e infine vittoria contro il Sudtirol per 2-1 (rigore trasformato da Sibilli, pareggio di Vinetot e gol vittoria di Di Cesare) il 9 dicembre scorso nel girone di andata. Con il Lecco invece i precedenti sono 6, 3 in serie D, 1 in serie C e 2 nella serie cadetta: complessivamente 4 vittorie, 1 pareggio e 1 sconfitta. Le gare in serie B si riferiscono a questa stagione e sono la vittoria a Pisa nella prima giornata e il pareggio per 2-2 a Venezia alla 18^ giornata. Gli assistenti designati sono Christian Rossi, iscritto alla sezione di La Spezia, e Federico Longo, della sezione di Paola.  Quarto ufficiale è Fabrizio Cavaliere, della sezione di Paola. Al VAR c’é Ivano Pezzuto, della sezione di Lecce, coadiuvato dall’AVAR Rodolfo di Vuolo, della sezione di Castellammare di Stabia.

L’incontro sarà trasmesso  in diretta TV da DAN e SKY Sport  (canale 252) e  in radiocronaca diretta da RADIOBARI. Il fischio d’inizio allo stadio  “San Nicola” è fissato alle ore 16.15.






About Peppino Accettura 565 Articoli
Il nostro collaboratore più navigato. Giornalista Pubblicista dal 1970 ed esperto soprattutto di statistiche e materie economiche.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*