Bari-FeralpiSalò 1-0, le pagelle dei biancorossi: Brenno salva il risultato, Menez elegante ma poco incisivo…


BARI – E’ straordinario che il Bari in 8 giorni, grazie ai 6 punti conquistati, sia schizzato dalle vicinanze alla zona retrocessione sino ad entrare in zona play-off, raggiungendo l’ottava posizione alla pari con Brescia e Modena, che però deve ancora giocare a Venezia.

I tifosi hanno cantato alla fine “Noi vogliamo un grande Bari” e proseguono nella contestazione alla società con striscioni anti-multiproprietà e cori contro De Laurentiis.

Ora la squadra biancorossa sarà impegnata in un doppio turno di trasferte, a Bolzano e Catanzaro, il cui esito potrà fornire una idea molto più chiara sulle ambizioni future.

Diamo un voto ai giocatori del Bari scesi in campo contro la FeralpiSalò.

BRENNO
7semaforo_verde
  Gli attaccanti ombardi hanno tirato solo 2 volte nello specchio della porta biancorossa ma il portiere brasiliano è stato molto bravo a salvare la vittoria. SALVA IL RISULTATO
DORVAL
6semaforo_verde
  Cura maggiormente la fase difensiva sulla fascia destra per frenare le iniziative di Felici. SI FA VALERE
DI CESARE
7semaforo_verde
  Lotta fino all’ultimo. Sembra sul punto di abbandonare dopo mezzora per un colpo subìto, ma stringe i denti e sfiora persino il gol. Salterà il prossimo turno perché ha rimediato la decima ammonizione. UN LEONE
VICARI
7semaforo_verde
  Si fa trovare sempre al posto giusto nel momento giusto. Insuperabile di testa e preciso nell’anticipo. GRANDE SENSO DELLA POSIZIONE
RICCI
6,5semaforo_verde
  Non si limita alla copertura ma si esibisce in alcuni inserimenti veloci in avanti. Su un suo cross Kallon sbaglia la deviazione di testa, ma poi pesca ibero Lulic, il cui tiro sarà deviato in area con il braccio da Di Molfetta. UNA SPINA NEL FIANCO
MAITA
5,5semaforo_rosso
  Non è in giornata positiva. Sbaglia tanti passaggi, anche semplici e permette agli ospiti di mantenere il predominio territriale. Esce a metà ripresa per un risentimento muscolare. ERRORI BANALI
LULIC
6semaforo_verde
  Subentra a Maita e ha il merito di procurarsi il rigore, Nel finale contribuisce con i compagni ad arginare la reazione rabbiosa dei verdeblu alla disperata ricerca del pareggio. ORDINATO
BENALI
6,5semaforo_verde
  Il mister dei lombardi ha schierato in posizione molto alta i suoi centrocampisti che hanno preso il controllo della zona centrale del campo. Il loro pressing continuo ha chiuso gli spazi al giocatore libico che ha potuto svolgere solo un’azione di filtro. A SPRAZZI
EDJOUMA
5semaforo_rosso
  Il francese ha dovuto abbassarsi di frequente nel vano tentativo di rinforzare il centrocampo biancorosso. Ma la sua lentezza nei movimenti e nei riflessi gli hanno impedito di essere efficace. INCONSISTENTE
SIBILLI
6,5semaforo_verde
  Era quasi esclusa la sua presenza a causa della botta alla caviglia rimediata sabato scorso. Fortunatamente la scelta di Iachini si è rivelata azzeccata e l’ex pisano è stato determinante, realizzando il suo nono gol stagionale. CINICO DAL DISCHETTO
MATINO
S.V.semaforo_giallo
  Ha cominciato a riscaldarsi dopo mezzora per la probabile sostituzione di Di Cesare. Poi è subentrato in pieno recupero a un esausto Sibilli.  
MENEZ
5,5semaforo_rosso
  Deve lavorare ancora molto per raggiungere una condizione accettabile, ma Iachini non vuole farne a meno e punta ad accelerare il suo pieno recupero. ELEGANTE MA POCO INCISIVO
KALLON
5,5semaforo_rosso
  Ha sostituito Menez e in mezzora si è procurato un pao di occasioni favorevoli ma non è riuscito a sfruttarle. SPRECONE
PUSCAS
5,5semaforo_rosso
  E’ apparso molto più in palla di sabato scorso ma la sua conformazione fisica richiede più tempo per trovare la forma migliore. Comunque Iachini è intenzionato a puntare su di lui e lo ritiene un punto fermo della squadra. IN LIEVE PROGRESSO
NASTI
S.V.semaforo_giallo
  Ha dato il cambio al centravanti romeno negli ultimi minuti per dare fiato ai difensori sotto pressione.  
Allenatore: G.IACHINI
6,5semaforo_verde
  La seconda vittoria consecutiva in casa è tutta merito suo. In panchina è una furia, si agita continuamente e non cessa un attimo di dare istruzioni e stimolare i giocatori che sono apparsi più decisi nei contrasti e più caparbi nel recupero delle palle perse. Il suo obbiettivo é avere a disposizione una squadra dominante, ma ancora non ci siamo. La lucidità e la carica di aggressività si sono esaurite nella ripresa ma la gara é stata davvero brutta anche nel primo tempo. Iachini ha ancora bisogno di tempo. TRASCINA LA SQUADRA
Arbitro: Sig. A.SANTORO
6,5semaforo_verde
  L’arbitro messinese è stato abbastanza severo perché ha estratto il cartellino giallo per 3 giocatori biancorossi su 14 falli commessi complessivamente, mentre ha ammonito solo 1 calciatore della squadra lombarda nonostante i 19 falli commessi. Comunque la direzione della gara é stata precisa. SEVERO





About Peppino Accettura 580 Articoli
Il nostro collaboratore più navigato. Giornalista Pubblicista dal 1970 ed esperto soprattutto di statistiche e materie economiche.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*