Il Bari trova un punto nell’uovo di Pasqua. A Modena, Pucino risponde a Palumbo…


Nella trentunesima giornata del campionato di serie B, il Bari pareggia 1-1 a Modena recuperando con Pucino il gol emiliano di Palumbo dal dischetto. La prova dei pugliesi è gagliarda e volenterosa e stavolta è condita da meno amnesie difensive. Era importante non tornare a casa a mani vuote e l’obiettivo è stato raggiunto, nella speranza che nelle prossime ultime 7 partite i galletti diano tutto per evitare di farsi risucchiare pericolosamente dalla zona playout.

FORMAZIONI
Mister Iachini deve fare a meno dello squalificato Nasti, dell’influenzato Dorval, degli acciaccati Matino ed Acampora, nonché degli infortunati Kallon e Koutsoupias. Il tecnico prova il modulo 4-3-1-2 e in  difesa, davanti a Brenno, piazza i centrali Di Cesare e Vicari, affiancati lateralmente da Pucino e Ricci. Nel fulcro del centrocampo si piazza Benali, coadiuvato da Maita e Lulic, mentre nel  tandem offensivo trovano spazio Puscas e Morachioli, supportati alle loro spalle da Sibilli.
Mister Bianco schiera davanti a Seculin i centrali Riccio, Zaro e Pergreffi, mentre al centro della linea mediana trova spazio Palumbo, affiancato da Magnino e Santoro. Sulle corsie laterali agiscono Ponsi e Corrado, mentre la coppia d’attacco è formata da Manconi e Abiuso.

LA GARA
Primo tempo
– La prima emozione del match la procura Palumbo con una gran botta da fuori area, deviata in corner da Brenno. Risponde il Bari al quarto d’ora quando Sibilli lascia partire un destro insidioso dalla distanza che costringe Seculin alla smanacciata in corner. La gara è piuttosto equilibrato e vede i padroni di casa in continua azione di impostazione e gli ospiti più attendisti,ma pronti a ripartire in contropiede. I continui errori di misura non consentono lo sviluppo di azioni lineari e al 27’ Abiuso deve sfruttare un cross di Corrado per colpire di testa, ma la sfera termina sul fondo. Non fa molto meglio Morachioli al 34’sul traversone d Pucino e per il portiere dei canarini è semplice bloccare l’inzuccata. Al 39’ è ancora dai piedi di Pucino che parte il suggerimento stavolta per Puscas che colpisce debolmente di testa mandando tra le braccia di Seculin.
Secondo tempo – Dopo l’intervallo, Iachini mischia le carte e inserisce Aramu ed il giovane Colangiuli al posto di Sibilli e Puscas. Trascorrono 3 minuti e il Modena guadagna un rigore per un fallo di mano in area di Vicari, evidenziato dal VAR, sulla conclusione di Manconi: dal dischetto Palumbo spiazza Brenno di sinistro e porta in vantaggio i suoi. Al 17’ però i galletti pareggiano: Lulic serve dalla bandierina Pucino che dai 25 metri esplode un rasoterra secco e preciso che si insacca alle spalle di Seculin. Colangiuli si fa notare al 25’ con una giocata in area che però si conclude con un nulla di fatto. Bellomo rileva Morachioli e, subito dopo, crossa per Aramu, ma la palla è leggermente lunga. Iachini si gioca gli ultimi due cambi mandando in campo Diaw ed Edjouma al posto del vispo Colangiuli e dell’azzoppato Maita. Bellomo si mette nuovamente in luce con un destro al volo dal limite che sfiora il palo di un niente e al 48’ il Modena sfiora il gol colpendo il palo interno col nuovo entrato Strizzolo di testa. Dopo 7 minuti di recupero, termina 1-1 e i biancorossi almeno conquistano un punto, buono più per il morale.

Tabellino
MODENA-BARI 1-1
MODENA
(3-5-2): Seculin; Riccio, Zaro, Pergreffi (dal 33′ st Battistella); Ponsi, Magnino, Palumbo (dal 16′ st Tremolada), Santoro, Corrado (dal 1′ st Cotali); Manconi (dal 16′ st Gliozzi), Abiuso (dal 25′ st Strizzolo). A disposizione: Gagno, Oukhadda, Mondele, Duca, Ori, Bozhanaj, Di Stefano. Allenatore: P.Bianco.
BARI (4-3-1-2): Brenno; Pucino, Di Cesare, Vicari, Ricci; Maita (dal 42′ st Edjouma), Benali, Lulić; Sibilli (dal 1′ st Aramu); Puscas (dal 1′ st Colangiuli, dal 41′ st Diaw), Morachioli (dal 33′ st Bellomo). A disposizione: Pissardo, Zuzek, Dachille, Natuzzi, Guiebre, Maiello, Achik. Allenatore: G.Iachini.
ARBITRO
: sig. K.Bonacina della sez. di Bergamo. Assistenti: sig. M.Ricci della sez. di Firenze e sig. A.Niedda della sez. di Ozieri.
RETI
: al 6′ st Palumbo rig. (MO), al 17′ st Pucino (BA).
AMMONITI
: Manconi, Pergreffi, Ponsi e Cotali (MO); Sibilli (BA).
NOTE
: cielo sereno, terreno in buone condizioni; spettatori: 8.259 (di cui: 2.139 paganti, 6.120 abbonati e 168 tifosi ospiti); angoli: 3-2 per il Bari; recuperi: 1′ pt e 7′ st; prima della gara è stato osservato un minuti di raccoglimento in memoria di Joe Barone, Direttore Generale dell’ACF Fiorentina, prematuramente scomparso.






About Tommaso Di Lernia 734 Articoli
E' il Direttore Responsabile della Testata. Giornalista Pubblicista dal 2002 e tifoso da sempre "unicamente" del Bari. Citazione preferita: "Chi non si aspetta l'inaspettato, non scoprirà la verità" [Eraclito].

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*