Sogliano: “Oggi abbiamo tirato fuori le palle, ma ora tutti in ritiro! Non mi sento responsabile e se avessimo giocato così…”

Colantuono non parla per decisione del club e allora è il DS biancorosso ad analizzare la gara dell'Arechi



Sean Sogliano, Direttore Sportivo del Bari
Sean Sogliano, Direttore Sportivo del Bari

Al termine del match giocato dal Bari a Salerno e pareggiato per 0-0, l’unico a presentarsi ai microfoni di Radionorba per conto dei galletti è il Direttore Sportivo Sean Sogliano. Il dirigente biancorosso ci tiene innanzitutto a spiegare la sua presenza e non quella dell’allenatore: “Ci sono io ai microfoni e non Colantuono perché con la società abbiamo deciso di non far parlare oggi nessuno. Ci tengo a dire che quindi non è una scelta del mister quella di non rilasciare dichiarazioni. Stasera la squadra tornerà in ritiro per preparare al meglio la prossima partita di sabato che sarà un’altra battaglia come questa. Non è un ritiro punitivo, ma solo un modo per recuperare le energie nervose che abbiamo speso durante la partita di oggi“.
Per quanto riguarda la mattinata vissuta all’Arechi, l’ex Genoa e Carpi ha così commentato la sfida contro i granata: “L’unica cosa che mi sento di dire è che la squadra ha fornito oggi una prestazione di carattere. Siamo stati all’altezza di una tipica gara di fine campionato, dal sapore quindi di battaglie e, se l’avessimo fatto anche in qualche altra occasione, i risultati avrebbero potuto essere diversi. Ripartiamo però da qui. Tonucci? Valuteremo in questi giorni le sue condizioni. E’ uscito zoppicando e credo sia un problema muscolare. Speriamo sia solo una contrattura e non una lesione“.
Il pareggio conquistato in Campania serve ai pugliesi soprattutto ad interrompere una emorragia di risultati che stava cominciando a diventare molto preoccupante a poche giornate dal termine del campionato. Un punto che serve insomma più al morale che alla classifica. “In questo momento la squadra sta attraversando un periodo di difficoltà – ha commentato a tal riguardo il 46enne piemontese – e portare a casa un risultato positivo, contro un avversario che viaggiava sulle ali dell’entusiasmo, non è mai facile. Ho visto il giusto temperamento e abbiamo tenuto testa alla Salernitana per tutto l’incontro. Se questo match l’avessimo giocato in un momento diverso, magari caratterizzato da meno problematiche ambientali e più risultati positivi, forse avremmo avuto la forza di provare a ottenere qualcosa in più“.
A proposito del finale di stagione quantomeno “sofferto” da parte del Bari, Sogliano ha voluto concludere rispondendo a chi in quest’ultimo periodo gli ha mosso diverse critiche sul proprio operato: “Non capisco di cosa sarei responsabile. Siamo partiti in corsa con una società che era nuova e abbiamo dovuto anche cambiare durante la stagione. Abbiamo provato ad allestire una squadra che potesse essere competitiva con tutte le altre. Sia durante il mercato di luglio che quello di gennaio, le nostre operazioni sono state apprezzate anche da voi addetti ai lavori. A volte i giocatori si esprimono bene e in altri casi ciò non avviene per svariati motivi non strettamente correlati al loro valore, ma riconducibili ad infortuni o questioni ambientali. Fino a un mese fa, però, la nostra squadra ha giocato per vincere con tutti ed ha anche rischiato di raggiungere il quarto-quinto posto in classifica. Il campionato che stavamo conducendo era quello giusto. Abbiamo sbagliato qualche partita in trasferta e la squadra si è intimorita perdendo sicurezza. Oggi invece abbiamo tirato fuori le palle. Non vuole essere un alibi, ma al momento ci manca per infortunio qualche giocatore che ci avrebbe consentito di essere più pungenti. I giocatori che sono però scesi in campo oggi lo hanno fatto con lo spirito giusto facendo esattamente quello che i tifosi ci chiedono di fare“.






About Tommaso Di Lernia 726 Articoli
E' il Direttore Responsabile della Testata. Giornalista Pubblicista dal 2002 e tifoso da sempre "unicamente" del Bari. Citazione preferita: "Chi non si aspetta l'inaspettato, non scoprirà la verità" [Eraclito].

13 Comments

  1. Il problema è serio se non si recuperano Floro Flores e Brienza è veramente dura:speriamo di vincere le due partite in casa,e fare punti ad Avellino,perché L’ultima con la SPAL è possibile prendere punti perché fino ad allora loro sono già in A.

  2. UN CONSIGLIO AI TIFOSI BARESI, BASTA CRITICHE. LE COLPE SONO DEI NUMEROSI INFORTUNI, UN ANNATA STORTA COME QUESTA NON LA RICORDO DA PARECCHIO. SE AVEVAMO A DISPOSIZIONE TUTTI GLI EFFETTIVI SICURAMENTE NON ERAVAMO IN QUESTA SITUAZIONE.pERO’ VISTI I RISULTATI NON TUTTO E’ PERDUTO, NELLA SPERANZA CHE QUALCHE INFORTUNATO SEI A DISPOSIZIONE, UN SALUTO CALOROSO A TUTTI I TIFOSI BARESI.

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*