Cosenza-Bari 4-1, le pagelle dei biancorossi: Pissardo dignitoso, Ricci fantasma…


VERGOGNA,VERGOGNA, VERGOGNA.

E’ stato da incubo l’approccio in una gara da tutti definita “decisiva”, “vitale”, “cruciale”, “da ultima spiaggia”: ebbene dopo poco più di un quarto d’ora i biancorossi erano già sotto di 2 gol e sono stati costretti ancora una volta a sciupare energie per inseguire un improbabile pareggio.

Si é ripetuta la solita figura meschina, di una squadra inferiore agli avversari, incapace di giocare ad un livello dignitoso.

La situazione ormai é disperata ed é sempre più vicino l’incubo della retrocessione diretta.

Diamo un voto ai giocatori del Bari scesi in campo contro il Cosenza.

PISSARDO
6semaforo_verde
  Ha preso 4 gol ma ne ha evitati altri impedendo al Bari di fare la figura di Sonego nel derby con Janner a Madrid. DIGNITOSO
PUCINO
5semaforo_rosso
  Cerca di coprire la sua fascia ma gli avversari imperversano senza pietà. NON BRILLA
DORVAL
5semaforo_rosso
  Sostituisce Pucino per dare maggiore spinta alla manovra offensiva, ma finisce che il Bari prende altri 2 gol. IMPACCIATO
DI CESARE
5semaforo_rosso
  La diga questa volta non regge e il Cosenza sfonda al centro. Le punte centrali realizzano infatti 3 dei 4 gol. GRAVI DISTRAZIONI
VICARI
5semaforo_rosso
  Mazzocchi e Forte hanno segnato completamente smarcati, Tutino si è infilato al centro dell’area tra 3 difensori baresi: si può tollerare una debacle simile? ASSENTE
RICCI
4semaforo_rosso
  Ma dov’era quando Marras scendeva sulla fascia per servire in area barese palloni invitanti per i compagni? Forse si era attardato negli spogliatoi? FANTASMA
MAITA
5semaforo_rosso
  Un’altra prestazione di scarso spessore e sottotono. Cerca senza successo di coprire i vuoti che si aprono a centrocampo. SENZA CONSISTENZA
ACAMPORA
S.V.semaforo_giallo
  Riesumato (da chi?) ha sostituito Maita poco prima del recupero finale, ma nessuno se ne è accorto.  
BENALI
5semaforo_rosso
  Cerca di rendersi utile a metà campo, ma in fase di impostazione si notano le lacune. Diffidato ed ammonito, salterà la prossima gara contro il Parma. DELUDENTE
ACHIK
S.V.semaforo_giallo
  E’ entrato in campo contemporaneamente a Acampora, per sostituire la coppia di mediani Maita-Benali. Immeditatamente il Bari hai incassato il quarto gol in contropiede.  
KALLON
5semaforo_rosso
  Qualche strappo ha ricordato le prestazioni del suo esordio, poi è sparito dalla scena. Il tiro in porta non rientra nel suo repertorio. TUTTO FUMO
BELLOMO
5semaforo_rosso
  Ha sostituito Kallon ma è rimasto in campo solo pochi minuti perché ha sfogato il suo nervosimo agguantando al collo Calò dopo un battibecco. TROPPO NERVOSO
ARAMU
4,5semaforo_rosso
  Si è mosso sulla tre quarti campo, effettuando alcuni servizi ai compagni, ma trascurando completamente di fare filtro sulle manovre avversarie. UN DISASTRO
MORACHIOLI
5semaforo_rosso
  Doveva vivacizzare l’attacco ma è arretrato spesso ad aiutare i colleghi difensori. NON PUNGE
SIBILLI
5semaforo_rosso
  e litiga con Come al solito si muove per tutto il campo, colpisce un palo e contribuisce al gol di Nasti, ma appare incredibilmente nervoso e litiga con il centravanti biancorosso. LITIGIOSO
NASTI
5,5semaforo_rosso
  Aveva voglia di fare bella figura contro gli ex compagni, ma la squadra non gli ha fornito un supporto adeguato. Ha segnato un gol e colpito un oalo. Non poteva fare di più. SOLO TANTA VOLONTA’
Allenatore: F.GIAMPAOLO
S.V.semaforo_giallo
  Ha seguito la partita con lo sguardo smarrito. Non c’entra nulla in questo disastro, E’ stato chiamato dalla società ed ha dovuto obbedire. Si può immaginare perché ha dovuto mettere in campo tutti insieme Kallon, Aramu, Acampora, Achik, gli acquisti di questa tragica stagione. NON HA RESPONSABILITA’
Arbitro: Sig. L.ZUFFERLI
6semaforo_verde
  Il direttore di gara udinese ha avuto molto da fare per sedare le mischie e gli accenni di risse che si accendevano frequentemente tra i giocatori.Comunque tiene in pugno la gara. NON COMMETTE ERRORI





About Peppino Accettura 594 Articoli
Il nostro collaboratore più navigato. Giornalista Pubblicista dal 1970 ed esperto soprattutto di statistiche e materie economiche.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*